Si è conclusa anche la seconda serata di Sanremo 2017 con un leggero calo degli ascolti rispetto alla prima serata, evidentemente è un po' svanito l'effetto sorpresa dovuto alla conduzione di Maria De Filippi. Ascolti a parte come sempre sul palco sono apparsi i protagonisti del Festival con abiti d'alta moda, alcuni splendidi, alcuni da dimenticare. C'è chi, come la De Filippi, ha toppato il primo look ma si è ampiamente ripresa con la seconda uscita sul palco; chi, come Chiara Galiazzo ha stupito il pubblico con un restyling inaspettato, mentre la povera Giorgia è stata vittima di un piccolo "incidente di stile" (durante l'esibizione l'abito ha iniziato a cadere giù), nonostante ciò è riuscita a far dimenticare tutto con la sua meravigliosa voce.

Carlo Conti continua ad essere uno dei più eleganti, lo seguono a ruota i maschietti sul palco (tra cui Francesco Totti) molti dei quali scelgono il trend del completo da sera in blu e nero. La più elegante (e sexy) è Paola Turci, splendida nel suo smoking indossato con reggiseno in vista, bene anche i giovani in gara che hanno sfoggiato look freschi e trendy. Non convincono, invece, i look di Zarrillo, Giulia Luzi e Raige, mentre Masini sbaglia, proprio come in passato, la taglia (e il colore) dell'abito per la seconda serata di Sanremo. Ecco dunque le pagelle di Sanremo e i voti ai look di cantanti in gara, conduttori e ospiti sul palco dell'Ariston.

Carlo Conti, voto 9. Per alcuni è vestito sempre alla stessa maniera ma Conti è elegantissimo con il suo smoking Salvatore Ferragamo in blu notte con dettagli neri sui rever tondi. Il conduttore segue la tendenza del blu abbinato al nero, una delle più chic del momento. Ben fatto!

Maria De Filippi, voto 5/8. Non convince il primo look di Queen Mary, che nella prima serata aveva ammaliato con splendidi abiti da sera, il cardigan su top con dettagli in pizzo e il pantalone rendono il look troppo semplice, poco adatto alla prima serata. Non ci interessa che il capo metta in evidenza la "pancetta". Che sarà mai un piccolo difettuccio in mostra? La perfezione a tutti i costi ha stancato! Evviva le donne che si mostrano come sono! Il problema è che il cardigan decisamente non va. Molto bello, invece, il secondo look di Maria, ancora firmato Givenchy by Riccardo Tisci, composto da cappa in tulle e abito nude in pizzo decorati da cristalli tono su tono. Sensuale quanto basta, elegantissimo e lucente.

Marianne Mirage, voto 7. La giovane cantante compie una scelta "low cost" e indossa uno smoking nero di H&M con rever tondi in satin e non sbaglia. Elegante e raffinata ad un costo contenuto…

Francesco Guasti, voto 7. Hipster a Sanremo… Guasti dà il via ai look trendy sul palco indossando un completo con gilet e pantaloni crop. Non male, giovanile e fresco.

Federico Braschi, voto 6-. –Guasti si è esibito con un completo scuro reso più young da una T-shirt bianca. Un pochino scialbo, avrebbe potuto fare di più! Intendiamoci, non c'era nulla che non andava nel look del giovane cantante in gara, però… Manca qualcosa.

Leonardo Lamacchia, voto 7. Completo blu leggermente over e camicia abbottonata al collo senza cravatta. Il look è giusto, elegante ma moderno, degno di nota il dettaglio del fiore all'occhiello.

Bianca Atzei, voto 6 e 1/2. Bellissima nel suo abito black&white firmato Antonio Marras, a cui ha abbinato un paio di spuntate Greymer e deliziosi bijoux Giolina e Angelo. Dettagli trasparenti e lavorazione patch rendevano il modello particolare abbastanza da saltare all'occhio, il problema è che tutto risulta già visto, qualche anno fa a Sanremo Bianca aveva un mood molto simile. A volte cambiare non fa male!

Marco Masini, voto 4. Niente da fare Masini sbaglia ancora taglia del modello. Il fit è troppo largo senza essere oversize, la camicia sbottonata senza cravatta in questo caso non funziona. No anche al blu brillante.

Nesli, voto 7. Il cantante sale sul palco con un completo blu di Les Hommes ricoperto da pois bianchi (persino su papillon e camicia). Inizialmente il look di Nesli potrebbe apparire come un pugno in faccia. Troppi pois? Troppo estremo il total look a puntini? Forse sì. Ma a pensarci bene funziona: è originale, è ironico, è cool.

