Il long bob o lob è un taglio di capelli medio adatto quasi a tutte: appena più lungo di un caschetto, la lunghezza ideale è quella media che va dal lobo dell'orecchio fino alle spalle. Lo si può portare sia con la riga laterale che con quella centrale, ma attenzione: quest'ultimo look è da evitare se ad esempio si ha un naso o un mento importante e la fronte molto ampia, mentre è l'ideale per chi ha gli zigomi sporgenti perché ingentilisce i tratti. L'originale long bob è totalmente pari ma si può portare anche sfilato o scalato e, se siete creative, potete puntare sull'asimmetria con un lato più lungo di qualche centimetro. È un taglio estremamente versatile che si può portare anche con la frangia, a patto che sia sempre curata in ogni dettaglio. E per lo styling? Se hai i capelli mossi  il risultato finale sarà voluminoso e naturale, mentre se li hai lisci avrai un look più ordinato e raffinato.

Long bob: come adattarlo in base alla forma del viso

Ma, a chi sta bene il caschetto lungo? Come abbiamo detto è un taglio molto versatile e può essere adattato alle diverse forme del viso con dei piccoli accorgimenti. Il long bob classico, che è un taglio di media lunghezza, è l'ideale per chi ha il viso ovale, rettangolare, triangolare, ma soprattutto a cuore o a diamante. In quest'ultimo caso gli zigomi sono più sporgenti e questo taglio è l'ideale per ammorbidire le spigolosità del viso. Per chi ha il viso tondo o quadrato sono da preferire tagli più lunghi, quindi meglio optare per un very lob, cioè un long bob più lungo che possiamo realizzare scalato o sfilato all'altezza degli zigomi, meglio se mosso, così da rendere il viso più fine e armonioso. Chi ha il viso allungato deve puntare su un long bob medio-corto sfilato che alleggerisca la lunghezza del volto.

Long bob: come adattarlo in base al tipo di capelli

Così come per la forma del viso, la versatilità del long bob, si adatta anche alle diverse tipologie di capello: capelli fini, mossi, spessi, tutte possono sfoggiare il long bob, adattandolo per valorizzarlo al meglio. Chi ha i capelli fini deve scegliere un long bob scalato che non si appiattisca, per donare volume alla chioma: no quindi ai caschetti troppo dritti. Chi ha i capelli spessi può invece scegliere il long bob che preferisce: scalato, liscio, dritto tenendo sempre presente le caratteristiche del proprio viso per scegliere il taglio che più valorizzi chioma e volto. Di sicuro chi ha i capelli più folti deve puntare su un ciuffo o frangia laterali, più facili da gestire. Per i capelli lisci è più adatta la classica frangia soprattutto quando i lineamenti sono dolci e non troppo marcati, altrimenti meglio puntare sul laterale. Qual è il lato giusto per la riga? Meglio seguire la riga naturale, i lato dove i capelli si "dirigono" da soli.

Long bob: come curarlo per capelli al top

Il long bob non ha bisogno di molta manutenzione, basta rinfrescarlo dal parrucchiere ogni due mesi. Se si porta la frangia dritta bisogna avere un po' di cura in più perché dovrà essere sempre impeccabile. Per la beauty routine utilizzate uno shampoo che dia volume e un balsamo leggero che non appesantisca in modo da facilitare poi la piega. Il segreto per un long bob sempre perfetto? Per l'asciugatura preferite il diffusore che dona volume dalla radice. Per realizzare le punte verso l'interno usate prima una spazzola con i denti di legno, anche sui capelli umidi, per poi passare alla spazzola tonda aiutandovi con il phon. Infine potete fissarli con un po' di lacca, se avete l'esigenza di averli in ordine, o lasciarli naturali.