Si è da poco conclusa la Fashion Week di Milano sulle cui passerelle i grandi della moda italiana ed internazionale hanno presentato le collezioni uomo per la Primavera/Estate 2017. Mentre Armani cita se stesso con maglie auto celebrative e sceglie la star di Gomorra, Marco D'amore, e celebrities internazionali del calibro di Ricky Martine  Kevin Spacey come guest star, sulla passerella di Dolce&Gabbana sfila la nuova generazione dei modelli "figli di…",  protagonisti della sfilata del duo di designer sono Rafferty Law, figlio del noto attore Jude, e Presley Walker Gerber, il pargolo di Cindy Crawford, madre orgogliosa che ha condiviso sui social il debutto in passerella del figlio. I flash erano però tutti per la teen star Cameron Dallas, celebre YouTuber americano che spopola ormai in tutto il globo con orde di ragazzine impazzite pronte a tutto per un selfie con l'idolo dal bel faccino.

Non solo star e modelli sexy, le passerelle milanesi sono anche il luogo per celebrare icone intramontabili come Prince eDavid Bowie, Donatella Versace ha infatti dedicato all'amico scomparso la nuova collezione uomo P/E 2017, mentre da Dsquared2 sfilano uomini su vertiginosi tacchi glitterati, chiaro richiamo allo stile di Bowie ma non solo: lo show dei gemelli Caten appare come un vero e proprio grido contro l'omofobia e un tributo per le vittime di Orlando.

Le tendenze uomo per la Primavera/Estate 2017

Sulle passerelle rivivono i simboli e le icone degli anni '90, dai capi tie&dye al marsupio, dallo zaino alle toppe su giacche jeans, dai pantaloni con strappi grunge ai sandali stretch. I 90′ tornano dunque prepotenti. Già da alcune stagioni la tendenza era spuntata in passerella, ora diventa legge. La prossima estate l'uomo vestirà, poi, con eleganti completi gessati o decorati da fantasie a quadretti optical, sfoggerà giacche fiorate e capi tapestry in "stile tappezzeria", affronterà il caldo con eleganti bermuda abbinati a giacche sartoriali e con comode ciabatte, darà il ben servito al nero e alle fantasie scure per indossare look full color dalle nuance decise come giallo, rosso e blu. Ecco dunque le 15 tendenze più cool viste sulle passerelle maschili di Milano, ecco i must per la prossima Primavera/Estate 2017.

1. In passerella rivivono gli anni '90

Sono molti i designer che rivolgono lo  sguardo a quegli anni traendo ispirazione dalla decade per costruire su un passato non troppo lontano una visione nuova. Sulla passerella di MSGM compaiono dunque marsupi e jeans da lavaggio "nineties", maglioni indossati nei pantaloni, e moschettoni attaccati ai passanti, tutti elementi che chi è cresciuto nei 90 ricorda fin troppo bene. Marcelo Burlon disegna look con felpe e jeans straight, completi con tute e t-shirt oversize, mentre Dondup propone look con pull di filo monocolore da indossare con jeans a vita alta e sandali.

Da sinistra: Dondup, MSGM, Marcelo Burlon County of Milan
in foto: Da sinistra: Dondup, MSGM, Marcelo Burlon County of Milan

2. Tutti in bianco… e nero

Forte la tendenza black&white sia per la sera che per il giorno. Abiti eleganti, smoking e completi sartoriali in bianco e nero sfilano da Dolce&Gabbana, Calvin Klein e Gucci, dove le nuance a contrasto sono esaltate da tessuti pregiati o smorzati con applicazioni "cartoon". Dsquared2 sceglie il bianco  nero per look con bomber mentre sulla passerella di Marcelo Burlon County of Milan spopolano i look casual dalle linee over.

Da sinistra: Dsquared2, Dolce e Gabbana, Calvin Klein, Gucci, Marcelo Burlon County of Milan
in foto: Da sinistra: Dsquared2, Dolce e Gabbana, Calvin Klein, Gucci, Marcelo Burlon County of Milan

3. Una Primavera/Estate in "fullcolor"

Colori forti e decisi, poche sfumature alla Milano Fashion Week il fullcolor è la regola. Scompare dunque il color block e l'abbinamento di colori differenti per lasciare spazio ad una serie di look monocolore, dal giallo al viola, dall'azzurro al blu notte, passando per nuance più chiare di rosa pallido o lucenti come il bianco. Trussardi, Versace, Ferragamo e Damir Doma sono solo alcuni dei brand che per la P/E 17 seguono  la tendenza del total look composto da capi di un unico colore dalla testa ai piedi.

