Dalle passerelle di Milano i trend per il prossimo Autunno/Inverno 2013-14

Si è conclusa ieri la Settimana della Moda di Milano, dove sono state presentate le collezioni femminili per l'Autunno/Inverno 203-14. Sulla maggior parte delle passerelle sfila uno stile sobrio, quasi essenziale, con capi provenienti dal guardaroba maschile. Sembra che la moda ritorni ad un minimalismo anni '90, contaminato però dai volumi e dalle forme maxi in voga negli anni '80. La palette dei colori appare abbastanza ridotta, c'è una grossa prevalenza di nero e grigio, che si oppongono all'utilizzo di tonalità più dolci come il crema ed il cipria. Le forme sono rigide e squadrate: i cut geometrici, gli orli irregolari e le linee asimmetriche spopolano. Riguardo ai tessuti è possibile notare un massiccio utilizzo della pelliccia, sia per i capi d'abbigliamento che per gli accessori, della pelle nera e della lana, mentre le creazioni più eleganti sono illuminate con leggerissime stoffe in seta e satin.

dsquared maschile

Stile garçonne – Il guardaroba maschile viene letteralmente "saccheggiato", sulle passerelle sfilano infatti look in stile garçonne, composti con giacche, pantaloni, scarpe basse e papillon. Dsquared2 ad esempio propone completi con cappotti doppiopetto e cappelli da uomo, Ermanno Scervino utilizza tessuti maschili, mentre Moschino, Blumarine e Roccobarocco vestono la donna con completi giacca-pantalone, riadattandoli alle forme femminili.

pelliccia vaporosa fendi

La pelliccia – La vera protagonista della prossima stagione invernale sarà senza dubbio la pelliccia, che compare praticamente nelle collezioni di tutti i designer. Da Fendi, Roberto Cavalli e Blumarine compaiono capi in pelliccia colorata, le forme diventano maxi da Krizia, mentre da Prada, Mila Schön e Ter et Bantine abiti e cappotti sono arricchiti con dettagli fur. Lunghe stole e colli  in pelliccia impreziosiscono gli outfit firmati Ermanno Scervino, Marni e Philipp Plein, mentre cappelli, borse e scarpe furry sfilano sulla passerella di Just Cavalli, Fendi e Aigner.

gucci

Nero, dark style e colori scuri – La maggior parte dei capi per il prossimo Autunno/Inverno sono neri o di colore scuro. Un mood dark sfila sulla passerella di Gucci, che propone abiti e completi in pelle o tessuto nero, Krizia sceglie la tonalità scura anche per gli abiti da sera, mentre Giorgio Armani propone una collezione completamente black. Gli stilisti di Frankie Morello si ispirano ad una misteriosa dark lady da film noir che veste solo capi scuri, John Richmond propone una donna rock in total black e Ferragamo fa sfilare capi in nero, grigio scuro e blu notte.

tartan-800x540

Tartan, vichy e pied de poule  – Il tartan e le fantasie scozzesi ricoprono moltissimi capi della collezione invernale di Moschino, maison che sceglie lo scottish style per vestire la donna con mini kilt, giacche e completi ricoperti dalle trame a quadri incrociati. Anche Blugirl utilizza il tartan e propone uno stile collegiale con gonnelloni a pieghe indossati sotto maxi pull. Gucci rivisita il pied de poule decorando alcuni tubini con la celebre fantasia in versione macro, Prada sceglie invece i micro quadretti Vichy che danno un'aria retrò a completi ed abiti longuette.

mix-di-fantasie-800x540

Linee extra large – Ritornano di moda le linee extra large, utilizzate soprattutto per cappotti e giacche. Max Mara crea abiti comodi per una donna pratica e moderna, che ama indossare maxi cappotti e pantaloni large, Gucci propone giacche da sera in seta con grosse maniche, mentre Fendi crea originali giacche tuxedo in versione over. Sulla passerella di Frankie Morello si susseguono giacche fantasie con spalle imponenti, mentre da Just Cavalli sfilano maxi parka con enormi cappucci profilati in pelliccia.

orli-geometrici-800x540

Asimmetrie – Le linee essenziale e rigorose sono rese ulteriormente "spigolose" con cut decisi sui tessuti degli abiti, con orli asimmetrici e con tagli appuntiti. Miuccia Prada mostra la sua visione cruda della moda fatta di abiti dagli orli irregolari che sembrano quasi incompiuti. Da Just Cavalli i minidress hanno tagli geometrici alla base delle gonne e sulle scollature, Ferragamo propone invece gonne asimmetriche mentre Ter et Bantine gioca con le asimmetrie per rendere originali i revers delle giacche maschili.

FASHION-ITALY-MILAN-WOMEN-BLUMARINE

Tacchi a spillo Vs scarpe raso terra – Scompaiono quasi completamente i plateau per lasciare il passo ad elegantissimi décolleté dal tacco a spillo o a pratichi modelli raso terra. La maggior parte delle maison creano scarpe essenziali con tacchi alti, tra cui spiccano i modelli in vernice di Iceberg, quelli retrò di Ermanno Scervino ed i décolleté dai colori pastello di Blumarine. Max Mara completa ogni look della sfilata con sneakers comode, Ter et Bantine e Marni bandiscono i tacchi per proporre stringate maschili e sandali bassi, mentre slippers e ballerine appuntite sfilano sulle passerelle di Giorgio Armani ed Emporio Armani.