L'abito che amava di più indossare era la divisa della Marina militare, bianca e blu, ma ci rinunciò per adempiere ai doveri di corte. Nonostante ciò il principe Filippo ha attraversato praticamente un secolo intero con la sua eleganza garbata, da vero reale: mentre la regina Elisabetta si vestiva per essere sempre visibile tra la folla, in glicine o verde acceso, Filippo rimaneva un passo indietro con gli impeccabili completi sartoriali rifiniti per lui da John Kent, il suo sarto personale. Il consorte della regina Elisabetta è morto il 9 aprile 2021: la notizia è stata confermata dalla famiglia reale inglese sul sito ufficiale e sui profili social.

La passione per le cravatte Regimental

La sua eleganza discreta e signorile lo ha fatto volare nella classifica degli uomini meglio vestiti stilata da GQ: nel 2016 conquistò il dodicesimo posto, superando di gran lunga il nipotino Harry rimasto fermo alla 38esima posizione. Vicino ai colori accesi dei cappottini della consorte, quasi non si notavano i completi grigi del Duca di Edimburgo: un peccato, perché incarnavano l'essenza dell'alta sartoria di Savile Row, copiata in tutto il mondo. Il suo modello preferito era quello con la giacca monopetto, possibilmente in grigio o blu oltremare. Come impone il bon ton, allacciava solo il primo bottone in alto (o il centrale, nel caso fossero tre). Il tocco di colore veniva dalle cravatte Regimental (cioé con le righe in diagonale) che sfoggiava in una grande quantità di colori, incluso il giallo.

Il principe Filippo con un completo blu e cravatta Regimental
in foto: Il principe Filippo con un completo blu e cravatta Regimental

Gli stessi vestiti per oltre mezzo secolo

Si dice spesso che Kate Middleton sia stata rivoluzionaria nella sua passione per il "riciclo", indossando gli stessi abiti in più occasioni. Ma ancora più parsimonioso in questo senso è stato il principe Filippo: il suo sarto personale, John Kent, ha rivelato al Daily Mail che il Duca ha sempre mantenuto la stessa linea del giorno del matrimonio, senza un grammo di grasso in più, merito di uno stile di vita sano e attivo. Per questo poteva ancora indossare gli stessi pantaloni cuciti per lui decenni prima, chiedendo giusto qualche modifica per renderli più in linea con la moda attuale.

Il principe Filippo nel 1951
in foto: Il principe Filippo nel 1951

Filippo è rimasto fedele agli stessi marchi: le scarpe rigorosamente di John Lobb Ltd, mentre le giacche a vento per le amate passeggiate all'aria erano ovviamente Barbour, come quelle del resto della famiglia reale. Il Daily Mail riferisce di un'unica stravaganza francese: le cravatte di Hermès. Quando si faceva confezionare un abito chiedeva sempre come prima cosa che fosse comodo. Ma nonostante il senso pratico da militare i suoi abiti erano sempre impeccabili: mai come nel caso di un principe noblesse oblige.

Il principe Filippo passa in rassegna le truppe con un soprabito beige e la bombetta
in foto: Il principe Filippo passa in rassegna le truppe con un soprabito beige e la bombetta