manicure giapponese

La manicure giapponese è un trattamento innovativo a base di cera d’api per prendersi cura delle mani e dei piedi in modo naturale e che restituisce alle unghie un aspetto sano, lucente e robusto. Questo metodo per la cura delle unghie è sempre più popolare perché prevede l'utilizzo di prodotti naturali, richiede passaggi veloci e dona unghie subito più belle e forti.

Questa tecnica, conosciuta anche come P-shine, dal nome del brand giapponese che l’ha inventata, non è poi così moderna come sembra, anzi, risale agli antichi rituali di bellezza dell’aristocrazia giapponese, in cui le mani curate erano viste come simbolo di nobiltà. Oggi la manicure giapponese è una pratica di bellezza sempre più diffusa nella routine delle donne occidentali, anche perché ha un costo non eccessivo ed è facile realizzarla anche a casa con degli appositi kit disponibili online a un prezzo accessibile.

In caso di unghie deboli, opache o danneggiate, che si spezzano facilmente, la manicure giapponese regalerà effetti sorprendenti: mani curate e unghie dure, sane e brillanti per settimane, come se aveste appena applicato uno smalto trasparente.

Scopriamo nel dettaglio cos’è, quali sono i passaggi per farla e i migliori kit da utilizzare per realizzarla comodamente a casa e quanto costa. 

Cos'è la manicure giapponese?

La manicure giapponese è una tecnica per la cura delle unghie che proviene dall'Estremo Oriente, chiamata anche p-shine, in onore del più famoso brand nipponico di kit per la manicure orientale. Questo metodo serve per fare la manicure naturale di mani e piedi e prevede l'applicazione di una particolare cera d'api e l'uso di una speciale lima in pelle di camoscio per lucidare, nutrire e fortificare l'unghia.

A differenza della dry manicure o manicure russa, che si fa a secco, la nailcare giapponese mira al benessere dell'unghia e non prevede l'utilizzo di cosmetici chimici o l'applicazione di smalti. Proprio per questo la p-shine è consigliata anche a uomini, donne in gravidanza o in allattamento, ma anche a chi presenta intolleranze verso queste sostanze, che talvolta possono risultare troppo aggressive. Inoltre, rispetto ad altri tipi di trattamenti per le unghie, è apprezzata per i benefici estetici e rigeneranti della cera d'api e anche per la durata della manicure: unghie più lucide e forti per due settimane.

Di seguito spieghiamo l'intero procedimento step by step per fare la manicure giapponese.

I passaggi per fare la manicure giapponese step by step

manicure giapponese come si fa

Fare la manicure giapponese a casa è una soluzione davvero efficace per riportare le unghie al loro naturale aspetto, risolvendo anche il problema delle unghie fragili e opache, dovuto all'uso eccessivo di prodotti cosmetici come gel e solventi. I passaggi da seguire sono fondamentali, così come la qualità e l'INCI dei prodotti, che andranno dunque scelti con estrema cura.

Il trattamento dura circa 90 minuti e, al termine, le unghie saranno lucide, robuste e avranno un colore naturale e sano. L'effetto strabiliante durerà almeno 2 settimane, assicurandovi mani curate e unghie brillanti come se aveste appena applicato uno smalto trasparente.

Scopriamo insieme come si fa la manicure giapponese e tutti i passaggi da seguire nel dettaglio per una perfetta p-shine.

Pulire le unghie accuratamente

Prima di applicare il trattamento si deve procedere con la pulizia dell'unghia, detergendola a fondo in modo da sgrassare il letto ungueale ed eliminare sporcizia e batteri. Pulite accuratamente le unghie utilizzando un apposito detergente per le mani antibatterico, ancor meglio se a base naturale.

Eliminare al meglio le cuticole

Cospargete le cuticole usando un prodotto naturale a base oleosa con estratti di bambù e altri: vaniglia, semi di loto, alghe ed ylang ylang. Successivamente spingete delicatamente verso il basso la pelle in eccesso con uno spingi cuticole di legno, per poi  tagliar via le pellicine usando un tronchesino per le unghie.

Limare l'unghia in modo regolare

Una volta eliminata la pelle in eccesso passate alla limatura, usando una lima di cartone. Grazie alla superficie granulosa riuscirete a eliminare lo strato della lamina ungueale in eccesso. Per rifinire ulteriormente l'unghia si può utilizzare anche una lima buffer, procedendo prima dal lato della granatura più grossa e poi con quella più sottile, così da regolarizzare il letto ungueale.

