I brufoli sul mento sono un problema cutaneo che sorge principalmente durante l'adolescenza collegato all'acne o agli squilibri ormonali. Se per gli uomini si verificano esclusivamente durante la pubertà, per le donne ci sono anche altri periodi della vita in cui gli ormoni subiscono cambiamenti considerevoli: basti pensare all'ovulazione, che precede il ciclo mestruale, o alla gravidanza, che possono portare alla formazione di brufoli localizzati sul mento e sul collo. Ma queste non sono le uniche cause che sono alla base di questo disturbo cutaneo: stress, predisposizione genetica, problemi alle ovaie, alimentazione scorretta, ma anche l'utilizzo della mascherina, sono altri fattori che favoriscono l'insorgere dei brufoli, sul mento e non.

Brufoli sul mento: cosa sono?

I brufoli sul mento sono delle lesioni cutanee che si manifestano insieme ad infiammazioni ed infezioni batteriche. Riconoscerli è abbastanza facile: anche se hanno una forma e dimensioni variabili, sono quasi sempre tondi e non particolarmente grandi. Anche la consistenza non è sempre la stessa: possono essere duri oppure soffici e, in questo caso, presentare una punta bianca sottopelle piena di sebo. Quando i brufoli si concentrano in questa zona del volto si tratta quasi sempre di sfoghi acneici o di punti bianchi. Il mento è la zona del viso dove si formano anche i foruncoli, che traggono origine da infezioni batteriche, i cosiddetti "grani di miglio", punti bianchi o giallastri che possono comparire anche sotto gli occhi ma che non causano problemi alla pelle, i brufoli che spuntano alle donne all'inizio della gravidanza e quelli giganti.

Perché si formano i brufoli sul mento?

Le cause dei brufoli sul mento possono essere molteplici e legate o meno a fattori ormonali. L'origine della loro formazione è collegata ad una copiosa produzione di sebo che, accumulandosi, da origine ai brufoli, o all'infiammazione delle ghiandole sebacee, che provano delle infezioni "alimentate" da diversi batteri. Vediamo nel dettaglio quali sono le diverse cause dei brufoli sul mento, partendo da quelle derivanti dai fattori ormonali.

Le cause ormonali dei brufoli sul mento  

L'eccessiva produzione di sebo e l'infiammazione delle ghiandole sebacee, le due cause principali della formazione dei brufoli sul mento, possono essere collegate a squilibri ormonali, che colpiscono sia le donne che gli uomini in età adolescenziale. Ma, se per gli uomini gli squilibri ormonali sono collegati esclusivamente all'età adolescenziale, per le donne ci sono altri periodi della vita in cui possono verificarsi, come durante l'ovulazione, quanto sta per arrivare il ciclo mestruale, o durante la gravidanza, soprattutto all'inizio, quando gli ormoni subiscono dei cambiamenti consistenti. Anche problemi alle ovaie possono essere l'origine di questo problema cutaneo.

Altre cause dei brufoli sul mento

I fattori che causano i brufoli sul mento non sono legati esclusivamente agli squilibri ormonali. Infatti, ci sono diversi "comportamenti sbagliati" che possono essere alla base di questo problema. Ecco quali sono quelli più comuni:

  • Non occuparsi del benessere della pelle del viso. La skincare è fondamentale per prendersi cura della pelle ed assicurarle un aspetto sano e luminoso. Ovviamente, ogni tipologia di pelle richiede dei prodotti appositi.
  • Trascurare la pulizia del viso. La pelle grassa richiede una pulizia profonda ed accurata che, già da sola, potrebbe aiutare a combattere il problema dei brufoli sul mento. In commercio sono disponibili diversi prodotti anche economici molto efficaci, oppure delle spazzole per la pulizia del viso che aiutano ad eliminare le impurità.
  • L'utilizzo della mascherina. Il Covid-19 ha radicalmente cambiato la nostra vita e le nostre abitudini: tra queste c'è l'utilizzo della mascherina, un dispositivo di protezione individuale indispensabile per evitare di contagiare e di contagiarsi. Proprio l'utilizzo quotidiano della mascherina ha dato origine ad un nuovo problema della pelle la Maskne, una forma di acne che compare proprio nella zona del viso, e quindi anche il mento, che viene coperta dalla mascherina.
  • Utilizzo di prodotti che occludono i pori. Sono i cosiddetti comedogenici, delle sostanze presenti in alcune creme o prodotti per il make up che occludono i pori e causano l'acne. Tra queste sostanze, le più diffuse sono il Sodium Lauryl Sulfate (SLS), l' Amonium Lauryl Sulfate, il TEA-lauryl sulfate, il Magnesium Laureth sulfate e il MEA Laureth Sulfate. Il consiglio generale è quello di prestare particolare attenzione a ciò che si acquista e di evitare cosmetici tossici.
  • Esposizione prolungata ai raggi UV. Soprattutto chi ha la pelle particolarmente sensibile dovrebbe evitare di esporsi ai raggi solari, soprattutto durante le ore più calde della giornata, oppure di effettuare delle lampade solari.
  • Ingerire cibi ricchi di grassi e zuccheri. Seguire una corretta alimentazione aiuta a prevenire la formazione dei brufoli, non solo quelli sul mento. Infatti, ci sono alcuni alimenti che combattono l'acne, come i pomodori, l'avocado, i broccoli, le mele, il salmone e non solo.
  • Toccare continuamente il mento. Sfregare il mento, soprattutto quando si hanno le mani sporche, potrebbe causare arrossamenti, irritazioni e, di conseguenza, provocare la comparsa degli antiestetici brufoli.

