Quale compro

Manicure russa: cos’è la manicure a secco (dry) e i passaggi per farla

Giro di cuticole perfetto per una tenuta dello smalto o del gel ancora più lunga? La soluzione è la manicure russa anche conosciuta come dry manicure: un metodo per la cura delle mani “a secco” che utilizza le punte per fresa diamantate per preparare l’unghia in modo impeccabile, prima della ricostruzione o del semipermanente. Scopriamo insieme cos’è la manicure russa e quali sono i vantaggi, i passaggi da seguire e i migliori kit per farla, con relativi prezzi e caratteristiche.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

La dry manicure o manicure russa, conosciuta anche come russian manicure o motodo kombi, è un trattamento per la cura delle unghie a secco, che prepara un perfetto girocuticole prima della seduta di nail-care senza immergere le mani o i piedi nell'acqua. A differenza di altri metodi, come la manicure giapponese o quella tradizionale, la dry manicure russa è una tecnica a secco e quindi non usa acqua o prodotti oleosi per ammorbidire il contorno dell'unghia, ma utilizza una fresa per unghie con specifiche punte diamantate per pulire, sollevare e levigare le cuticole, in modo impeccabile. Il vantaggio è avere mani perfette più a lungo e migliorare il contorno dell'unghia, ritardando così l'effetto ricrescita della ricostruzione, oltre che l'applicazione del gel o dello smalto semipermanente.

Scopriamo insieme cos'è la manicure russa, i passaggi per farla in modo perfetto e i kit per la dry manicure con relativi prezzi e caratteristiche.

Cos'è la manicure russa?

La manicure russa è una manicure a secco, una tecnica per la cura delle unghie che utilizza una fresa elettrica e specifiche punte diamantate per il contorno dell'unghia in modo da sollevare e rimuovere la pelle in eccesso, assicurando così un giro di cuticole sempre ordinato, levigato e pulito. Il successo della dry manicure sta proprio nel non utilizzo di liquidi e sostanze oleose, che, data la porosità della lamina ungueale, possono permeare nell'unghia e quindi causare difficoltà nell'applicazione e nella resa di prodotti gel o semipermanente, che tenderanno a staccarsi facilmente, sollevarsi o creparsi.

Quando fare e quando non fare la manicure russa: pro e contro

La manicure russa è la tecnica migliore in assoluto soprattutto in caso di cuticole invasive, difficili da rimuovere con il solo spingi cuticole, pulire al meglio la lamina ungueale, evitare il sollevamento del gel o dello smalto semipermanente, e anche se si vuole applicare il colore quanto più in prossimità dell'inizio dell'unghia, prolungandone la tenuta. Preparando al meglio il girocuticole, prima di effettuare la ricostruzione delle unghie o di stendere il gel, ritarderete l'effetto ricrescita con il vantaggio di allungare i tempi tra una manicure e l'altra: mani curate e ordinate più a lungo.

Si dovrà procedere in modo più delicato in caso di lamina ungueale molto sottile, pelle sensibile o piccole infiammazioni attorno al letto ungueale, senza insistere o ripassare sullo stesso punto. Se, invece, il contorno dell'unghia presenta piccole lesioni è meglio evitare l'uso delle punte di fresa in quell'area o procedere con la tecnica tradizionale. La manicure a secco richiede una certa manualità, una mano abbastanza esperta che riesca ad eseguire passaggi rapidi e veloci, senza irritare la pelle.

Di seguito vediamo quali sono gli strumenti che servono per fare la dry manicure e il procedimento da seguire step by step.

Gli strumenti e i passaggi per fare la manicure russa

La dry manicure è un trattamento delicato che richiede precisione e accuratezza proprio perché agisce sulle cuticole, un'area molto sensibile. Per eseguire correttamente l'intero procedimento servono strumenti specifici e di qualità: un buon set per la manicure, spingi cuticole, forbicine unghie professionali, detergente antibatterico per le mani, fresa per unghie elettrica e un kit di punte diamantate.