Applicare la cera d'api

Dopo aver regolato la superficie dell'unghia, procedete stendendo la pasta di cera d'api: pressate il composto uniformemente su tutto il letto ungueale così da favorirne l'assorbimento e l'idratazione cellulare. Per esser sicuri di aver steso correttamente la cera d'api potete porre la mano sotto una fonte di luce in modo da individuare eventuali punti non coperti.

Lucidare con la lima in pelle di camoscio

Ecco lo step più importante del procedimento: la limatura. Passate in modo deciso una lima in pelle di camoscio sull'unghia così da eliminare la cera in eccesso e distribuire il resto del prodotto su tutto il letto ungueale. In questa fase si riattiva la circolazione sanguigna, favorendo la traspirazione dell'unghia.

Stendere la polvere lucidante

Per ultimare il procedimento applicate la polvere di cera d'api in modo da formare il film protettivo, che conferirà ancor più lucentezza alle unghie. Il composto, a base di cera d'api, polvere di riso e perle naturali, ricche di calcio, rinforzerà l'unghia e le donerà un colore chiaro e sano.

Come fare la manicure giapponese fai da te a casa

kit manicure giapponese

Per fare la manicure giapponese a casa servono: pasta rinforzante di cera d'api, polvere lucidante, due lime in pelle di camoscio, una da usare per l'applicazione della cera d'api, l'altra per la polvere, e una lima buffer, che servirà per regolare in modo uniforme la superficie del letto ungueale. L'importante è accertarsi che la composizione dei prodotti sia naturale, dando un occhio all'INCI e anche alle recensioni.

Il segreto della manicure giapponese sta proprio nell'applicazione della cera d'api sulle lamine ungueali che, penetrando nell'unghia, riesce a lucidarla e rinforzarla. La cera d'api è una sostanza naturale molto efficace che, grazie ai suoi principi attivi biologici, rimpolpa le unghie, stimola la circolazione e il processo di rigenerazione cellulare, favorendone la ricrescita. Il suo effetto è quello di creare un film protettivo molto sottile che preserva le naturali caratteristiche dell'unghia, lasciandola traspirare.

Scopriamo insieme quali i kit migliori per una perfetta manicure giapponese fai da te.

I migliori kit per la manicure giapponese

Un buon kit per la manicure giapponese deve contenere tutti i prodotti necessari per farla: pasta di cera d'api, polvere lucidante, lime buffer e in pelle di camoscio. Ecco quali sono i migliori kit attualmente disponibili online da utilizzare per fare la manicure giapponese a casa in poco tempo, senza spendere troppo e senza dover ricorrere necessariamente all'estetista.

Kit professionale P-shine

kit p-shine

Tutto il set completo è contenuto nel kit professionale di P-shine offerto dall'omonimo brand nipponico che ha reso famosa la manicure giapponese. All'interno della confezione ci sono tutti i prodotti p-shine necessari insieme a un piccolo opuscolo che spiega tutti gli step da seguire per svolgere il procedimento in modo corretto ed efficace.

Oltre alla pasta di cera d'api, nel barattolino verde, e la polvere lucidante, contenuta in quello rosa, il set contiene una lima buffer con granatura morbida e due lime in pelle di camoscio, una per applicare la pasta sull'unghia e l'altra per la polvere.

Kit manicure giapponese P-shine

ocibel kit p-shine

Un'altra alternativa è il set per manicure giapponese di P-shine  ideale per effettuare il trattamento completo anche a casa. Grazie ai prodotti naturali contenuti e agli altri strumenti per la cura delle unghie riuscirete ad avere mani curate in poco tempo.

All'interno del kit p-shine Ocibel ci sono due barattolini contenenti polvere di cera d'apie  pasta di cera d'api, oltre alle diverse lime per applicare i prodotti e rimuovere quelli in eccesso, limare e lucidare.

Kit Lady shine

kit manicure giapponese lady shine

Online potete trovare anche il set proposto da Lady Shine, un kit di un brand meno conosciuto che ha un costo più conveniente. Al suo interno ci sono 7 lime lucidanti, 5 lime di cartone, 1 pasta lucidante da 8g, 1 polvere da 5g, due lime in pelle di daino, un bastoncino in legno per le cuticole e una spazzolina.

Quanto costa la manicure giapponese

Il costo del kit per la manicure giapponese è piuttosto accessibile e lo si trova online a un prezzo conveniente che si aggira tra i 40 e i 50 euro. Dunque, pur costando circa 20 euro il trattamento eseguito presso un centro estetico, il kit P-shine resta la soluzione più valida e conveniente per risparmiare a lungo termine, dato che il procedimento andrebbe ripetuto ogni due tre settimane.