Altre tre cause che sono alla base della comparsa dei brufoli sul mento sono lo stress, la predisposizione genetica o le allergie provocate da prodotti troppo aggressivi per la pelle o da alimenti ingeriti.

Come si manifestano i brufoli sul mento?

I sintomi più comuni che fanno intuire la comparsa dei brufoli sul mento sono l'arrossamento e il gonfiore della zona nel quale si manifesterà il brufolo, e, in alcuni casi, anche il dolore. Prima del dolore però può insorgere il prurito, un altro sintomo molto ricorrente per chi soffre di questo problema. Il suggerimento è quello di non cercare di alleviare il prurito grattandosi frequentemente e con vigore, perché le irritazioni e gli arrossamenti che ne conseguono possono rivelarsi davvero molto dolorosi.

I rimedi naturali e non per eliminare i brufoli sul mento

Fortunatamente, a seconda dell'entità del problema, ci sono diversi rimedi, naturali, cosmetici e farmaceutici, per combattere i brufoli sul mento. Scopriamo insieme quali sono quelli più efficaci e come eliminarli.

I rimedi naturali per curare i brufoli sul mento

I rimedi naturali contro i brufoli sono davvero tanti. Di seguito troverete i più efficaci per combattere quelli che si formano sul mento.

  • Oli essenziali: gli oli essenziali sono un vero e proprio toccasana per la pelle, soprattutto per quella grassa, perché aiutano a riequilibrare l'eccesso di sebo e riducono visibilmente le imperfezioni. Quelli più utilizzati per contrastare la comparsa dei brufoli sul mento sono l'olio essenziale di lavanda, l'olio essenziale di limone e l'olio essenziale di tea tree. Occorre qualche goccia all'interno di una crema neutra ed applicarla sulla zona interessata per notare i miglioramenti.
  • Succo di limone: il limone è un rimedio cosmetico assolutamente naturale che si rivela un vero e proprio alleato per la bellezza. Infatti, viene utilizzato per rinforzare le unghie, per sbiancare i denti, per schiarire i capelli e per contrastare la comparsa dei brufoli perché li secca. Versare un po' di succo di limone su un batuffolo di ovatta e cospargerlo sui brufoli.
  • Argilla: è uno degli ingredienti naturali più utilizzati per il benessere della pelle. Per quanto riguarda i brufoli sul mento occorre utilizzare delle maschere all'argilla verde, perfetta per le pelli grasse, impure e con tendenza acneica. La sua azione purificante, infatti, combatte i brufoli e punti neri.
  • Aloe vera: i benefici dell'aloe vera sono davvero innumerevoli, sia per la bellezza, sia per il benessere del corpo. Proprio grazie al sui potere astringente ed antinfiammatorio l'aloe vera in gel viene molto utilizzata per contrastare la comparsa dei brufoli sul mento e non solo.
  • Yogurt: ricco di vitamina A, lo yogurt aiuta a rigenerare i tessuti della pelle. Applicarlo sul mento, lasciare agire per circa 5 minuti e risciacquare con acqua fredda. Per notare i risultati occorre ripetere il trattamento due volte a settimana.
  • Aglio: l'allicina contenuta nell'aglio ha proprietà antibatteriche. Prendere uno spicchio d'aglio e strofinarlo sui brufoli, anche più volte al giorno: la pelle risulterà immediatamente pulita.

Trattamenti cosmetici per curare i brufoli sul mento

In commercio sono disponibili diversi trattamenti cosmetici molto efficaci per contrastare e combattere la formazione dei brufoli sul mento. Vediamo quali sono quelli più efficaci.

1. Maschere all'argilla verde 

Come detto nel paragrafo precedente, l'argilla viene molto utilizzata per prendersi cura della bellezza del viso e del corpo. Per combattere la pelle grassa e impura e per contrastare la formazione dei brufoli le maschere all'argilla verde rappresentano una delle soluzioni migliori. Per avere una pelle perfettamente pulita, sana e luminosa non occorre altro che utilizzarle secondo le modalità e la frequenza indicate sulla confezione.

2. Gel all'aloe vera 

L'aloe vera viene molto utilizzata per combattere brufoli e acne. In commercio sono disponibili gel all'aloe vera che permettono di effettuare trattamenti cosmetici quotidiani molto efficaci e comodamente a casa propria. Basta applicare il gel sul mento, dove sono presenti i brufoli, lasciare in posa per circa 20 minuti e risciacquare con acqua tiepida: con questi semplici passaggi si favorisce la cicatrizzazione e la rigenerazione della pelle. Ripetere il trattamento una volta a settimana.

