Le fossette di Venere sono quei piccoli incavi nella pelle sulla parte inferiore della schiena, appena sopra il lato b, considerate un segno di bellezza. Non è un caso che siano stati chiamati proprio in questo modo. Il nome deriva infatti dalla divinità della bellezza e dell’amore, Venere, che tra i suoi sette “difetti” annoverava anche questi “incavi” sopra il sedere, oltre che il piede alla greca, lo strabismo, le rughe del collo o le dita della mano più lunghe del palmo. Non devono essere confuse con i cosiddetti "occhi di Venere" che sono invece le fossette che si vengono a creare sulle guance quando si sorride. In entrambi i casi si tratta di caratteristiche congenite, non dipendono dal fatto che una donna sia più grassa o più magra, ma semplicemente dalla sua conformazione fisica. Quando compaiono sul corpo di una donna, il sesso maschile non può fare a meno di rimanere incantato e di considerare questi “buchi” una vera e propria arma di seduzione. Il fondoschiena, inoltre, è una delle prime cose che le donne guardano in un potenziale partner. Lo preferiscono piccolo e sodo, così che si abbiano in evidenza le due fossette dei lombari.

Cosa sono anatomicamente le fossette di Venere

Le fossette di Venere nel linguaggio informale vengono definite rientranze lombari laterali e si vengono a creare quando si ha una particolare conformazione anatomica. In particolare, si formano all’altezza della spina iliaca posteriore superiore, cioè sulle ossa che legano le anche all’osso sacro, solo quando queste ultime sono strutturate e posizionate in un certo modo. L'epidermide aderisce al tessuto sottostante della zona lombale quando quest'ultima presenta delle rientranze a causa della mancanza del muscolo. E' proprio in questo caso che si vengono a creare dei buchi su entrambi i lati del bacino, definiti proprio fossette di Venere. Sono un dettaglio che compare fin dai primi anni di vita e non c'è nessun metodo per crearle in modo artificiale. L'esercizio fisico ed una dieta specifica possono essere, però, dei metodi efficaci per renderle più evidenti e per accentuarle.

Perché rendono il sesso più hot?

Dal punto di vista sessuale, le fossette di Venere sono un dettaglio molto apprezzato dagli uomini. Non solo sono sensuali e femminili, ma anche “funzionali”. Sono infatti il posto in cui si possono posizionare i pollici durante un rapporto sessuale nella classica posizione “a pecorina”, mentre le mani rimangono avvolte intorno alle cosiddette "maniglie dell'amore". Le donne sono ormai diventate consapevoli del fatto che questi incavi sul sedere possono essere usati come una vera e propria arma di seduzione ed è proprio per questo che vogliono accentuarli o decorarli con tatuaggi e gioielli. Dall'altro lato, le donne amano gli uomini che curano il proprio corpo e che vantano un lato b sodo e muscoloso. A differenza dei maschietti, però, per il sesso femminile le fossette di Venere sono semplicemente un dettaglio estetico estremamente sexy ed eccitante.

I metodi per ottenere le fossette di Venere

Le fossette di Venere sono una caratteristica congenita ma, nonostante ciò, esistono dei metodi ben precisi per accentuarle e renderle più evidenti. Innanzitutto,  se il grasso corporeo tende ad accumularsi sulla parte inferiore della schiena e sul tronco, perdere peso è la soluzione ideale per evidenziare questi sensuali incavi. Non esiste però un modo preciso per eliminare i chiletti di troppo in un determinato punto del corpo, dunque per ottenere dei buoni risultati conviene ridurre l'apporto calorico giornaliero. Bisogna dunque tenere sotto controllo le calorie consumate quotidianamente, cercando di consumare il più possibile verdure, frutta, cereali integrali, qualche latticino e delle proteine magre come pollo, pesce e tofu. Importante è anche consumare molta acqua: non solo placa l'appetito ma riesce anche a depurare l'organismo.

Gli allenamenti per rendere evidenti le fossette

Se invece si è già raggiunto il peso-forma e le fossette continuano a non essere marcate, ci si dovrà concentrare su degli esercizi di rafforzamento che migliorano anche il supporto dorsale e la postura. Per renderle più evidenti bisogna infatti rafforzare i muscoli della schiena. In particolare, esistono 3 esercizi che le rendono più pronunciate: gli squat, gli affondi e gli stacchi da terra. Tutti aiutano a sviluppare e tonificare sedere e schiena. E’ importante ricordare che alcune persone non sono predisposte ad avere le fossette di Venere. Se dieta ed esercizi fisici non funzionano, bisogna dunque rassegnarsi ed accettare il proprio corpo così com'è, cercando di esaltare gli altri punti di forza.