Si sta tenendo a Parigi la Fashion Week dedicata all'Haute Couture e sono moltissime le Maison che hanno deciso di presentare le loro collezioni di Alta Moda per la stagione Primavera/Estate 2018 proprio in questa occasione, da Dior a Chanel, fino ad arrivare a Givenchy e a Elie Saab. Ieri sera è stato il turno di Valentino, che è stato capace di mandare in scena una vera e propria fiaba grazie ai suoi abiti realizzati in tessuti d'alta gamma. Ad aver assistito allo show direttamente dalle prime file, la stilista Donatella Versace, che non ha avuto paura di farsi immortalare al fianco di Garavani, dando prova di grande intelligenza.

Donatella Versace in prima fila da Valentino

Sono sempre moltissime le star che non si lasciano sfuggire degli eventi glamour come le Fashion Week in giro per il mondo e che assistono alle sfilate delle grandi Maison internazionali dalle prime file. Allo show di Valentino di ieri sera c'era però un'ospite d'eccezione: Donatella Versace. La stilista era seduta al fianco di Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti, il Presidente onorario della casa di moda, e non ha potuto fare a meno di scattarsi anche una foto in loro compagnia al termine dell'evento.

La cosa particolare è che, nonostante possano essere considerati la "concorrenza", la Versace non avuto timore di complimentarsi con loro per l'incredibile bellezza della collezione presentata, tanto da dichiarare: "Mai vista una sfilata tanto bella, questa sì che è Alta Moda". Insomma, Donatella, rigorosamente in total black con tubino monospalla, calze coprenti e décolleté borchiati con plateau, ha dato prova di grande intelligenza, dimostrando che il mondo della moda può diventare un'unica "grande famiglia".

Donatella Versace, la stilista che "rompe le regole"

Donatella Versace ha sempre dimostrato di essere una stilista visionaria e rivoluzionaria, capace di rompere le regole comunemente accettate nel fashion system. E' una delle poche che sceglie di assistere alle sfilate dei colleghi dalle prime figlie, mettendo da parte ogni tipo di rivalità o invidia. Addirittura nel 2015 ha accettato diventare testimonial per Givenchy, sottolineando il fatto che Riccardo Tischi, l'ex direttore creativo della Maison, fosse non solo un grande talento ma anche un amico stretto. Donatella è stata la prima stilista a impegnarsi per la pubblicità di un'altra griffe e, così facendo, ha voluto dimostrare che è possibile superare il vecchio sistema, creando un'unica grande famiglia nel fashion system, una sorta di alleanza globale in cui ci si può aiutare lavorando fianco a fianco. Insomma, la Versace non è solo una indiscussa fashion icon, è anche una donna forte, indipendente e carismatica, capace di smuovere i codici prestabiliti. La sua voglia di superare i confini riuscirà a rivoluzionare il modo in cui abbiamo sempre pensato alla moda?

La collezione Haute Couture Primavera/Estate 2018 di Valentino

Valentino ha presentato a Parigi la sua collezione Haute Couture per la Primavera/Estate 2018, mettendo in scena una sfilata memorabile. E' stato Pierpaolo Piccioli a disegnare i magnifici abiti in merletto, organza e in tessuti di alta gamma, le camicette decorate con le rouches, i volumi esagerati, i giochi di trasparenze, i maxi coat intarsiati. Come non fare riferimento poi ai cappelli "esagerati" in piume di struzzo scompigliati ideati da Philip Tracy, che sono stati capaci di incantare il pubblico con la loro esuberanza? Viola, rosa shocking, verde, l'iconico rosso Valentino, il bianco e il nero, la Maison ha dato spazio ai colori più svariati nella linea di Alta Moda pensata per la prossima estate. La cosa particolare è che lo stilista ha voluto rendere omaggio alle sarte nascoste dietro le meravigliose creazioni presentate in passerelle, invitando il fashion system a non definirle più in modo limitativo "petites mains" poiché il loro lavoro è incredibilmente artistico oltre che manuale. Non è un caso che ogni abito di Piccioli porta il nome di chi lo ha realizzato, iniziativa che rende omaggio ai sacrifici e al talento, un valore negli ultimi tempi troppo spesso sottovalutato. Insomma, Valentino è stato capace di trasformare lo show in una vera e propria fiaba grazie alla sua eleganza senza tempo, lasciando senza parole anche una stilista di fama internazionale come Donatella Versace.