Bellissime, con make up impeccabili, capelli al top e abiti da sogno: sono apparse così le star sul red carpet della 69esima edizione del Festival del Cinema di Cannes. La maggior parte delle star ha sfilato con eleganza e look sofisticati, ma c'è anche chi ha fatto parlare di sè con delle cadute di stile che  hanno lasciato tutti a bocca aperta. Ecco i 15 errori che non sono passati inosservati sul red carpet della Croisette.

  1. Le labbra di  Aishwarya Rai: passi il rossetto indossato sul red carpet di Cannes, un lilla freddo e davvero particolare che rendeva il look dell'attrice modaiolo ma allo stesso tempo bizzarro tanto da scatenare battute ironiche su Twitter, ma se si sceglie un trucco labbra così importante, l'idratazione è fondamentale. Il rossetto infatti risulta "crepato", ovvero a causa della consistenza poco morbida e idratante ha seccato le labbra fino a far comparire rughette ed evidenziare ogni minimo difetto sulla bocca dell'attrice.
  2. L'abito di  Araya A. Hargate: se voleva far parlare di sè ha raggiunto il suo obiettivo. L'abito indossato sul red carpet sembrava un modello imbastito in un laboratorio sartoriale, indossato da un manichino. Ampio e gonfio, dalle linee troppo rigide e alquanto innaturali.
  3. L'elastico di Marion Cotillard: l'attrice francese ha scelto un raccolto semplice e minimal per l'hair style sfoggiato sul red carpet. Peccato però che abbia lasciato l'elastico in bella vista, rendendo così il look troppo "casalingo". È vero che con il capello corto è più difficile creare una pony tail d'effetto, ma sarebbe bastata una piccola ciocca di capelli a per coprire l'elastico.
  4. Il segno del costume di La La Anthony: va bene l'incarnato dorato da sfoggiare sul red carpet, ma il segno del costume decisamente no. La La Anthony ha indossato sul red carpet un abito nero a fascia, che lasciava intravedere il segno delle spalline di ben due costumi differenti, uno con le spalline dritte sulle spalle e uno incrociato sulla schiena.
  5. Il vestito d Kate Moss: la bellissima modella appare sempre al top, ma questa volta è davvero scivolata sulle scelta dell'abito. Il vestito rosso è completamente privo di forme e fa semprare la silhouette di Kate molto più voluminosa di quello che in realtà è. Bocciato.
  6. Il tallone di Kristen Stewart: se si indossano scarpe aperte la pedicure deve essere impeccabile. Kristen però ha indossato un sandalo argento un tantino largo, che ha messo in bella mostra un tallone non troppo curato. Per non parlare della depilazione sulle gambe: l'attrice deve aver abusato della lamettta perchè sul polpaccio sono ben visibili i puntini rossi che compaiono dopo la depilazione. Sarebbe stato decisamente meglio se avesse uniformato la pelle con una calza spray.
  7. I capelli di Valeria Bruni Tedeschi: l'attrice e regista ha scelto davvero un look flop per il red carpet di Cannes. Se la sorella ha esagerato con la chirurgia, Valeria è l'esatto opposto e appare quasi trasandata, con il capello per niente curato e il viso lucido e l'incarnato non uniforme.
  8. Gli anelli-topo di Rossy de Palma: l'esuberante attrice spagnola ha scelto un gioiello alquanto bizzarro per il red carpet di Cannes. Sulle dita di Rossy de Palma infatti, sono comparsi ben 4 anelli color oro dalla forma discutibile: su ogni anello infatti sono raffigurati ben due topi, con tanto di dettagli curati.  
    cadute di stile cannes
  9. I capelli di Elena Lenina: la regina dell'esagerazione. Come ogni anno a Cannes anche per la 69edizione del Festival non è stata da meno, sfoggiando un'acconciatura davvero esagerata e…orrenda. I capelli, resi più voluminosi con l'effetto frisè, sono stati arrotolati su se stessi in diverse strutture circolari. Più che un hair stylist il parrucchiere della Lenina è uno scultore.
  10. Il vestito-tenda di Riley Keough: l'abito della modella americana non è stato di certo tra i più chiacchierati per la sua eleganza e bellezza. L'effetto tenda è dietro l'angolo e l'accostamento di colore e tessuto è davvero discutibile. La scelta della nuance poi non dona al colore dell'incarnato, che risulta così spento.
  11. La scollatura "vuota" di Elsa Zylberstein: quando si sceglie un abito scollato bisogna sempre pensare al decolletè. A seconda delle dimensioni del seno bisogna scegliere una tipologia di scollatura per mettere in risalto il deccoletè, ma Elsa Zylberstein sembra non aver considerato questo particolare. L'abito infatti ha delle coppe leggermente rigide e preformate che rimagono sollevate e "aperte", rendendo così la scollautra vuota.
  12. Il coprispalle effetto tappeto di fiori di Sonam Kapoor: senza dubbio un abito scenico, ma il coprispalle ricoperto di fiori ricorda più l'effetto di un tappeto lavorato che non quello di una stola elagante. Abbinato all'abito e al gioiello crea un effetto davvero troppo esagerato.
  13. I capelli bicolor di Agnes Varda: i capelli bicolor della regista francese non sono di certo una novità. Da qualche anno infatti Agnes Varda porta i capelli di due colori, ma l'effetto non è dei più belli: la radice del capello è completamente bianca, mentre il resto dei capelli è castano ramato. Un effetto bicolor che più che di tendenza, sembra davvero una ricrescita.
  14. Le scarpe troppo grandi di Kim Min-Hee: quando si scelgono le scarpe da abbinare all'outfit bisogna sempre fare attenzione alla misura. Quelle di Kim Min-Hee sono decisamente troppo grandi, e nella parte posteriore della calzature si notano addirittura dei centimentri completamente vuoti.
  15. L'abito "centrino" di Chloe Sevigny: sul red carpet bisognerebbe puntare sull'eleganza e su abiti sofisticati, ma l'attrice statunitense ha lasciato tutti a bocca aperta indossando un abito bianco ricamato che ricorda tanto i centrini della nonna, scegliendo poi di impreziosirlo con un nastro di raso color rosa, che crea subito l'effetto bomboniera.