Per dimagrire è necessario seguire un'alimentazione equilibrata e svolgere regolare attività fisica, ci sono però dei cibi che è utile introdurre nella propria dieta, soprattutto quando ci rendiamo contro di un rallentamento del metabolismo: parliamo di alimenti che ci aiutano ad accelerarlo, velocizzando anche il processo di dimagrimento. Tra gli alimenti che accelerano il metabolismo troviamo i broccoli, i cereali integrali ma anche le spezie, le mandorle, gli agrumi e non solo. Scopriamo allora quali sono i cibi che non possono mancare nella nostra dieta se vogliamo perdere peso con maggiore facilità, bruciando i grassi in modo sano e in poco tempo.

Perché i cibi che accelerano il metabolismo sono importanti?

Tra i cibi che accelerano il metabolismo troviamo quelli ricchi di antiossidanti, alimenti importanti che attivano nel nostro organismo un enzima particolare, l'AMP-Kinasi chiamato anche "enzima della vita", e che riesce ad aumentare l'energia da parte delle cellule del nostro corpo. Quali sono quindi gli alimenti che ci aiutano a trasformare il cibo in energia anziché in grasso? Tra tutti troviamo i cibi dai colori intensi come pomodori, broccoli, peperoni, ma anche more, mirtilli, zenzero, pepe di Cayenna, curcuma e tutte le spezie. Senza dimenticare le fibre, che riducono l'assorbimento dei carboidrati, facilitando il transito intestinale e le proteine, che hanno sull'organismo un effetto termogenico più elevato rispetto a grassi e carboidrati.

Alimenti che accelerano il metabolismo: i cibi top per bruciare i grassi in poco tempo.

Scopriamo allora quali sono gli alimenti che non possono mancare sulla nostra tavola per stimolare il metabolismo ma anche per garantire all'organismo un'alimentazione più varia. Ovviamente chi ha bisogno di perdere peso dovrà comunque rivolgersi a uno specialista, che darà indicazioni precise su quali alimenti consumare e in che quantità in base ai chili da perdere.

Broccoli per eliminare le tossine.

I broccoli sono ortaggi fondamentali per il nostro organismo in quanto aiutano i processi depurativi ed eliminano le tossine, sono ricchi di fibre vegetali e facilitano le funzioni digestive. Contengono inoltre vitamine, sali minerali, antiossidanti e folati, elementi importanti per il metabolismo di una particolare sostanza, l'omocisteina, che è considerata un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. Inoltre i broccoli contengono un particolare minerale, il boro, che aiuta a fissare il calcio alle ossa, un elemento fondamentale per riattivare il metabolismo.

Peperoncino per stimolare i processi metabolici.

A svolgere un'azione importante sul nostro metabolismo è il peperoncino soprattutto grazie al contenuto di capsaicina, un componente attivo che riesce a stimolare i processi metabolici ma anche quelli circolatori. Mangiare peperoncino piccante, quindi, ci permette di accelerare il metabolismo del 25% fino a tre ore dopo averlo ingerito. Altra azione importante del peperoncino è che riduce il senso di fame facendoci sentire sazi più a lungo, a beneficio della linea.

Cereali integrali ricchi di fibre.

Anche i cereali integrali come riso, avena, segale contribuiscono a trasformare il cibo in energia anziché in grassi, energia che viene rilasciata in modo costante e graduale evitando pericolosi picchi glicemici: un eccesso di zuccheri che può essere immagazzinato nel tessuto adiposo, rallentando il metabolismo. Per questo i cereali integrali sono da preferire agli alimenti ricchi di zuccheri come la farina 00, la farina di frumento più raffinata e priva di elementi nutritivi importanti.

Tè verde ricco di antiossidanti.

Ad avere effetti benefici sul nostro metabolismo c'è anche il tè verde una bevanda ricca di antiossidanti che aiutano a ritardare l'invecchiamento cellulare e che inibisce l'assorbimento dei grassi grazie ad una particolare sostanza, la teobromina, che aiuta a distribuire il grasso su tutto il corpo. Inoltre, il tè verde, combatte la ritenzione idrica, favorendo l'eliminazione dei liquidi in eccesso. Ad accelerare il metabolismo ci pensano in particolare le catechine di cui il tè verde è ricco.

Mele e pere per favorire la perdita di peso.

Le mele aiutano a dimagrire perché aumentano il senso di sazietà e stimolano la diuresi combattendo la ritenzione idrica, inoltre favoriscono la regolarità intestinale. Da uno studio condotto dall'Università di Rio De Janeiro è emerso che consumare 3 mele o 3 pere al giorno aiuta a perdere peso velocemente: questi due frutti si sono quindi rivelati capaci di accelerare il metabolismo. Anche l'aceto di mele, prodotto derivato dal frutto, sarebbe in grado di bruciare i grassi e facilitare la digestione.

Spezie che migliorano il metabolismo dei grassi.

Le spezie sono tra gli alimenti migliori per accelerare il metabolismo in modo naturale, soprattutto quelle dal sapore più piccante o pungente: pepe nero, cannella, cipolla in polvere, zafferano, zenzero, pepe di Cayenna, ginseng, curcuma. Tutti ingredienti che, aggiunti con regolarità alle nostre pietanze, possono aiutarci a bruciare fino a 1000 calorie in più rispetto a chi non utilizza le spezie in cucina. Il pepe di Cayenna, ad esempio, stimola la termogenesi aiutando a bruciare più grassi, la curcuma invece, grazie alla curcumina, è in grado di contrastare l'accumulo di grassi.

Agrumi per un carico di vitamina C.

Gli agrumi, ricchi di vitamina C, aiutano a tenere sotto controllo i picchi insulinici che influenzano in modo notevole le funzioni metaboliche. Mangiare arance, mandarini, limoni e pompelmi, aiuterebbe quindi a favorire lo smaltimento dei grassi in eccesso regolarizzando il metabolismo. In particolare il pompelmo, grazie alla presenza di un particolare flavonoide, la naringenina, è in grado di abbassare i trigliceridi e il colesterolo cattivo nel sangue, oltre a sciogliere i grassi.

Salmone e semi ricchi di Omega 3.

Anche assumere cibi ricchi di Omega 3 è importante per accelerare il metabolismo: quindi salmone ma anche semi li lino, anacardi, semi di zucca, noci, semi di girasole, sono tutti alimenti che contengono acidi grassi essenziali in grado di ridurre la produzione di un particolare ormone, la leptina, che contribuirebbe al rallentamento del metabolismo.

Mandorle dall'elevato contenuto di calcio.

Grazie all'alto contenuto di calcio e proteine, le mandorle sono in grado di riattivare il metabolismo. Secondo uno studio condotto dall’Università del Tennessee, chi assume una quantità di calcio compresa tra 1000 e 1300 milligrammi al giorno è in grado di perdere il doppio del peso rispetto a coloro che non raggiungono tale apporto giornaliero. Oltre alle mandorle ci sono altri alimenti vegetali ricchi di calcio da inserire nella nostra dieta, come la quinoa, i semi di papavero, i semi di sesamo e tutte le verdure a foglia verde.