3. Oli essenziali 

Un altro trattamento cosmetico molto efficace per combattere i brufoli sul mento consiste nel diluire qualche goccia di olio essenziale all'interno di una normale crema neutra da applicare sulla zona interessata. In commercio è possibile trovare facilmente quelli più utilizzati per combattere i brufoli, che sono l'olio essenziale di lavanda, l'olio essenziale di limone e l'olio essenziale di tea tree, tutti con proprietà straordinariamente benefiche per la pelle.

4. Scrub

Gli scrub per il viso sono dei prodotti che servono per rimuovere la pelle morta, per purificarla e per rigenerarla. Grazie alla presenza di microparticelle, infatti, gli scrub, disponibili in crema o in gel, lasciano la pelle levigata e morbida, priva di impurità. Ed è proprio l'azione purificante gli scrub a renderli i migliori prodotti da utilizzare per contrastare la comparsa dei brufoli.

4. Maschere peel off

Le maschere peel off sono dei prodotti di bellezza ultimamente molto in voga perché facili da utilizzare ed estremamente efficaci. Infatti, non solo rimuovono le cellule morte, ma con un solo gesto sono capaci di eliminare il sebo in eccesso, le impurità, i punti neri, rendendo la pelle luminosa, levigata ed idratata. Insomma, son una vera e propria ara vincente nella lotta contro i brufoli sul mento!

5. Spazzole per la pulizia del viso 

Le spazzole per la pulizia del viso sono delle spazzole rotanti che, grazie al movimento della testina, rimuovono residui di trucco, sebo in eccesso, impurità ed imperfezioni. Online sono disponibili diversi modelli, più o meno economici, tutti efficaci, pratici, comodi e facili da utilizzare.

6. Saune facciali 

Anche le saune facciali, come le spazzole per la pulizia del viso, sono degli strumenti che vengono utilizzati per purificare la pelle. Si tratta di dispositivi elettrici che generano vapore ad una temperatura costante. Il vapore agevola l'apertura dei pori e, di conseguenza, la rimozione delle impurità e del sebo in eccesso. Per ottimizzare il loro effetto, il suggerimento è quello di inserire delle gocce di olio essenziale all'interno del serbatoio dell'acqua. Online sono disponibili diversi modelli.

7. Detergenti

I detergenti per il viso sono molto utili soprattutto per prevenire la formazione dei brufoli sul mento causati dall'utilizzo della mascherina. Prima e dopo averla utilizzata, infatti, viene caldamente consigliato di lavare il viso con un detergente e compiendo dei movimenti delicati che non favoriscano la diffusione dell'infiammazione. Occorre semplicemente scegliere quello indicato per il proprio tipo di pelle tra i diversi disponibili ed effettuare una detersione quotidiana.

8. Crema idratante 

Un altro prodotto indispensabile per contrastare i brufoli da Maskne prevede l'utilizzo di una classica crema per il viso. Quelle più indicate per combattere i brufoli sul mento provocati dall'utilizzo quotidiano della mascherina sono le creme idratanti, da applicare dopo aver lavato il viso con il detergente. Ovviamente, il suggerimento è quella di sceglierne una priva di sostanze che occludono i pori ed indicata per il proprio tipo di pelle.

Trattamenti farmacologici contro i brufoli sul mento

Nel caso in cui il problema fosse molto più serio e persistente è consigliato rivolgersi ad uno specialista per iniziare una cura adeguata che, solitamente, prevede l'utilizzo di farmaci antibiotici o antibatterici.

Altri consigli per prevenire i brufoli sul mento

Per prevenire la formazione dei brufoli sul mento è opportuno seguire una serie di piccoli suggerimenti:

  • Tenere la pelle del viso sempre pulita, evitando che le impurità possano danneggiarla e renderla un luogo "ideale" per la formazione dei brufoli.
  • Dopo la detersione o il lavaggio del viso, asciugarlo tamponando (e non strofinando!) utilizzando un asciugamano morbida.
  • Durante le ore più calde della giornata non esporsi ai raggi del sole, oppure proteggersi utilizzando una crema apposita. Inoltre, chi ha la pelle particolarmente delicata, dovrebbe assolutamente evitare anche i lettini solari e l'esposizione ai raggi UV in generale.
  • È assolutamente sconsigliato provvedere alla rimozione manuale dei brufoli, schiacciandoli, tagliandoli o rompendoli.
  • Diffidare dai classici metodi fai da te. Ci sono diversi "miti" da sfatare, tra i quali spicca quello che vede come salvifica l'applicazione del dentifricio sui brufoli: si tratta di una pratica assolutamente inutile e che, in alcuni casi, potrebbe rivelarsi addirittura dannosa e peggiorare la situazione.
  • Cercare di utilizzare prodotti per il make o creme che non contengono comedogenici e che, di conseguenza, non occludano i pori.