Qual è il caposapalla più cool dell'inverno 2018? Senza dubbio il cappotto eco fur. Diciamo dunque sì alla pelliccia ma rigorosamente ecologica. Ormai anche l'alta moda sta seguendo una "strada green" fatta di abiti e accessori ecologici realizzati senza l'utilizzo di pellicce e pelli animali. Non si tratta solo di una scelta economica ma anche etica, da tempo infatti i brand del fast fashion propongono versioni low cost in tessuti sintetici, ora anche i grandi brand del lusso dicono stop alle pellicce animali per proporre in passerella versioni ecologiche.

da sinistra Please, Asos, HM, Marni e Mango
in foto: da sinistra Please, Asos, HM, Marni e Mango

Stella McCartney è stata una delle prime stiliste ad utilizzzare una politica fur free per le sue collezione, la designer ha sempre avuto un approccio green nella sua produzione. Nel 2016 anche Giorgio Armani ha comunicato di non voler più usare materiali simili, mentre poco prima dell'estate del 2017 il colosso della vendita online Yoox ha bandito tutti i prodotti in pelliccia dai suoi e-shop. Di recente è arrivato lo stop alle pellicce di Gucci, Maison seguita a ruota in questa decisione da altri due celebri brand del lusso: Michael Kors e Jimmy Choo. Il mondo della moda sembra dunque orientarsi sempre più verso la scelta "fur free" dato che ormai le moderne tecnologie sono in grado di produrre tessuti caldi e morbidi quanto una pelliccia vera, andando anche incontro a un'importante fetta di mercato che acquista solo prodotti che non abbiano origine animale. Una volta apparse sulle passerelle dei grand i brand le pellicce finte hanno iniziato a spopolare diventando un must have per l'inverno. I modelli ormai in commercio sono tantissimi e non sono più considerati cheap come un tempo. Esistono varianti differenti ma quelle più cool sono senza dubbio queste che vi elenchiamo in basso.

La pelliccia finta a pelo lungo

La pelliccia furry a pelo lungo che, per intenderci ricorda il manto di uno Yeti, spopola ormai da diverse stagione. Non importa che sia nera o a colori, corta o lunga, l'importante è che il pelo, rigorosamente sintetico, sia lungo e voluminoso in modo da creare un effetto quasi tridimensionale. Marni propone una versione corta simile a un bomber, mentre Marni sceglie un pelo lungo e colorato sul cappotto con maxi rever voluminosi. Tra le proposte low cost da H&M sono disponibili modelli dark in pelo nero e da Zara versioni romantiche color panna con dettagli sulla chiusura.

pelliccia eco Marni
in foto: pelliccia eco Marni

La giacca "Teddy bear"

La pelliccia finta modello Teddy bear è senza dubbio la variante più cool del 2018, da quando Max Mara ha lanciato un cappotto in un tessuto che ricorda quello di un orsacchiotto tutti sono impazziti. Le star ormai non ne possono fare a meno e sul mercato sono apparsi modelli ecologici di cappotti, bomber e altri capospalla dal tessuto morbido e caldissimo come la variante color panna con tasconi di Mango o il modello con collo alto in un bianco candido di Gap.

giacca Mango
in foto: giacca Mango

La pelliccia eco rosa

Tra i colori usati per le pellicce finte quello must da indossare nell'inverno 2018 è il rosa, con tutte le sue sfumature, da quelle pastello che si avvicinano al glicine, a quelle più intense che virano verso il "bubble gum". Uno tra i primi brand a lanciare la pelliccia in versione rosa c'è Gucci, ora moltissimi marchi low cost propongono versioni ecologiche in rosa confetto, un must vezzoso che rende originale romantico il look invernale. Scegliete il modello dal colore intenso di Asos o quello pastello con pelo "spettinato" di Stella McCartney per creare un outfit di tendenza e vezzoso per l'inverno 2018.

pelliccia rosa Asos
in foto: pelliccia rosa Asos

La pelliccia maculata

Il cappotto maculato è sempre un must, un evergreen che non passa mai di moda. Quest'anno è trendy anche il cappotto o il bomber in eco fur con stampa leopardata, un capo vistoso e glamour, capace di impreziosire anche un semplice tubino nero. Tra i modelli lunghi più belli c'è quello con fondo chiaro di Alice+Oliva e quello più scuro di J Crew mentre McQ, seconda linea di Alexander McQueen, propone una versione short molto elegante.

cappotto eco Alice+Oliva
in foto: cappotto eco Alice+Oliva

Il modello in stile anni '80

Ricordate i lunghi visoni con cui erano solite coprirsi d'inverno le signore degli anni '80 e '90? E la pelliccia lunga sfoggiata da Gwyneth Paltrow nel film di Wes Anderson "I Tenenbaum"? Quel modello di pelliccia lunga sui toni del marrone e con rever a punta è tornata di gran moda, ovviamente in versione ecologica. A pelo lungo o corto, color tabacco o marrone scuro, questo modello è solitamente lungo ma ne esistono anche varianti al ginocchio, come quelle di Mango e &Other Stories, o corte fino alla vita, come il modello low cost di H&M.

pelliccia eco And Other Stories
in foto: pelliccia eco And Other Stories

La pelliccia corta e mini

Mini bomber, giubbini con cappuccio e giacchine dal collo alto, tutti i modelli di giacche mini per l'inverno sono coperte con morbida pelliccia ecologica. I modelli più cool sono in nero, come quelli con cappuccio e collo alto di Please e Twenty Easy, o dipinti con uno dei colori più trendy dell'anno ovvero il bordeaux, come la pelliccia eco di EMME Marella, ma esistono anche varianti mini in color block o fantasia come la pelliccia a strisce di Pimkie.

giacca Please
in foto: giacca Please