Oggi, sabato 17 aprile, si svolgeranno i funerali del principe Filippo, morto all'età di 99 anni. Nei giorni scorsi i suoi figli e i suoi nipoti hanno condiviso omaggi toccanti e ricordi affettuosi. Il principe Harry, tornato a Londra per le esequie, lo ha ricordato come "maestro del barbecue e grande battutista" mentre il fratello William ha scritto una lunga lettera aperta per il nonno, condividendo una sua foto con il piccolo George. Anche la regina Elisabetta ha voluto condividere un suo momento speciale con il marito, mostrando una foto privata scattata durante un momento di relax nella natura. Eravamo abituati a vedere la coppia in occasioni formali, sempre composti e impeccabili: oggi li vediamo sotto una luce diversa, rilassati e sorridenti, seduti su un prato.

Elisabetta e Filippo in Scozia nel 2003
in foto: Elisabetta e Filippo in Scozia nel 2003

La foto in Scozia mai vista prima

La foto è stata scattata nel 2003 dalla contessa di Wessex nel 2003, mentre la regina e il Duca di Edimburgo si godono le bellezze della Scozia. Precisamente, la coppia si trovava a Coyles of Muick. Nella foto Filippo è sdraiato sull'erba, indossa un maglione a girocollo blu e un paio di pantaloni chiari, con il cappello da pescatore (tipicamente usato in campagna) appoggiato sul ginocchio. Accanto a lui siede Elisabetta, la donna con cui ha condiviso 73 anni della sua vita, con una gonna scozzese rossa, una camicia verde scuro e un cardigan dello stesso colore. I due sorridono, riscaldati dal sole, con i fili d'erba appena mossi dalla brezza: questa foto privata non era mai stata mostrata prima d'ora. Nella nota che accompagna l'immagine, diffusa sui canali social ufficiali della royal family, si legge che la regina Elisabetta in persona ha scelto di renderla pubblica: "Sua maestà e la famiglia reale sono grati per i messaggi di condoglianze ricevuti da ogni parte del mondo". Subito dopo la morte di Filippo il figlio Andrea aveva detto che sua madre, la regina Elisabetta, sentiva "un grande vuoto" senza l'adorato marito. Oggi dovrà affrontare la prova più difficile, l'ultimo addio, con la dignità e la compostezza di sempre.