È partita la 68esima edizione del Festival di Sanremo condotto da Claudio Baglioni, affiancato da Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Nella prima serata si sono esibiti tutti i Big in gara e sono saliti sul palco ospiti come Fiorello, Gabriele Muccino con il cast del film “A casa tutti bene”, Gianni Morandi e Tommaso Paradiso. Tutti gli occhi erano puntati sui look sfoggiati dai protagonisti del Festival. Gli outfit sanremesi sono sempre molto attesi: dopo l'apparizione sul palco di questo o quel cantante iniziano a fioccare commenti sui social e sono molti i gruppi d'ascolto in cui l'occhio è puntato sullo stile dei personaggi.

Nella prima serata di Sanremo 2018 Michelle Hunziker indossa abiti di Armani Privè e gioielli Tiffany&Co, mentre nelle puntate successive la conduttrice salirà sul palco con modelli di Moschino, Alberta Ferretti e Trussardi, il brand del marito Tomaso è stato scelto anche per la conferenza di lancio e per alcuni look daily con maxi pelliccia eco. Pierfrancesco Favino per la prima puntata del Festival si affida allo stile di Armani vestendo due smoking abbinati a gemelli preziosi e anelli del brand Nove25. Il Direttore Creativo Claudio Baglioni sale sul palco con eleganti completi creati appositamente per l'occasione da Ermanno Scervino, lo stesso stilista che l'aveva vestito nella conferenza di lancio e in quella pre Festival.

Tutti in nero tranne la Zilli nella prima puntata di Sanremo 2018

Un Sanremo in nero questo del 2018, almeno a giudicare dalla prima puntata: dalla conduttrice ai conduttori, dai cantanti agli ospiti, molti dei protagonisti del Festival scelgono un outfit scuro ed essenziali. Solo la Vanoni e la Zilli offrono un tocco di bianco. Pochi fronzoli dunque e tanta eleganza. Michelle Hunziker opta per i look scuri e vince la gara di stile con i suoi abiti firmati Armani Privé e le scarpa René Caovilla: è elegante ma sexy, classica ma molto glamour. Il pubblico l'acclama, soprattutto quando calca il palco con abito in velluto nero dalla scollatura talmente profonda da essere quasi pericolosa, tocchi di luce appaiono poi con le altre uscite in cui appare con abiti neri dai corpetti impreziositi con lucenti paillettes e cristalli tono su tono. Chiude in bellezza con un principesco abito dalla gonna ampia. Look scuri anche per Noemi (in Elisabetta Franchi) e Annalisa Scarrone (in Dsquared2), la cantante dalla chioma rossa quest'anno non osa con colori fluo, e questo ci rende felici, la Scarrone lascia a casa gli abiti bon ton, e anche questo ci rende felici, optando per un modello più rock e moderno, peccato solo per quelle scarpe, avremmo fatto a meno dello stivaletto da "strega". Nina Zilli non segue la "regola del nero" e sale sul palco con un bellissimo abito bianco dalla gonna asimmetrica della linea Couture di Vivienne Westwood. Bellissima e perfetta con chignon alto e lucenti gioielli.

Al Festival smoking scuri e giacche brillanti (da dimenticare)

Gli uomini sul palco? Vestono tutti in modo uguale! Ebbene sì: tutti molto eleganti, tutti molto scuri, tutti con vestiti decisamente simili. Intendiamoci, amiamo l'eleganza di uno smoking classico, peccato però che gli abiti scelti siano davvero molto somiglianti. In ogni caso meglio andare sul sicuro con completo nero e papillon che sperimentare (sbagliando) con giacche lunghe e metalliche, come Max Gazzè, o con rever dalle borchie gold, come Roby Facchinetti. No e ancora no alla giacca in broccato rosso di Red Canzian e a quella glitterata, abbinata a volto "lampadato", di Riccardo Fogli. Troppo nero, invece, Mario Biondi, con giacca e camicia dello stesso colore scuro, magari una camicia chiara avrebbe migliorato il look. Non male il completo a pois di Ron, se solo avesse abbottonato il colletto della camicia….

Abito scuro per Fiorello, che sale sul palco con completo Armani. Nero anche per Baglioni e Favino, entrambi in smoking con rever tondi e papillon, il primo veste Ermanno Scervino, il secondo Giorgio Armani. Sembrano praticamente gemelli se non fosse per pochi dettagli. Tutti e due nell'arco della serata hanno cambiato abito scegliendo (fortunatamente) modelli un po' diversi: completo dai rever lucenti per Baglioni, un'elegantissimo smoking in velluto per Pierfrancesco Favino. Pieni voti per i divertenti look, freschi e cool, con abiti gessati di Daniele Alessandrini, occhiali a colori di Mr. Boho e T-shirt dalle scritte divertenti de Lo Stato Sociale. Ci piace (e molto) anche la giacca doppiopetto firmata Tagliatore e indossata da Ermal Meta, un po' meno quella dal tessuto lucente (troppo lucente) di Fabrizio Moro. A portare un po' di freschezza sul palco ci pensa Giovanni Caccamo, giovanile e trendy con suo completo blu elettrico di Tod's indossato su T-shirt bianca, convince poi il look con barba lunga del cantante. E poi c'è Elio, di azzurro vestito, come un Marajà. Come non amarlo? Un bel 10 infine per il papillon rosso fuoco di Beppe Vessicchio!