La ceretta a caldo è tra i metodi migliori per avere una depilazione o un'epilazione duratura: dolorosa ma efficace, garantisce una pelle liscia per almeno 4 settimane aiutandoci a depilare inguine, gambe e ascelle. È formata da un mix di cere e resine che, una volta scaldate e spalmate sulla pelle, imprigionano i peli, anche quelli più ispidi, estirpandoli dalla radice. La ceretta a caldo viene applicata grazie a una spatola o a un roll-on sulla pelle asciutta e poi si strappa con un movimento deciso senza l'utilizzo di strisce: il calore della cera stimola l'apertura del bulbo pilifero facilitando lo strappo in modo da tirar via i peli in modo più agevole. Questa operazione provoca anche una vasodilatazione, per questo non è adatta a chi soffre di fragilità capillare o varici.

Consigli per fare la ceretta a caldo a casa

La ceretta a caldo si effettua di solito dall'estetista, soprattutto se non si è particolarmente esperte. C'è però chi preferisce il fai da te soprattutto per depilare zone del corpo meno delicate, come le gambe. In questi casi è comodo utilizzare un pratico kit per la ceretta a caldo composto da: cera, scaldacera con termostato per mantenere la temperatura costante evitando scottature, spatola e salviettine o oli emollienti post depilazione. In commercio ci sono anche cerette a caldo che si riscaldano nel microonde. Ma vediamo quali sono i passaggi per una perfetta ceretta a caldo senza strisce.

  • Cominciamo facendo uno scrub un paio di giorni prima della ceretta per predisporre il pelo alla depilazione;
  • prima della ceretta facciamo una doccia e asciughiamo bene la pelle: la ceretta a caldo si effettua, infatti, su pelle asciutta e pulita per facilitare lo strappo;
  • per sciogliere i dischetti di la cera utilizzate uno scaldacera professionali, di quelli con il termostato regolabile così da mantenere una temperatura costante per tutto il tempo della ceretta;
  • prima di applicare la ceretta sulla pelle verificate la temperatura sul dorso della mano per evitare di scottarvi;
  • con l'aiuto di una spatola stendete la cera in strisce di larghe 5 cm con uno spessore di 1 cm;
  • per le gambe, partite dal ginocchio con una striscia continua di almeno 10 cm verso la caviglia;
  • premete con la spatola sulla cera per alcuni secondi e poi effettuate uno strappo deciso in direzione del pelo;
  • prima di passare una seconda volta sullo stesso punto lasciate raffreddare la pelle;
  • una volta terminato eliminate i residui di cera con oli idratanti, o salviette apposite;
  • applicate infine una crema idratante per riattivare il microcircolo e utilizzate l'olio di mandorle dolci anche tutti i giorni fino a quando i peli non cominciano a ricrescere.

Ceretta a caldo, ceretta a freddo e ceretta orientale: pro e contro

Vediamo ora i pro e i contro della ceretta a caldo confrontata con altri tipi di ceretta: quella a freddo e quella orientale, così da valutare la più adatta in base alle nostre esigenze.

Ceretta a caldo senza strisce

Vantaggi

  •  Tra i vari metodi di depilazione, la ceretta a caldo è quella che garantisce maggiore durata: i peli vengono estirpati alla radice e ricrescono dopo circa 4 settimane;
  • inoltre la ceretta a caldo indebolisce i peli che con il tempo si riducono di numero e sono più morbidi.

Svantaggi

  • È un metodo di depilazione abbastanza doloroso e potrebbe provocare un leggero rossore per le 2 ore successive allo strappo;
  • è necessario un po' di tempo affinché la cera raggiunga la giusta temperatura e consistenza per essere utilizzata. È quindi un metodo di depilazione più lento
  • la ceretta a caldo non può essere utilizzata se si soffre di fragilità capillare, varici e insufficienza venosa, in quanto il calore provoca una temporanea vasodilatazione. È sconsigliata quindi anche alle donne in gravidanza, soprattutto nei primi tre mesi di gestazione, periodo nel quale si presenta una maggiore fragilità capillare.

