E' la prima volta, da quando Jeremy Scott è stato nominato art director della Maison, che Moschino presenta in Italia la collezione maschile. Gli estrosi abiti per la Primavera/Estate 2016 del designer sfileranno a Firenze nei giorni del Pitti Immagine Uomo 88. Una cornice di prestigio dunque, scelta da Scott per il "debutto" italiano del menswear.

Dopo aver spogliato Katy Perry nella nuova campagna Fall/Winter 15-16, Moschino sfila, il 18 giugno alle ore 20:00, a Palazzo Corsini al Parione di Firenze. “Sono onorato di accettare l’invito a presentare la collezione Moschino Uomo a Firenze, in occasione del prossimo Pitti Uomo – ha dichiarato Jeremy Scott – Sono entusiasta di sfilare in una delle città più affascinanti e culturalmente ricche del mondo”.

Come assistere alla sfilata di Moschino

Per assistere alla sfilata uomo di Moschino e osservare da vicino le innovative creazioni di Jeremy Scott basta collegarsi alle ore 20 del 18 giugno su Fanpage.it, dove verrà trasmesso in diretta streaming l'intero show. Senza dubbio Scott avrà in serbo per i affezionati fan mille sorprese. Da quando lo stilista americano è alla guida del marchio, le sfilate di Moschino non sono semplici défilé ma veri e propri "spettacoli pop": ultimamente a Milano sulla passerella di Moschino un'esercito di Barbie dai capelli dorati e con indosso abiti rosa shocking hanno fatto il loro ingresso sul catwalk; la stagione successiva, invece, in passerella sono apparsi i coloratissimi personaggi dei celebri cartoon di "Looney Tunes". Non ci resta dunque che aspettare poche ore per scoprire a quale icona pop Scott avrà di ispirarsi per la collezione uomo Primavera/Estate 2016.

La collezione Primavera/Estate 2016 di Moschino

Riguardo alla sfilata a Pitti 88, Massimo Ferretti, Presidente del Gruppo AEFFE di cui Moschino fa parte, ha dichiarato:

“Sono molto felice di questa collaborazione, anche perché sono convinto che l’evento di Pitti Immagine Uomo rappresenterà un altro nuovo successo nel significativo momento che sta vivendo Moschino".

Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine, ha dato alcune anticipazioni sula sfilata Primavera/Estate 2016 di Moschino

Nelle collezioni di Jeremy Scott ritroviamo lo humour, l’irriverenza, la tendenza a smitizzare, la manipolazione dell’iconografia pop: ciò che conoscevamo dello spirito e della moda del fondatore Franco Moschino. C’è anche molta originalità nel suo lavoro (sembra avere una specie di ultrasensore acceso sul nostro tempo), nell’accostamento dei tessuti e dei materiali, anzitutto quelli più preziosi: perché la sua moda è lusso. Ecco la ragione del nostro invito. Oltre a Jeremy Scott e alla Moschino voglio ringraziare il Gruppo Aeffe, e in particolare la famiglia Ferretti.