Se pensavi di aver appena terminato il periodo dell'anno più calorico ti sbagli di grosso: sembra infatti che non siano le feste natalizie e far ingrassare maggiormente, bensì la quotidianità dei primi mesi del nuovo anno.

Se i buoni propositi per il 2015 erano quelli di mangiare sano e dimagrire, sembra proprio che non verranno rispettati. Uno studio svolto dall'Università del Vermont ha infatti dimostrato che nei primi mesi del nuovo anno, quelli che vanno da Gennaio a Marzo, si tende ad acquistare cibi meno sani e più calorici. "Le persone iniziano il nuovo anno con i buoni propositi di mangiare meglio, e se da un lato acquistano cibi salutari, dall'altro continuano anche a comprare i loro cibi preferiti, che spesso sono calorici. Così il cestino della spesa contiene più calorie di qualunque altro periodo dell'anno": è quanto ha spiegato il Professor Lizzy Pope che ha condotto lo studio.

Lo studio si è basato sulle tipologie di spesa degli ultimi anni e ha svelato che il periodo post natalizio vede un aumento del 9% dell'acquisto di cibi calorici, che si trasformano in ben 890 calorie a settimana, mentre nel periodo di Natale se ne assumono solamente 440. La settimana in cui la spesa è meno salutare sembra essere quella che va del 30 Gennaio al 5 Febbraio. Ma quali sono i cibi che vengono consumati di più in questo periodo? Secondo lo studio si tratta principalmente di junk food, ma anche dei tipici dolci natalizi che magari sono avanzati durante le feste.