La Paris Fashion Week è uno degli eventi più attesi dell'anno nel mondo della moda e a ogni edizione riesce ad attirare l'attenzione dei media mondiali. Dopo un'intera settimana di sfilate delle collezioni Autunno/Inverno 2020-21 delle più grandi Maison internazionali, ieri è arrivata al termine, chiudendo così il mese dedicato alla moda. Ancora oggi, però, si continua a parlare degli spettacolari show e dei volti noti che li hanno seguiti tra le prime file. Ieri, ad esempio, da Miu Miu c'era Thylane Blondeau, meglio conosciuta come l'ex bambina più bella del mondo. Sono lontani i tempi in cui era piccola e ingenua, oggi è cresciuta ma non ha perso lo splendore che da sempre la contraddistingue.

Thylane Blondeau dice addio agli abiti da principessa

Ricordate Thylane Blondeau, l'ex bambina più bella del mondo? Fin da piccolissima ha incantato tutti con il suo splendore, i suoi lineamenti perfetti e i suoi profondi occhi azzurri e, nonostante oggi sia cresciuta, ha infatti raggiunto i 18 anni, continua a essere meravigliosa. Lo ha dimostrato per l'ennesima volta durante le sfilate della Paris Fashion Week, ha assistito allo show di Miu Miu dalle prime file del front-row e per l'occasione ha rivoluzionato in modo drastico il suo stile.

Se fino a qualche tempo fa indossava solo lunghi abiti da sera da principessa, come ad esempio quello sfoggiato diversi anni fa a Cannes, ora è decisamente più rock. Si è presentata alla Settimana della moda francese con una camicia oversize portata come abito, un modello in denim scuro con delle grosse tasche laterali, a cui ha abbinato delle parigine nere e degli anfibi con lacci grigi e suola carrarmato. Per completare il tutto ha scelto una collana a catena e ha tenuto i capelli legati in una coda di cavallo alta. Non è forse ancora più bella di quando era bambina?

Miu Miu esalta la femminilità in passerella

Miu Miu è tra le Maison che hanno presentato le loro collezioni per l'Autunno/Inverno 2020-21 durante l'ultima giornata della Paris Fashion Week, mandando in passerella una linea seducente, femminile, capace di esaltare la bellezza di ogni donna. Ogni look è stato pensato per dare voce a uno stato d'animo, da quello più giocoso a quello più serio, a dimostrazione del fatto che le rappresentanti del sesso femminile hanno "mille anime". Abiti lunghi abbinati a cappotti corti, gonne trasparenti e ricamate, orli di pelliccia, scarpe platform decorate con gli strass, tutto vuole essere spettacolare, grandioso, elegante ma anche ironico e divertente. Miuccia Prada si è ispirata agli inizi del ‘900, periodo in cui la femminilità non conosceva tabù, in cui ci si poteva vestir bene senza andare incorno a inutili moralismi. La stilista ha voluto così sottolineare la necessità di lasciarsi alle spalle formalità e luoghi comuni: la femminilità e la seduzione sono punti di forza e non doti da mascherare.