Anche se non ce ne accorgiamo spesso le smorfie che facciamo con il nostro viso possono provocare o enfatizzare le rughe e i segni di espressione, facendo apparire il nostro viso più vecchio di quello che in realtà è. Tant'è che una signora inglese ha evitato di ridere per oltre 40 anni, e oggi il suo volto è privo di rughe.

Ma quali sono le smorfie che provocano le rughe? Prima tra tutti è la posizione facciale del pensatore, ovvero quella in cui corrucciamo la fronte e avviciniamo le sopracciglia. Facendo questo movimento sulla fronte compaiono delle linee di espressione, molto più evidenti soprattutto tra le sopracciglia. A lungo andare le linee si trasformano in rughe, rendendo il nostro viso meno giovane ed elastico. Chi fuma invece, avrà una maggiore possibilità di sviluppare rughe nella zona della bocca: il cosiddetto "codice a barre", ovvero le piccole rughe che si formano attorno alle labbra, è causato sia dai danni del fumo che dalla posizione che assume la bocca quando si fuma. Anche quando strizziamo gli occhi per leggere meglio o per proteggerci da una luce accecante, stiamo in realtà sviluppando le zampe di gallina e le prima rughe del contorno occhi.

Questo non significa che dobbiamo avere un'espressione seria e marmorea alla Victoria Beckham, bensì che dobbiamo prenderci cura della nostra pelle: durante la notte per esempio possiamo applicare una crema dall'effetto anti age che rimpolpi i segni di espressione e mantenga la pelle elastica e idratata, ma possiamo dedicarci anche alla ginnastica facciale. Se da un lato infatti le smorfie provocano le rughe, dall'altro ci sono alcuni movimenti facciali che aiutano a contrastarle. È bene inoltre evitare alcune cattive abitudini che causano le rughe, come per esempio non struccarsi o mangiare in modo non sano; il cibo infatti può aiutarci a combattere le rughe.