Le migliori punte fresa per la dry manicure sono proprio quelle diamantate perché sono specifiche per il giro di cuticole, non sono eccessivamente abrasive e sono anche molto resistenti. La loro precisione permette di stendere lo smalto ancor più vicino all'inizio del letto ungueale, aumentando così la durata della manicure. Ogni passaggio della manicure russa richiederà un determinato tipo di punta diamantata: punta flame, la sferica, quella conica (o cilindrica) e quella per valli laterali. Essendo strumenti professionali e appuntiti, il consiglio è di procedere in modo attento e preciso.

Scopriamo insieme quali sono i passaggi per una dry manicure perfetta e come utilizzare i diversi strumenti.

Disinfettare le mani con un detergente antibatterico

Prima di iniziare la manicure è bene utilizzare un detergente per le mani antibatterico e procedere ad una profonda pulizia dell'unghia così da eliminare sporcizia e batteri. Per eseguire questo passaggio potete anche utilizzare un disinfettante spray a base alcolica, se preferite, spruzzandolo sulle unghie.

Una volta disinfettate le mani si potrà proseguire allo step successivo, senza dover immergere le unghie in acqua. La manicure russa, infatti, utilizza il metodo kombi -cioè la tecnica a secco, e quindi non richiederà di mettere le dita a bagno in acqua tiepida, prima di passare alla cura delle unghie.

Sollevare la pelle in eccesso con uno spingi cuticole

Il secondo passaggio della dry manicure riguarda il sollevamento delle cuticole, una fase molto importante che aiuterà a pulire in via preliminare l'unghia dalle cuticole in eccesso. Utilizzando uno spingi cuticole in acciaio procedete a scollare e sollevare la pelle in eccesso dalla lamina ungueale, spingendola verso l'eponichio, la zona in cui si formano le cuticole. Il consiglio è di igienizzare e sterilizzare sempre gli strumenti in acciaio prima di utilizzarli.

Lavorare i valli laterali con la punta ago

Il terzo step del procedimento riguarda i valli laterali, ossia le pieghe che si trovano attorno all'unghia. Per eseguire correttamente questo passaggio bisogna utilizzare una punta fresa diamantata ad ago, inserendola nel manipolo della fresa per unghie. Lavorare con cura il contorno dell'unghia in modo da livellare per bene i contorni della lamina ungueale.

In questa fase si consiglia di usare una spazzolina rigida per spolverare l'unghia all'occorrenza e, per evitare che la polvere dell'unghia possa dispendersi nell'ambiente o irritare gli occhi, munirsi di un potente aspiratore per unghie.

Punta flame per lavorare il giro cuticole

Il quarto passaggio richiede la punta flame diamantata, o punta pesciolino, grazie alla quale si potrà procedere alla lavorazione del giro-cuticole. Questo step è essenziale per garantire la durata della manicure e la miglior applicazione di gel o smalto semipermanente: solo ottenendo un contorno delineato, preciso e pulito potrete ritardare l'effetto ricrescita. Anche in questo caso si consiglia di utilizzare una spazzolina rigida per pulire l'unghia in modo da procedere con maggior accuratezza.

Lavorare le cuticole usando la punta rotonda

Successivamente eseguite il quinto step inserendo nella fresa la punta rotonda, o punta pallina, e proseguite lavorando le cuticole per eliminare la pelle in eccesso che si sarà formata all'attaccatura della lamina ungueale. Questo passaggio piò essere eseguito anche impiegando delle forbicine per unghie professionali, stando molto attenti. L'obiettivo è di rimuovere le cuticole sollevate durante gli step precedenti della manicure russa.