Da sinistra: Trussardi, Marcelo Burlon County of Milan, Salvatore Ferragamo, Versace, Damir Doma, Diesel Black Gold
in foto: Da sinistra: Trussardi, Marcelo Burlon County of Milan, Salvatore Ferragamo, Versace, Damir Doma, Diesel Black Gold

4. A tutto denim

Immancabile il tessuto denim, un evergreen che anche la prossima stagione calda sarà un vero e proprio must have. In questo caso il tessuto jeans viene usato non solo per le classiche giacche e pantaloni casual ma anche per doppiopetto sartoriali, come i modelli di Tod's, giacche vestaglia, viste sulla passerella di Etro, e completi con bermuda e caposaplla extra large, scelti da Damir Doma. Diesel Black Gold usa invece il denim per giacche con maxi tasche e bottoni.

Da sinistra: Dondup, Etro, MSGM, Tod’s, Damir Doma, Diesel Black Gold
in foto: Da sinistra: Dondup, Etro, MSGM, Tod’s, Damir Doma, Diesel Black Gold

5. Il completo con il bermuda

Gambe scoperte per l'uomo che la prossima estate dirà addio ai classici completi con pantaloni lunghi per abbinare alla giacca bermuda coordinati, come nei look di Versace, Dirk Bikkembergs e Diesel Black Gold, o smorza la giacca sartoriale con pantaloncini più sportivi ispirati al look dei giocatori di basket, come negli outfit griffati Philipp Plein.

Da sinistra: Diesel Black Gold, Versace, Junli, Dirk Bikkembergs, Philipp Plein
in foto: Da sinistra: Diesel Black Gold, Versace, Junli, Dirk Bikkembergs, Philipp Plein

6. Righe, gessati e jail stripes

Righe, righe e ancora righe, dal gessato di Vivienne Westwood alle righe "yachting" in blu e bianco di Marni, dalle jail stripes in stile "prigioniero" di Etro alle maxi strisce con colori a contrasto di Dsquared2, passando per le righe mix&match di Fendi e Salvatore Ferragamo. Gli stilisti sembrano non poter fare a meno delle fantasie rigate che spuntano su shirt, pantaloni e giacche ma anche su borse a mano, sandali e maxi bag.

Da sinistra: Vivienne Westwood, Marni, Etro, Fendi, Salvatore Ferragamo, Damir Doma, Dsquared2
in foto: Da sinistra: Vivienne Westwood, Marni, Etro, Fendi, Salvatore Ferragamo, Damir Doma, Dsquared2

7. Toppe e stemmi pop

Stemmi d'ispirazione militare decorano bomber over nella collezione P/E 17 di Marcelo Burlon County of Milan, sono pop e ricordano quelle degli anni '90 le toppe decorative che spuntano sulle giacche in denim di Dsquared2, ispirate alla musica sulla passerella di Dolce&Gabbana mentre da Philipp Plein i capi sono impreziositi con stemmi che ricordano in tutto e per tutto i loghi iper colorati e vistosi delle squadre di basket americane.

Da sinistra: Marcelo Burlon County of Milan, Dolce e Gabbana, Dsquared2, Philipp Plein
in foto: Da sinistra: Marcelo Burlon County of Milan, Dolce e Gabbana, Dsquared2, Philipp Plein

8. Un mondo a quadretti

Quadretti piccoli e definiti o motivi a micro check, intricate fantasie tartan e stampe geometriche in versione optical, ecco il must che spopola a Milano dove Prada abbina capi a quadri colorati e Dolce&Gabbana scelgono fantasie black&white. Se Dsquared2 usa il micro tartan in rosso per aderenti camicie che evidenziano i muscoli, Gucci opta per fantasie macro in verde. Sono piccoli e definiti i quadretti dei cappotti leggeri firmati Christian Pellizzari, Massimo Giorgetti di MSGM propone invece maxi shirt vichy.

Da sinistra: Prada, Christian Pellizzari, Dsquared2, Dolce e Gabbana, MSGM, Gucci
in foto: Da sinistra: Prada, Christian Pellizzari, Dsquared2, Dolce e Gabbana, MSGM, Gucci

9. Floral e tapestry mood

Stampe floreali, tropical e ricami tapestry che ricordano la tappezzeria, per la primavera il floral style è un must anche nel guardaroba maschile. Gucci e Christian Pellizzari decorano abiti, giacche e camicie con print e ricami floreali, da Fendi fiori stilizzati dalle forme astratte troneggiano su abiti e borse, mentre Ermanno Scervino sceglie come fil rouge della collezione tessuti tapestry e broccati. Massimo Giorgetti di MSGM propone una versione "psichedelica" delle celebri rose divenute icone del suo marchio, mentre in passerella da Dsquared2 e Bikkembergs sfilano bomber a fiori o con disegni tropical.

