Questa edizione del Festival di Sanremo sarà ricordata per la grande presenza di cantanti della scena indie amati dai giovanissimi. Tra i nomi di nicchia Madame e La Rappresentante di Lista, spicca ancora di più per contrasto la presenza di Orietta Berti, portabandiera di un'altra generazione: a 77 anni (di cui oltre 50 passati sul palcoscenico) la cantante è una vera e propria veterana dell'Ariston. Sembra quasi impossibile che una signora come lei abbia scelto di indossare le creazioni di GCDS, uno dei brand più irriverenti, sexy e "street" sulla scena. Un incontro tra due mondi diversi che però funziona: in queste serate l'abbiamo vista brillare in abiti tempestati di paillettes e gioielli da rapper. Per l'ultima sera ha scelto un abito lungo a tunica con riflessi cangianti oro, che il pubblico dei social non ha apprezzato moltissimo: "Sembra vestita dal divino Otelma".

Il look di Orietta Berti per la finale di Sanremo

Glitter, maxi collana e riflessi oro: per l'ultima sera Orietta Berti ha scelto un abito lungo di GCDS a tunica, che cambia colore muovendosi sotto la luce. Un look che ha spiazzato tutti: lo stylist Nick Cerioni su Instagram aveva infatti condiviso la foto di una mantella rossa a forma di conchiglia, con il suo nome sopra. Tutti si sarebbero aspettati che fosse l'anticipazione di un look, magari proprio quello della finale, e invece colpo di scena: niente mantella ma una tunica oro.

Orietta Berti in GCDS
in foto: Orietta Berti in GCDS

Abiti luccicanti e i gioielli da rapper

GDCS è un brand di streetwear che si rivolge principalmente a un target di adolescenti. Per Orietta Berti il designer del brand Giuliano Calza ha creato outfit adatti a una donna matura ed elegante, ma senza rinunciare a dettagli luccicanti e ad una certa dose di irriverenza. Durante la seconda serata per esempio Orietta Berti ha fatto impazzire tutti con le conchiglie disegnate all'altezza del seno, mentre venerdì sera ha stupito in un completo color rosa confetto. I fan sono letteralmente andati in visibilio poi per i gioielli "da rapper" con il suo nome sopra, ma durante l'ultima esibizione non hanno potuto fare a meno di notare la somiglianza dell'abito con le tuniche del Divino Otelma. Ironia a parte, Orietta Berti riesce sempre a rubare la scena.