Irina Shayk ha sfilato su diversi red carpet della Croisette, ma per la 69esima edizione del Festival del Cinema di Cannes la modella non è apparsa al meglio, in particolar modo per quanto riguarda i look capelli. La sexy top model infatti, ha indossato abiti da urlo, ma i suoi capelli erano un vero e proprio disastro.

L'ex fidanzata di Cristiano Ronaldo infatti ha sfoggiato degli hair style per niente curati: il trend di stagione sarà anche il raccolto spettinato, ma sicuramente  la coda di cavalo disordinata e arruffata non rientra tra le tendenze del momento. Per il red carpet del film The Unknown Girl per esempio, ha scelto uno chignon sulla nuca morbido e con qualche ciocca ribelle. L'idea di creare un contrasto con l'abito elegante e sofisticato è buona, peccato che lo chignon risulti poco curato e voluminoso. I capelli sembrano infatti essere troppo corti per creare uno chignon perfetto, e la radice dei capelli arruffata con i ciuffi della frangia ribelli non sono di certo un tocco di classe.

Per non parlare della coda di cavallo indossata per il party L'Oréal Paris Blue Obsession, organizzato dall'azienda cosmetica che si è occupata della maggior parte dei make up delle celebrities che hanno sfilato sul red carpet della Croisette, Irina compresa. La pony tail alta sembra una coda di cavallo creata da una casalinga disperata, arruffata e per niente adatta ad un red carpet. I capelli, che avrebbero dovuto essere mossi, hanno solamente un leggero accenno di onda, che non è affatto sinuosa e morbida.

Forse la top model ha voluto seguire l'esempio di Kristen Stewart: anche l'attrice ha optato per un look spettinato, ma l'hair style della Stewart rendeva il look ribelle, mentre quello della Shayk appariva soltanto disordinato. A Cannes abbiamo visto diversi errori di stile, dal trucco alle acconciature sbagliate, ma non è la prima volta che le celebrities sul red carpet sbagliano look: e pensare che dalla loro parte hanno make up artist, parrucchieri e stylist che dovrebbero curare i loro look nei minimi dettagli.