Alice Paba, voto 5 e 1/3. La cantante si esibita in duetto con Nesli e per l'occasione ha scelto un abito di Mario Dice, con corpetto semi trasparente ricoperto da paillettes nere e ampia gonna dal decoro floreale. Nulla di male, senza dubbio l'abito si adatta al palco di Sanremo, noi non amiamo fiori e paillettes, soprattutto se accostati tra loro. Magari poco adatto ad una cantante così giovane.

Sergio Sylvestre, voto 8. Geniale o trash? l'ex concorrente di amici indossa un particolare completo di AntPitagora con maxi bomber in satin e shirt decorati da ricami floreali e "leoneschi". E' vistoso ed esagerato e per questo funziona, ha carattere!

Gigi D'Alessio, voto 6. Ci aspettavamo qualcosa di molto peggio e invece… Gigi indossa un tuxedo con rever tondi in blu e nero, avrebbe però dovuto spezzare l'outfit scuro con una camicia chiara e soprattutto inamidare il colletto della camicia per evitare che affondasse nel bavero della giacca.

Michele Bravi, voto 7 e 1/2. Non male il look di Michele Bravi che sceglie un abito blu di Emporio Armani, illuminato e reso più giovanile con una camicia dal collo alla coreana e sneakers candide. Bravo Michele, bello il look come la canzone.

Paola Turci, voto 9. Senza dubbio la più chic della serata. Ricercata, affascinante, sexy senza strafare, femminile anche con indosso un completo dallo stile maschile (di Boglioli). Una vera chicca la giacca che rivelava il reggiseno La Perla in satin nero, sensuale ma non volgare. Praticamente perfetta, completa il look con décolleté Giuseppe Zanotti Design choker di Swarovski che dà luce all'outfit dark.

Francesco Gabbani, voto 7. Lo hanno criticato dall'inizio alla fine per il suo maglioncino dal colore acceso (firmato Daniele Alessandrini) eppure a noi è piaciuto. Originale e (finalmente) colorato! Nel mare di blu notte e nero finalmente un tocco di allegria.

Michele Zarrillo, voto 5. Il dettaglio del pois sul rever della giacca (di Daniele Alessandrini) poteva anche essere carino, un tocco naif e originale su un look maschile, il problema è che la giacca smoking in questo look poco si sposava con il jeans casual. Ritenta sarai più fortunato!

Chiara Galiazzo, voto 7. Troppo Dark? Eccessivo l'abito nero con trasparenze in stile "Moriticia Addams", secondo noi no! Certo il cambio di stile rispetto al passato è radicale ma in realtà funziona e forse era necessario. Dopo aver tentato varie strade Chiara Galiazzo non sbaglia il look e indossa un lungo abito da "strega cattiva" del brand emergente Melampo. Il risultato finale funziona.

Raige, voto 4. No, la stampa in stile panorama da quadro ottocentesco anche no. Va bene l'originalità, va bene voler essere fuori dagli schemi ma così e troppo. In più da un rapper ci aspettavamo un outfit più "rap".

Giulia Luzi, voto 4. Lungo abito nero dal tessuto lucente, con corpetto semi trasparente e gonna che sembra vivere di vita propria (una creazione di Avaro Figlio). Niente da fare, l'outfit risulta esagerato e troppo pomposo.

Sveva Alviti, voto 5. Elegantissima nel suo abito Haute Couture di Armani Privé, anche troppo! Non credete? Lei è giovane, fresca, un talento emergente, è questa la fase in cui poter sperimentare con look audaci e originali. L'abito da gran sera fa tanto vecchia signora.

Robbie Williams, voto 6 e 1/2. Le borchie su abito e camicia davano un vago sapore "vecchio west" al look di Robbie Williams, però il mix risulta originale e divertente, vistoso ma non troppo. Non male.

Giorgia, voto 8 per l'impegno. Lei è meravigliosa, la sua voce è meravigliosa, il suo sorriso è meraviglioso. Anche il suo abito, una creazione Haute Couture di Francesco Scognamiglio, era molto bello, elegante e glamour, peccato che qualcosa è andato storto. Il corpetto proprio non riusciva a stare su e la povera Giorgia ha dovuto cantare a braccia strette per evitare l'incidente hot.

Francesco Totti, voto 10. Nonostante le difficoltà dialettiche e la gaffe varie, è lui il più elegante della seconda serata di Sanremo. Capelli perfetti, l'abito (uno smoking dai rever tondi indossato con cravatta di Giorgio Armani) impeccabile, cadeva perfettamente sul fisico del calciatore. Che altro dire, praticamente perfetto… il look!

Biffy Clyro, voto 3. No, la camicia fiorata no. No!

Keanu Reeves, voto 2. Il peggior look della serata? Quello di Keanu Reeves. Capi completamente scoordinati tra loro, dalla giacca alla camicia fino ad arrivare alla cravatta, che male si abbinavano gli uni agli altri. E poi… vogliamo parlare di quelle scarpe? Meglio sorvolare.

I look delle altre serate di Sanremo 2017