Festival di Cannes 2021
15 Luglio 2021
08:00

Sharon Stone a Cannes in una nuova veste: non femme fatale, ma principessa di una fiaba

Sharon Stone ha partecipato alla premiere del film “The Story of My Wife”, in concorso al Festival di Cannes. L’attrice 63enne ha incantato il red carpet della kermesse sfilando con un abito di tulle azzurro arricchito con dozzine di fiori colorati, reso ancora più vaporoso dal lungo strascico. Sembrava appena uscita da una fiaba.
A cura di Giusy Dente
Sharon Stone in Dolce&Gabbana
Sharon Stone in Dolce&Gabbana
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Cannes 2021

Alle dive che in questi giorni stanno incantando Cannes sfilando sul famoso red carpet della kermesse si è aggiunta anche Sharon Stone. L'attrice ha preso parte alla premiere del film The Story of My Wife, in concorso al festival. La pellicola è del regista ungherese Ildikó Enyedi ed è tratta dall'omonimo romanzo di Milán Füst. Sharon Stone ha catalizzato su di sé le attenzioni di tutti, raggiante in un abito che la faceva sembrare una creatura appena uscita da una fiaba.

L'abito a fiori di Sharon Stone

Il red carpet si è illuminato al passaggio di Sharon Stone, che per l'occasione ha indossato gioielli Chopard e un abito da sogno di Dolce&Gabbana. Azzurro, in tulle, con maniche a sbuffo, spalle scoperte e strascico, la creazione della Maison era adornata con dozzine di fiori colorati, sia sul corpetto che sulla gonna voluminosa. L'iconica protagonista di Basic Instinct negli anni non ha avuto paura di osare con look anche audaci, spesso caratterizzati da contaminazioni maschili, soprattutto agli esordi. Poi il suo look si è fatto più sofisticato e ha cominciato a valorizzare il suo corpo tonico, in particolare le gambe. Non ha mai rinunciato ai capelli biondi, portati per lo più corti soprattutto di recente, dal bob al pixie cut. Difatti sul red carpet ha optato per una chioma a effetto spettinato, con grossi orecchini in evidenza. Quello esibito a Cannes è uno stile nuovo: non più femme fatale ma romantica principessa di una fiaba.

Sharon Stone in Dolce&Gabbana
Sharon Stone in Dolce&Gabbana

Sharon Stone non teme il tempo che passa

Quest'anno a Cannes le over 60 sono le grandi protagoniste dei red carpet: sicure, orgogliose, consapevoli, per nulla intimorite dal passare del tempo e dai segni che lascia sul corpo. Andie MacDowell (63 anni) ha mostrato con fierezza i capelli grigi, senza alcuna vergogna e senza cedere al ricatto della giovinezza da esibire a tutti i costi. L'attrice è così diventata il simbolo di una generazione di attrici (ma più in generale di donne) che vuole sentirsi padrona del proprio corpo, libera di invecchiare serenamente, senza che questo le faccia sentire meno belle solo perché non aderenti agli stereotipi imposti dalla società e dallo star system. Isabelle Huppert (68 anni) con la sua innata eleganza ha stregato tutti. Il suo è il fascino di una donna consapevole di sé, della propria età e del proprio talento: "Non mi intimidisce nessuno" ha detto ai giornalisti.

Sharon Stone in Dolce&Gabbana
Sharon Stone in Dolce&Gabbana

E come loro anche Sharon Stone (63 anni), completamente in pace con la sua età. "Quando sei una donna, sei sottoposta ad un'analisi approfondita che non è imposta agli uomini. Analizzano la tua vita sessuale, la tua storia, le tue tendenze politiche" ha detto l'attrice. Un grave problema di salute le ha fatto rivalutare molti aspetti della sua vita e le ha dato nuove consapevolezze, in primis l'importanza dell'autenticità e della coerenza, anche rispetto ai propri anni. Lei infatti è serena e vive senza problemi il passare del tempo: a Cannes non ha coperto le rughe e non ha neppure paura di mostrarsi struccata. "Mi sento fantastica, vecchia e viva" ha ammesso con orgoglio.

38 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni