Susan Rhodes e la regina Elisabetta al Rembrance Sunday 2020
in foto: Susan Rhodes e la regina Elisabetta al Rembrance Sunday 2020

Con la morte dell’amato consorte, che è stato con lei per oltre 70 anni, assumono un ruolo ancora più importante nella vita della regina alcune donne che da tempo sono al suo fianco: le sue dame di compagnia. Sono donne che l’hanno accompagnata, silenziosamente, nei momenti più importanti e che con lei li hanno vissuti, anche se dietro le quinte e senza mai farsi notare. Eppure c’erano. C’erano anche in tutti questi mesi in cui Elisabetta è stata isolata dal resto della famiglia, impossibilitata a vedere figli e nipoti a causa della pandemia, persino a Natale. Difatti con le restrizioni e il drastico taglio del personale, per motivi sanitari, le uniche persone a cui è stato concesso di avvicinarsi alla regina sono state proprio loro: le sue cinque dame di compagnia.

Al funerale di Filippo con la dama di compagnia

Elisabetta II ha cinque dame di compagnia e tutte hanno avuto un ruolo importante in questi anni, non solo per la gestione delle questioni pratiche, come il guardaroba. Tutte hanno stabilito con lei un rapporto un po’ più intimo e personale. Susan Hussey, per esempio, è colei che l’ha accompagnata al funerale del principe Filippo. Abbiamo visto la regina seduta composta e dignitosa nella Cappella di San Giorgio, chiusa nel suo dolore e nella sua solitudine, ma nel viaggio fino alla Cappella c’era stata proprio la signora Hussey con lei, una donna che si è sempre tenuta lontana dai riflettori, ma che ha un ruolo importante non solo nella vita della regina. Lady Susan, infatti, è anche una delle madrine del principe William, al servizio della regina sin da quando diede alla luce il principe Andrea.

Susan Hussey nel 2018
in foto: Susan Hussey nel 2018

Amiche più che dame di compagnia

Mary Morrison è una dama di compagnia da quasi 60 anni e come tutte le altre, in questi sei decenni non ha mai percepito stipendio. Le dame di compagnia, infatti, lavorano gratis: al massimo possono chiedere il rimborso delle spese. Il loro è un lavoro basato esclusivamente sul prestigio: vengono personalmente scelte dalla regina e in ogni caso, provengono tutte da famiglie benestanti. Non è previsto che si ritirino dalla loro mansione: dovrebbero servire la regina per tutta la vita, con una rotazione di due settimane ciascuna. Lady Diana Farnham è la terza dama di compagnia di Elisabetta, forse quella a cui la regina è più affezionata, considerata un’amica: ha 81 anni e da 60 è presente nella vita della monarca.

Lady Farnham e Lady Hussey alla cerimonia di apertura del Parlamento nel 2014
in foto: Lady Farnham e Lady Hussey alla cerimonia di apertura del Parlamento nel 2014

Ma con i suoi 81 anni non è la più anziana: il record spetta a Ann Fortune FitzRoy, la duchessa di Grafton, che ne ha 101. Ci sono poi Lady Mary Morrison, presente anche lei quasi dai tempi dell'incoronazione e Susan Rhodes, colei che l'ha accompagnata al Remembrance Sunday di novembre 2020. Queste donne hanno dedicato la loro intera vita a prestare servizio alla regina, mostrandole sempre fedeltà, affetto e dedizione tra l'altro a titolo gratuito e senza mai chiedere nulla in cambio.