Abiti alla "Tiger Man", sottovesti in bella mostra, sontuosi vestiti da sera e lucenti gioielli di diamanti, durante la prima serata del Festival di Sanremo 2016 se ne sono viste davvero di tutti i colori. C'è chi ha azzeccato l'outfit, chi ha alternato abiti eleganti a modelli out e chi avrebbe potuto curare meglio il proprio look prima di salire sul palco dell'Ariston. Bisogna ammettere che quest'anno, almeno nella prima serata, il livello dei look è stato senza dubbio alto, pochi gli scivoloni di stile e i vestiti bocciati. Alcuni devono aggiustare il tiro, altri hanno fatto centro, ma vediamo nello specifico i diversi look dei conduttori, delle vallette, dei concorrenti in gara e degli ospiti sul palco. Ecco le nostre pagelle di stile e i voti ai look della prima serata di Sanremo 2016.

Carlo Conti il più elegante sul palco. Come vi avevamo annunciato, il conduttore di Sanremo 2016 è apparso sul palco dell'Ariston con un elegantissimo smoking di Salvatore Ferragamo caratterizzato da un affascinante contrasto tra colori scuri, il blu notte e il nero. La giacca in velluto blu era impreziosita da maxi rever a lancia in satin black.

Davvero perfetto VOTO 9

Gabriel Garko lo smoking e il gel tra i capelli. Forse Garko e Conti si sono messi d'accordo per coordinare il look, infatti anche l'attore ha indossato uno smoking blu notte, realizzato appositamente per lui dalla sartoria romana Battistoni, con rever neri e papillon. Nulla da dire sull'abito, decisamente sbagliato l'hairstyle troppo "incollato" e il trucco pesante sul volto.

No al gel VOTO 7 –

Madalina Gehnea, tiger print e piume. Per la prima puntata del Festival Madalina ha scelto un mood "sauvage" con abiti griffati Alberta Ferretti e gioielli Damiani. E' apparsa sul palco prima con un lungo abito color bronzo sulla cui superficie era cucito un disegno animalier che ricordava il manto di una tigre (VOTO 6–). L'abito le stava alla perfezione, forse il tigrato è un po' troppo… Sicuramente più bello il secondo abito, un modello bustier a sirena ricoperto da tessuto drappeggiato nero e piume tono su tono applicate sulla scollatura e sullo strascico. Quasi perfetta (VOTO 7 e 1/2). La Ghenea ha raggiunto la perfezione con il terzo cambio, un lucente abito dal vago sapore anni '20 ricoperto di paillettes e cristalli a cui ha abbinato sandali gioiello firmati Renè Caovilla. Meravigliosa come un diamante (VOTO 9). Nessuna traccia invece dell'abito rosso, ancora firmato Alberta Ferretti, di cui era stato diffuso il bozzetto nei giorni precedenti all'inizio del Festival. La stilista italiana aveva messo a disposizione delle modella rumena 5 abiti, tra cui quello rosso e un altro modello in chiffon celeste con corpetto trasparente, Madalina però ha preferito uno stile selvaggio optando per fantasie tigrate e plumettes.

Virginia Raffaele "ruba" gli abiti alla Ferilli. Come giudicare la Raffaele? Gli abiti indossati sono stati indossati pensando al personaggio che doveva interpretare nelle prima serata del Festival (Sabrina Ferilli) o li avrebbe indossati anche senza la maschera? Certo il primo modello, un tubino trasparenze ricoperto di cristalli di Uel Camilo abbinato a sandali silver di Loriblù, ricordava la tutina della Ferilli nel film "La Grande Bellezza", detto ciò il look non è male, troppo lucente però per i nostri gusti (VOTO 6-). Scuro e e più classico il secondo vestito, un vestito nero semplice che lasciava le spalle scoperte. Senza infamia e senza lode (VOTO 6 politico)

Lorenzo Fragola in giacca e cravatta. Il giovane cantante azzecca decisamente il look, griffato Burberry, elegante senza strafare con il suo abito scuro indossato su camicia bianca e cravatta slim che offre un tocco trendy.

Bravo Lorenzo VOTO 8

Noemi e la scollatura sexy. Dopo diversi scivoloni di stile nelle edizioni passate, e dopo un outfit non del tutto azzeccato sfoggiato sul red carpet inaugurale, finalmente Noemi sceglie il look giusto. Biancamaria Gervasio ha disegnato per lei un abito ispirato a Bianca Jagger con lunga gonna nera, maxi scollatura e cintura in pelle a sottolineare il punto vita. L'abito è perfetto per Noemi, nasconde i punti deboli ed esalta quelli forti. A dare luce all'outfit scuro bracciali e orecchini Stroili e l'immancabile chioma rossa.

Ben fatto Noemi VOTO 8

Dear Jack tutti uguali sul palco. I componenti del gruppo, vestiti dal brand David Naman, hanno scelto di vestire tutti abiti uguali, abiti eleganti e giovanili, peccato per l'effetto "gemellini", avrebbero potuto variare gli outfit almeno con dettagli differenti.