Da sinistra: MSGM, Dirk Bikkembergs, Dsquared2, Gucci, Ermanno Scervino, Fendi, Christian Pellizzari
in foto: Da sinistra: MSGM, Dirk Bikkembergs, Dsquared2, Gucci, Ermanno Scervino, Fendi, Christian Pellizzari

10. Tie dye: effetto marmo e capi scambiati

Già questa primavera il tie&dye, ovvero quella tecnica attraverso cui i capi vengono trattati in modo che il tessuto appaia scambiato, macchiato o ricoperto da un effetto "marmorizzato", sta spopolando tra le fashion victim. Diversi brand seguono la tendenza inserendo nelle collezioni uomo per la primavera/estate 2017 jeans scambiati o macchiati, li abbiamo visti in passerella da Dsquared2 e Diesel Black Gold, altri, come Damir Doma e MSGM, scelgono invece l'effetto marmo per maxi shirt e felpe in bianco e nero.

Da sinistra: Diesel Black Gold, Damir Doma, Dsquared2, MSGM
in foto: Da sinistra: Diesel Black Gold, Damir Doma, Dsquared2, MSGM

11. Cut e strappi sugli abiti maschili

Cut, tagli, strappi e buchi su jeans ma non solo. Molti brand usano tagli fatti ad arte sui tessuti come decori, il cut diviene dunque una sorta di fantasia che ricopre il capo rendendolo originale. Versace, ad esempio, disegna su chiodi in pelle fantasie geometriche, mentre Richmond propone gilet "bucherellati", da Dsquared2 le t-shirt logate hanno strappi sulle maniche, mentre Dondup è solo uno dei tanti marchi che propone jeans strappati e sdruciti.

Da sinistra: Dsquared2, Richmond, Versace, Dondup
in foto: Da sinistra: Dsquared2, Richmond, Versace, Dondup

12. Lo zaino

Lo zaino ormai è un vero e proprio must. Da diverse stagioni si è imposto sia sulle passerelle maschili che femminili, in molti casi sostituendo completamente le classiche borse a mano e cartelle da lavoro. L'uomo del 2017 ama la praticità per questo indossa comodi e ampi zaini in cui riporre il necessario. Le versioni viste a Milano sono differenti: dalle forme più classiche e arrotondate di Boglioli si passa ai maxi zaini "da campeggio" di Salvatore Ferragamo, fino ai modelli squadrati di Canali e Fendi. Pelle cocco per Tod's e impunture matelassè per Philipp Plein, da Trussardi, infine, gli zaini sono a sacco decorati con maschere teatrali.

Da sinistra: Boglioli, Trussardi, Tod’s, Salvatore Ferragamo, Philipp Plein, Canali, Fendi
in foto: Da sinistra: Boglioli, Trussardi, Tod’s, Salvatore Ferragamo, Philipp Plein, Canali, Fendi

13. Il marsupio

Molti non saranno felici del ritorno del marsupio, eppure l'accessorio da molti odiato pian piano si sta facendo strada diventando un pezzo trendy del guardaroba maschile. Se fino a qualche anno fa veniva considerato come oggetto out da nerd, oggi i grandi stilisti lo attualizzano rendendolo contemporaneo e super cool. Alle sfilate di Milano lo abbiamo visto in versione squadrata da MSGM, maxi da Salvatore Ferragamo, con stampa e maxi logo da Versace.

Da sinistra: MSGM, Salvatore Ferragamo, Versace
in foto: Da sinistra: MSGM, Salvatore Ferragamo, Versace

14. Ciabatte e sandali indossati con il calzino

Addio espadrillas e mocassini, l'uomo alla moda la prossima estate indosserà solo ciabatte e sandali, spesso abbinati a calzettoni o calzini in spugna. Ritornano i sandali con chiusure stretch e tessuti tecnici, visti da MSGM e Dondup, i sandali gladiator, come quelli in pelle nera di Diesel Black Gold e Gucci. Super trendy anche le ciabatte in plastica con maxi fascia frontale, che rubano il posto alle infradito, come i modelli dai colori neutri di Fendi e quelli in total black di Marcelo Burlon County of Milan

Da sinistra: Dondup, Marcelo Burlon County of Milan, MSGM, Fendi, Diesel Black Gold, Gucci
in foto: Da sinistra: Dondup, Marcelo Burlon County of Milan, MSGM, Fendi, Diesel Black Gold, Gucci

15. Cinture doppie, incrociate e su giacche

La cintura diviene l'accessorio da porre in primo piano, raddoppia o scavalca i tessuti per essere indossata in bella vista addirittura su giacche e capispalla. La cintura è double nella collezione maschile di Dsquared2, incrociata con colori a contrasto da Salvatore Ferragamo. Filippo Scuffi di Daks veste il suo dandy inglese volato in India con completi su cui spiccano divertenti cinture doppie in suede indossate sulle giacche. Da Damir Doma le cinture hanno piercing metallici, da Vivienne Westwood sono in cuoio intrecciato, mentre da Missoni vengono abbinate e fusciacche e sciarpe colorate annodate in vita.

Da sinistra: Vivienne Westwood, Damir Doma, Dsquared2, Salvatore Ferragamo, Daks, Missoni
in foto: Da sinistra: Vivienne Westwood, Damir Doma, Dsquared2, Salvatore Ferragamo, Daks, Missoni