Ceretta a freddo

Vantaggi

  • la ceretta a freddo è venduta in strisce già pronte e predosate. Si utilizzano subito e poi vengono gettate via senza bisogno di fornellini o altre attrezzature;
  • è un metodo di depilazione molto rapido;
  • in commercio la troviamo in vari formati per adattarsi a tutte le parti del corpo: gambe e braccia, zona bikini, ascelle e viso.

Svantaggi

  • La ceretta a freddo non è adatta ai peli troppo corti;
  • se strappate in modo sbagliato possono provocare irritazioni;
  • per depilare ampie zone del corpo c'è bisogno di utilizzare molte strisce.

Ceretta orientale (o ceretta araba)

La ceretta araba si prepara a casa con ingredienti semplici: acqua, zucchero e limone. È più delicata ma vediamo anche i pro e i contro di questo metodo di depilazione.

Vantaggi

  • La ceretta orientale è molto delicata e può essere utilizzata anche su pelli più sensibili;
  • è economica in quanto si prepara a casa con pochi ingredienti;
  • è solubile in acqua e quindi i residui si eliminano facilmente;
  • inoltre l'alta concentrazione di zucchero evita il proliferare di batteri. Può quindi essere riutilizzata una seconda volta

Svantaggi

  • Richiede un minimo di esperienza nella preparazione, rispetto agli altri metodi;
  • è facile sbagliare la consistenza: se troppo calda, il composto risulterà appiccicoso  mentre, se troppo fredda, sarà duro e non aderirà bene ai peli;
  • non è adatta su peli troppo corti.

Su quali parti del corpo possiamo utilizzare la ceretta a caldo?

La ceretta a caldo, con le dovute precauzioni, può essere utilizzata sul tutto il corpo ma viene scelto come metodo soprattutto per depilare gambe e braccia, mentre, per zone più delicate e sensibili come inguine e ascelle, spesso si preferiscono le strisce a freddo, meno "aggressive", o anche la ceretta araba più dolce in quanto composta da acqua, zucchero, miele e limone e adatta anche a zone più delicate o a chi ha la pelle sensibile. Molte donne però non rinunciano alla ceretta a caldo per la zona bikini, soprattutto se hanno deciso di optare per la depilazione totale delle parti intime: è dolorosa ma certamente più duratura. C'è poi chi preferisce passare a metodi più definitivi come la luce pulsata o la depilazione elettrica  per eliminare definitivamente i peli superflui, anche se è un metodo adatto soprattutto a zone poche estese, quindi viso e inguine. Inoltre negli ultimi anni queste tecniche si sono perfezionate e ciò ha portato anche ad una riduzione dei costi.

Ceretta a caldo: consigli e suggerimenti per un risultato perfetto

  • Prima di fare la ceretta aspettate che i peli abbiano raggiunto una lunghezza di almeno 5 cm sulle gambe e almeno 6 sull'inguine;
  • se i peli sono troppo lunghi accorciateli un po' con le forbici (facendo attenzione), altrimenti si potrebbero spezzare durante la ceretta, senza essere estirpati alla radice;
  • due giorni prima della ceretta a caldo utilizzate un esfoliante per evitare la formazione di peli incarniti;
  • evitate di strappare la ceretta in contropelo: anche se i peli vengono via prima, possono incarnirsi e la pelle può irritarsi di più, favorendo la comparsa di puntini rossi. Tiratela quindi nel verso del pelo anche se ci sarà bisogno di eseguire più strappi;
  • applicate la ceretta sempre su pelle pulita e asciutta e verificate che la temperatura non sia troppo alta, per non bruciarvi;
  • non applicate mai la cera se la pelle presenta ferite o escoriazioni o in presenza di brufoli o foruncoli;
  • la cera a caldo non va nemmeno mai applicata direttamente sulle mucose. Fate quindi attenzione per la zona bikini;
  • subito dopo la ceretta utilizzate oli lenitivi per rimuovere i residui di cera e per attenuare eventuali rossori;
  • non utilizzate sulle zone depilate profumi o creme profumate per almeno 12 ore;
  • evitate l'esposizione al sole nelle ore successive alla depilazione o applicate una crema con protezione molto alta per evitare che si formino macchie.