Si chiama Daisy-May Demetre, viene da Birmingham, ha 9 anni ed è la baby modella che ha incantato tutti sulle passerelle della Paris Fashion Week. Ha sfilato per la casa di moda Lulu et Gigi, indossando un elegante abitino in stile principesco in azzurro e oro, abbinato a una raffinata acconciatura raccolta, e non ha avuto paura di mettere in mostra le protesi alle gambe. La vita per lei non è mai stata semplice, a soli 18 mesi ha sofferto di emimelia fibulare, difetto congenito che l'ha costretta ad affrontare l'amputazione di entrambe le gambe.

Nonostante ciò, non si è lasciata prendere dalla tristezza e ha perseguito i suoi sogni con forza e determinazione. Il più grande desiderio della bimba? Lavorare nel mondo della moda. Nonostante le difficoltà, ci è riuscita, ha debuttato un anno fa lavorando per alcuni marchi di abbigliamento britannico e partecipando alla London Kids Fashion Week, ma solo di recente ha conquistato le passerelle di New York e Parigi. Era da mesi che si parlava di lei e della sua storia e finalmente ha trasformato in realtà tutto quello che si era prefissata, commentando l'evento sui social con la didascalia "Tutto ti sembra impossibile fin quando non lo fai".

Mi faccio i capelli, poi mi trucco e poi mi metto il vestito, le gambe e salgo in passerella. A volte non mi sento nemmeno diversa”, ha dichiarato Daisy-May. Il padre Alex Demetre, che all'inizio non ha preso bene la disabilità della figlia, tanto da aver pensato più volte al suicidio, oggi la considera un dono e non potrebbe essere più orgoglioso della piccolo. Daisy-May è la dimostrazione del fatto che la moda si sta aprendo sempre di più alle diversità e che tutto è possibile, basta volerlo davvero.