Per la primavera estate 2018 la nuova tendenza capelli sarà il "bronzing", una sfumatura che si ispira alle tendenze make up, proprio come per l'hair strobing, una tecnica di hair contouring che prevede giochi di luce per armonizzare i tratti del viso. Nel caso del bronzing ci si ispira a un prodotto must have per ogni donna: il bronzer o terra, per riprodurre sui capelli l'effetto abbronzatura, che tanto ci piace realizzare sul viso quando applichiamo il trucco. Ma scopriamo cos'è questo nuovo trend capelli, a chi sta bene e su quali tagli è valorizzato al meglio.

Cos'è il bronzing e a chi sta bene la chioma effetto "bronzer"

Con il bronzing diciamo addio alle sfumature nette come lo shatush che, soprattutto nella versione strong, può creare anche stacchi molto netti tra chioma e radici, oppure il balayage, altra tecnica di schiaritura che punta ad un effetto "sun kissed", ma spesso poco naturale. Il bronzing è quindi una tecnica di schiaritura abbastanza soft, che riproduce sui capelli l'effetto bronzer che ricreamo sul volto quando applichiamo il trucco e, in particolare, la terra. Non si tratta quindi di una vera e propria colorazione per capelli, ma di sfumature molto soft che rendono la chioma radiosa esaltando, allo stesso tempo, la forma del viso. Il colore naturale viene quindi esso in risalto con due vantaggi fondamentali: i capelli non subiscono un trattamento aggressivo e non bisogna preoccuparsi della ricrescita.

Ma a chi sta bene il bronzing? Questo nuovo trend capelli per la primavera estate 2018 è adatto a tutte, dalle bionde alle more: permette infatti di esaltare al meglio tutte le gradazioni di biondo, castano, fino a quelle più brune. Lo scopo del bronzing è infatti quello di valorizzare la colorazione naturale, senza incidere troppo sul colore finale delle ciocche e rispettando la base: garantisce inoltre un effetto glossy e leggermente iridescente che dona alla chioma nuova luce con un tocco estremamente femminile.

I tagli di capelli adatti al bronzing: medi o lunghi per esaltarlo al meglio anche in base alla forma del viso

Le sfumature naturali realizzate con la tecnica del bronzing sono esaltate al meglio dai tagli medi, soprattutto quelli che incorniciano al meglio il viso. Tra i tagli top per esaltare questa sfumatura bronze c'è il bob, tra i tagli più gettonati degli ultimi anni: incornicia al meglio il volto e può essere personalizzato in base alla forma del viso. Chi ha il viso quadrato punterà sul wob, un caschetto morbido e ondulato che può arrivare fin sopra le spalle. Chi ha il viso tondo potrà invece optare per il lob o long bob, il caschetto medio lungo da portare pari oppure scalato, meglio sceglierlo nella versione lunga per rendere il viso più fine e armonioso, grazie anche al tocco del bronzing. Il long bob è la declinazione adatta anche per chi ha il viso allungato, da scegliere però nella versione mossa: il viso sarà così incorniciato al meglio e valorizzato dalle sfumature bronzer. Oltre che sui tagli medi, il bronzing è esaltato al meglio anche sui capelli lunghi, soprattutto se scalati e mossi, sublimati al meglio anche con l'effetto beach waves, un meraviglioso styling ondulato da creare anche a casa con la piastra. No al bronzing sui capelli corti: i tagli short sono poco adatti a questa sfumatura, meglio esaltarli con colorazioni piene e calde, come il cioccolato per chi ha i capelli scuri o castani, oppure optare per colori più vibranti, come il platino per le bionde.