Quando si cerca di perdere peso e di ritrovare la forma perfetta spesso ci si affida alle diete più celebri e apprezzate anche dalle star come la Dukan, la dieta a zone e chi più ne ha più ne metta. Ma quali sono i pro e i contro di questi regimi alimentari? Ecco gli aspetti positivi e negativi delle diete più conosciute.

La dieta Dukan

Questo regime alimentare ha come protagonista principale la carne e le proteine: Pierre Dukan, l'ideatore di tale dieta, si è ispirato alla preistoria, quando i carboidrati non esistevano e ha creato un regime alimentare che si basa quasi esclusivamente sul consumo di carne e poca verdura. Il dimagrimento è senza dubbio molto veloce, anche grazie alle fasi della dieta che si differenziano tra loro ma tra i lati negativi non si può non contare la poca varietà del regime alimentare e sopratutto il fatto che, a lungo andare, può comparire stitichezza e problemi renali.

La dieta a zona

La dieta a zona si basa su percentuali precise di alimenti che devono essere assunti durante la giornata: 40% di carboidrati, 30% di proteine e 30% di grassi. Il regime alimentare è vario ma bisogna fare attenzione a non sgarrare e a seguire la regola del 40-30-30 per ogni pasto, spuntini inclusi. Per questo motivo può rivelarsi una dieta complicata da seguire soprattutto per chi lavora fuori casa o viaggia spesso.

La dieta vegetariana

Il regime alimentare che prevede l'eliminazione della carne è uno dei più seguiti dell'ultimo periodo. La dieta vegetariana si basa sul consumo prevalente di vegetali, frutta e verdura, ma anche formaggi e uova. C'è poi chi segue una variante, che è la dieta vegana, la quale esclude dalla dieta anche i prodotti derivati dagli animali, come le uova e i formaggi. I benefici di questa dieta sembrano essere  quelli di contrastare il cancro. Limitando o escludendo del tutto il consumo di carne però, bisogna fare attenzione ad apportare al corpo i giusti elidenti nutritivi, come ad esempio la vitamina B12.

La dieta dissociata

Questa particolare dieta prevede un regime alimentare che si basa su alimenti che si combinano tra loro. Seguendo delle tabelle studiate da Herbert Shelton, in alcuni giorni prestabiliti si dovranno consumare solo proteine, in altri solamente carboidrati e in altri ancora la frutta. Con questa dieta si dimagrisce velocemente, ma i contro sono numerosissimi: nei giorni di sole proteine per esempio, si sovraccaricano reni e fegato, mentre in quelli di soli carboidrati si può assistere a un rapido aumento di peso.

La dieta Atkins

È una delle diete più famose negli Stati Uniti, seguita anche da star come Kim Kardashian: il regime alimentare prevede la diminuzione del consumo dei carboidrati a favore di proteine e grassi. Quando nel nostro organismo mancano i carboidrati infatti, il corpo attinge ai grassi per trovare l'energia. Tra i punti negativi di tale dieta c'è il basso apporto di fibre e di vitamine e inoltre non è molto varia.