Spesso facciamo attenzione a evitare dolci e cibi troppo grassi, senza curarci troppo della quantità di zuccheri presenti. Succede infatti che gli alimenti più insospettabili contengano una elevata quantità di zucchero, che viene assimilato nel nostro organismo una volta che li consumiamo.

L'Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione ha suggerito che la dose ideale giornaliera di zucchero non deve superare il 10-15% dell’apporto calorico totale. In realtà invece, alcuni studi hanno dimostrato che l'uomo consuma in media 80-100 grammi di zucchero al giorno, favorendo così obesità, sovrappeso e un aumento del glucosio nel sangue. Spesso lo zucchero è assunto in modo del tutto involontario: non pensate infatti che lo zucchero sia solo quello che utilizzate per dolcificare il caffè oppure quello che utilizzare per le torte fai da te. Esistono tantissimi alimenti che contengono più zucchero di quello che pensi. Una bibita gassata per esempio, contiene 4 cucchiaini di zucchero, mentre un cucchiaio di ketchup ne contiene un cucchiaino.

Tra gli insospettabili ci sono anche alimenti di uso quotidiano, come ad esempio i sughi che vengono utilizzati per condire la pasta che contengono ben 5 cucchiaini di zucchero,  ma anche lo yogurt che ne contiene al suo interno 3. I succhi confezionati contengono ben 4 cucchiaini di zucchero, così come il latte aromatizzato. Il cacao in polvere che si utilizza per i dolci contiene al suo interno 3 cucchiaini di zucchero, mentre una tavoletta di cioccolata ne contiene 2 per ogni porzione. Anche dietro la frutta si può nascondere una grande quantità di zucchero: 100 grammi di mirtilli rossi ne contengono ben 65 di zuccheri, la stessa quantità presente anche nei datteri. 100 grammi di fichi contengono ben 48 grammi di zucchero, mentre le prugne secche 38. La frutta che contiene meno zucchero invece l'avocado, che per 100 grammi di prodotto ne contiene solamente 0,6 di zuccheri.