Provateci ancora ragazzi: VOTO 5 e 1/2

Deborah Iurato e l'abito tattoo. La povera Deborah ha ricevuto un mare di critiche per il suo look da "debuttante", lei stessa durante il Dopofestival ha ammesso di sentirsi più a suo agio con abiti jeans e maglietta. L'abito, firmato Francesco Paolo Salerno, color melanzana ha una vaporosa gonna e corpetto aderente trasparente sulle spalle decorato dal celebre effetto tattoo che aveva caratterizzato anche il look di Anna Tatangelo lo scorso anno. Con il sontuoso modello la Iurato è apparsa un po' goffa e "confezionata".

Ancora non ci siamo VOTO 4

Giovanni Caccamo trendy ed elegante. Il compagno di duetto della Iurato ha invece azzeccato il look scegliendo un completo Tod's scuro e classico smorzato dal dettaglio trendy della camicia a stampa.

Ottimo connubio tra classico e moderno VOTO 7 e 1/2

Stadio in total black. Classici, semplici ed eleganti, gli Stadio trovano la formula giusta e senza strafare portano a casa un buon risultato in fatto di stile.

La semplicità è sempre la scelta migliore VOTO 7

Arisa con la sottoveste. In molti hanno aspramente criticato il look "out of bed" di Arisa, con pullover a polo celeste di Annapurna, indossato su sottoveste in seta nera e sandali incrociati. Noi non ci sentiamo di bocciarlo totalmente, forse il look è troppo "avant garde" per il palco di Sanremo, una scelta più classica avrebbe evitato le critiche, ma bisogna apprezzare il coraggio e la volontà di sperimentare con outfit diversi dal solito.

Provaci ancora Arisa VOTO 6 –

Enrico Ruggeri e il look young. Solitamente gli uomini maturi che, per sembrare più giovani, si vestono con jeans e chiodo sono decisamente ridicoli, nel caso di Ruggeri questo non avviene. Enrico era davvero cool grazie al suo young style con tanto di chiodo, jeans skinny e biker boots.

La giacca di pelle è un ever green VOTO 7 e 1/2

Morgan e i Bluvertigo super cool. Senza dubbio i più cool della serata, bisogna ammetterlo e bisogna dare una nota di merito al look di Morgan con smoking e slippers in velluto ai piedi.

Un plauso ai dandy punk VOTO 8 e 1/2

Rocco Hunt, il look è tentacolare. Divertente e originale, magari non proprio di nostro gusto, ma Rocco Hunt è riuscito a mescolare alla perfezione i dettagli eleganti che sono d'obbligo sul un palco di tale portata con un mood giovanile. Senza dubbio il suo completo con giacca "tentacolare", griffato Octopus, è stato il più originale della serata.

Rocco e i suoi tentacoli funzionano VOTO 7

Irene Fornaciari finalmente con un abito giusto. Dopo anni di disastri, incredibilmente, Irene Fornaciari è apparsa sul palco di Sanremo con un abito elegante e raffinato. Eravamo già pronti ad attaccare i suoi outfit sgangherati e invece… Irene ci ha piacevolmente stupito apparendo con un lungo abito nero semplice, essenziale ma super chic. I sandali incrociati e l'hairstyle con onde laterali hanno contribuito a rendere il tutto ancor più chic.

Brava Irene, finalmente! VOTO 7

Laura Pausini, cristalli e colori pastello. Sembra che Laura Pausini abbia deciso all'ultimo di cambiare abito, sostituendo il vestito rosso che aveva scelto per esibirsi a Sanremo dopo che il modello era stato rivelato sull'account Instagram di un quotidiano italiano. In ogni caso Laura Pausini era bellissima con indosso il lungo abito in rosa e nero dallo spacco laterale di Stefano De Lellis, peccato solo per la giacca, troppo ricca e poco adatta all'abito. Belli i lucenti gioielli di Ellen Conde abbinati alle scarpe con cristalli applicati di Gedebe.

Bel look, peccato per la giacca VOTO 7 –

Elton John, i cristalli e gli stemmi "reali". Il buon Elton John non rinuncia al suo sparkling style e a Sanremo 2016 arriva con indosso una giacca ricoperta di cristalli neri, sul retro del capo total black un maxi stemma dall'aria regale con le sue iniziali.

Come potremmo criticarlo? VOTO 7

Anna Foglietta in nero. Forse la più elegante della serata, bellissima nel sua abito nero CoSTUME NATIONAL con tagli a vivo e schiena scoperta, l'attrice ha dimostrato nei pochi minuti del suo intervento sul palco che una donna per essere sexy e chic o non ha bisogno di tanti orpelli.

La più chic della serata VOTO 9

Kasia Smutniak in versione bon ton dark. Estremamente ricercato il look della Smutniak con abito nero di Prada, modello impreziosito da colletto e cintura gioiello e da un inserto trasparente sulle spalle.

Nulla da dire, bellissima VOTO 8