Frankie Morello collezione Autunno/Inverno 2013-14: la misteriosa femme fatale

Gli stilisti di Frankie Morello, Pierfrancesco Gigliotti e Maurizio Modica, portano in passerella uno stuolo di femme fatale super femminili ed estremamente misteriose. Osservando lo show sembra di essere nella Los Angeles degli anni cinquanta, scenario sul quale si muove una Black Dahlia, una donna intrigante e sensuale che sfoggia abiti a metà strada tra uno stile retrò ed uno stile contemporaneo. Come Frida Giannini nella sfilata di Gucci, anche Frankie Morello mette in scena un gioco degli opposti, dove i tessuti più tradizionali sono reinterpretati da capi spotivi come la felpa; mentre i capi più classici, come le gonne longuette, vengono realizzati in tessuti tecnici.

Specchi in frantumi sulla passerella di Frankie Morello – Le forme e i volumi dei capi per l'Autunno/Inverno 2013-14 sono costruiti senza alcuna concessione alla fluidità e vengono interpretati da materiali sontuosi, come tessuti matelassè in lurex, lana e seta. Tra i pezzi forti della collection ci sono lunghi abiti da sera, pencil skirt, top e pullover decorati con frammenti di specchi, che creano un sorprendente effetto sul tessuto nero. Oltre ai capi "in frantumi", spiccano eleganti completi stile kimono, ricoperti da bellissime fantasie ikat e disegni che ricordano un particolare mood orientale. Splendiddi anche gli accessori dall'appeal grafico, tra cui borse rigide da portare a mano e le originalissime clutch cilindriche in vitello spazzolato. Davvero originali i cappellini con visiera, rivisitati in chiave ultra chic e resi unici dalle forme e dai tessuti particolari.