Levigare l'unghia con la punta diamantata conica

A questo punto bisogna ricorrere ad una punta levigatrice, conosciuta anche come punta conica o a cilindro, in modo da rifinire la cuticola e opacizzare l'unghia, facendo molta attenzione e impostando i giri della fresa unghie al minimo in modo da non creare dislivelli sulla lamina ungueale. In questo modo la superficie dell'unghia sarà omogenea e levigata.

In caso di pelle molto sensibile è meglio effettuare questo ultimo passaggio in maniera molto delicata, senza insistere o ripassare più volte sullo stesso punto. Ultimato il procedimento procedete a limare l'unghia con un buffer e ripassate sulle unghie lo spray disinfettante mani antibatterico.

A questo punto la dry manicure può dirsi conclusa e potrete procedere a stendere il colore o il gel. Per la miglior riuscita della manicure il suggerimento è di applicare un'ottima base smalto, per aumentare la tenuta dello smalto, e soprattutto di scegliere smalti semipermanenti di marche affidabili, da applicare dopo la manicure russa.

Migliori kit per manicure russa

Per eseguire una dry manicure in modo preciso servono i giusti strumenti: le punte di fresa per unghie diamantate.

Scopriamo quali sono i migliori set manicure russa attualmente disponibili in commercio.

Kit manicure russa Nail2milaNail

Il kit manicure russa nail2milanail è un set specifico per la dry manicure che contiene tutte le punte per fresa giuste per farla. All'interno del kit ci sono 2 punte in pietra pomice, quella conica per levigare il giro cuticola e quella sferica per levigare i lati di pelle attorno all'unghia, e 3 punte diamantate che sono universali e possono essere utilizzate su qualsiasi fresa per unghie.

Le punte diamantate servono appositamente alla manicure russa e hanno le seguenti funzioni: levigazione, pulizia del solco ungueale, eliminazione delle pellicine in eccesso.

Kit Manicure Russa
35,00 € (118,35 € / 100 ml)
Immagine Vedi su Amazon

Delanie 10 punte fresa diamantate

Il set Delanie include 10 punte per fresa ideali per la dry manicure e pedicure, ma anche per altri tipi di trattamenti. Le punte sono indispensabili per lucidare, modellare e pulire le unghie. Tutti gli strumenti per unghie sono realizzati in materiale duro diamantato resistente all'usura e durevole. Il kit è adatto alla maggior parte delle frese per unghie che usano accessori da 3/32". Le punte sono resistenti alla corrosione e sono facili da pulire, all'interno c'è anche una punta con spazzolina per la pulizia delle unghie durante la manicure.

Set completo dry manicure fresa + punte

Se siete in cerca di un kit manicure russa completo che abbia anche una fresa per unghie professionale il set JCMaster è una valida alternativa alle sole punte diamantate. La fresa ha una velocità di rotazione regolabile fino a 30000 giri al minuto -con regolazione a pedale, ha una bassa vibrazione e non è rumorosa. Il manipolo con twist-lock è ergonomico, leggero e maneggevole: tutte caratteristiche fondamentali per avere un'impugnatura stabile durante la manicure ed essere precisi e veloci nei passaggi. Inoltre la fresa JCMaster ha un sistema di sicurezza anti-calore che evita il surriscaldamento del prodotto dopo un utilizzo prolungato.

Completano la confezione le 6 punte diamantate ideali per effettuare la dry manicure, rimuovere lo smalto semipermanente, il gel e anche le unghie artificiali. Inoltre sarà possibile intagliare, lucidare e levigare l'unghia velocizzando il tempo di durata della nail-care.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
Le 10 migliori torri montessori: classifica e guida all'acquisto delle learning tower
Le 10 migliori torri montessori: classifica e guida all'acquisto delle learning tower
15 racconti di Halloween per bambini: libri e storie di paura
15 racconti di Halloween per bambini: libri e storie di paura
Quale decoder comprare per il nuovo digitale terrestre su Amazon: i prezzi
Quale decoder comprare per il nuovo digitale terrestre su Amazon: i prezzi
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni