La morte del principe Filippo a 99 anni
13 Aprile 2021
12:36

Moda in lutto per la morte di Filippo: Burberry annulla la sua sfilata per omaggiare il principe

Il principe Filippo era la vera icona di stile della famiglia reale e anche il mondo della moda lo piange. Un brand molto prestigioso ha deciso di rendergli omaggio con un gesto simbolico significativo. La Maison Burberry, infatti, ha rimandato la sua prossima sfilata per esprimere rispetto e vicinanza alla Corona.
A cura di Giusy Dente
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La morte del principe Filippo a 99 anni

Nell’annunciare la morte di suo marito, la regina Elisabetta ha voluto ricordarlo come un uomo sì discreto, ma vera e propria roccia per lei e per l’intera famiglia reale. Il principe Filippo, venuto a mancare lo scorso 9 aprile all’età di 99 anni, è stato il compagno di vita di Elisabetta II per oltre 70 anni. La sua scomparsa è giunta dopo un lungo periodo di degenza in ospedale, a Londra: era stato ricoverato dopo un intervento chirurgico al cuore e un'infezione ed era stato dimesso il 16 marzo. Il principe si è spento nel sonno, serenamente, al Castello di Windsor. E adesso a piangerlo non sono solo i suoi cari e gli inglesi: ma anche il mondo della moda.

Il rapporto di Filippo con la moda

Il principe Filippo si è sempre distinto come icona stile. Non a caso, GQ nel 2016 lo aveva inserito nella sua classifica degli uomini meglio vestiti, piazzandolo al 12esimo posto contro il 38esimo del nipote Harry. Proprio quest'ultimo, tra l'altro, è tornato appositamente a casa per i funerali, ma da solo senza la moglie Meghan Markle. Tra i brand preferiti di Filippo c'erano John Lobb Ltd per le scarpe e Barbour per le giacche a vento che sfoggiava durante le passeggiate, mentre era il sarto personale John Kent a realizzare i suoi eleganti completi. La sua impeccabilità in ogni occasione è stata sottolineata da diversi stilisti. Il British Fashion Council lo ha omaggiato sui social come una fonte di ispirazione, il cui stile e la cui eleganza saranno sempre ricordati.

Burberry omaggia il principe Filippo

La Maison Burberry è da tempo legata alla famiglia reale a doppio filo, avendo avuto per due volte il mandato di partner ufficiale della Corona. Il sigillo Royal Warrant possono vantarlo pochi marchi prestigiosi e può essere concesso esclusivamente dalla regina, dall'ormai defunto duca di Edimburgo e da Carlo, il principe di Galles. Attualmente ci sono 816 titolari di Royal Warrant (anche Cartier, il marchio caro a Lady Diana). La prima volta per Burberry è stata nel 1955, quando a concedere l'onore era stata la regina stessa per gli impermeabili divenuti poi iconici. La seconda volta è stata nel 1990, ma in quel caso era stato il principe Carlo a volere la Maison come fornitore degli outfit reali. Per questo Burberry ha deciso, in segno di vicinanza, di annullare momentaneamente e di rimandare a data da destinarsi la sfilata donna Autunno-Inverno 2021/2022. Probabilmente, la nuova data sarà dopo il funerale di Filippo che si svolgerà sabato 17 aprile alle ore 15.00 presso la Cappella di San Giorgio, nel castello di Windsor. A rimanere invariato sarà il format originario: un evento digitale e senza pubblico, che però gli interessati potranno godersi comodamente in streaming attraverso i canali social ufficiali del marchio. Con questo gesto simbolico la Maison ha reso omaggio al defunto, mostrando la sua fedeltà e il suo rispetto nei confronti della Corona.

23 contenuti su questa storia
Il corteo funebre per i funerali di Filippo, appare Elisabetta
Il corteo funebre per i funerali di Filippo, appare Elisabetta
12.407 di askanews
Il lato romantico della regina Elisabetta: prima del funerale mostra il dolce scatto con Filippo
Il lato romantico della regina Elisabetta: prima del funerale mostra il dolce scatto con Filippo
Funerali di Filippo, tutte le regole che la royal family deve osservare durante il lutto
Funerali di Filippo, tutte le regole che la royal family deve osservare durante il lutto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni