Il Natale è ormai alle porte, le città si sono illuminate con le più svariate lucine, nelle case sono comparsi gli alberi ed è cominciata ufficialmente la corsa alla ricerca dei regali perfetti. Negli ultimi anni, però, siamo stati un po' tutti travolti dal consumismo e abbiamo dimenticato il motivo per cui a Natale si acquistano dei doni ad amici e parenti. A chi non è mai capitato di chiedersi perché doveva omaggiare i propri cari con un presente in occasione delle feste?

In pochi ricordano che si tratta di una tradizione molto antica, risalente ai tempi degli antichi romani che, durante le celebrazioni dei Saturnali, il ciclo di festività in onore di Saturno, dio dell’agricoltura, dal 17 al 24 Dicembre, si scambiavano come dono augurale i Lari, delle statuette che raffiguravano i defunti oppure dei ramoscelli di alloro e di vischio.

Successivamente, con l'avvento del cristianesimo, i regali sono stati associati all'oro, all'incenso e alla mirra che i tre Re Magi hanno portato a Gesù Bambino in occasione della sua nascita, dimostrando di riconoscerlo come un re, un Dio e un uomo. E' diventata una tradizione popolare a partire dal Medioevo, quando in diversi paesi europei in molti hanno cominciato a fare dei piccoli regali ai bambini perché questi ultimi associassero la nascita di Gesù a un momento di gioia.

Dopo la scoperta dell’America, i primi coloni olandesi hanno poi introdotto anche nel nuovo mondo la figura di San Nicola, ovvero Santa Claus o Babbo Natale, il personaggio che porta i regali ai bambini che si sono comportati bene. A partire da quel momento, l'usanza di fare i regali non è stata più associata alla religione e tutti hanno cominciato ad acquistare dei doni per i propri cari per le ragioni più svariate. C'è chi con un dono vuole mostrare il proprio affetto, chi vuole celebrare il giorno santo cristiano e chi, invece, lo fa in modo meccanico, senza fermarsi a pensare al motivo del proprio gesto. In casi come questi, sarebbe bene riflettere e capire qual è il vero senso di una festività magica come il Natale.