1 Luglio 2021
11:04

Lady D aveva dato un soprannome particolare a Harry: lo vedeva più adatto di William a diventare re

Lady Diana aveva dato un soprannome particolare a Harry, il suo secondogenito. Era solita chiamarlo “GKH” cioè “Good King Harry”. La principessa era convinta che fosse lui quello più adatto a diventare un giorno re, non William.
A cura di Giusy Dente
William e Harry, aprile 2018
William e Harry, aprile 2018

Dopo i funerali del principe Filippo, Harry e William si ritroveranno ancora faccia a faccia. Oggi è infatti in programma l'inaugurazione della statua in onore di Lady Diana che i due fratelli, insieme, hanno fortemente voluto per omaggiare la loro amatissima mamma prematuramente scomparsa: oggi avrebbe compiuto 60 anni. Il progetto risale ad alcuni anni fa, ben prima che il rapporto tra i due si incrinasse. Ai funerali del nonno il clima era apparso piuttosto teso, ma oggi le cose potrebbero andare diversamente, dato il fortissimo impatto emotivo che la giornata avrà su di loro. La statua (creata dall'artista britannico Ian Rank-Broadley) sarà installata nel Sunken Garden di Kensington Palace, uno dei luoghi preferiti di Diana. All'inaugurazione William non sarà accompagnato dalla moglie Kate Middleton, la quale si è molto impegnata affinché i fratelli si riconciliassero. Sarà assente anche la moglie di Harry: Meghan Markle è rimasta negli USA coi due figli, Archie e Lili. Tutti sono curiosi di sapere se William e Harry riusciranno a fare pace e a superare le loro divergenze, che in realtà hanno radici molto profonde.

Harry e William, fratelli diversi

Lady Diana era solita chiamare il suo secondogenito Harry con un nomignolo: Harry GKH, acronimo di Good King Harry. Il biografo reale Robert Jobson ha spiegato che la principessa era convinta che Harry fosse più adatto di William a fare il re. Quest’ultimo da piccolo non era molto propenso ad abbracciare questa strada mentre il fratello aveva una personalità più adatta: sapeva gestire meglio lo stress e piaceva di più alla gente. A fare eco all’esperto anche Jeremy Paxman, il quale ha detto che quando William era piccolo diceva spesso a sua madre che non voleva salire sul trono e che a quel punto Harry rispondeva: “Se non vuoi farlo tu lo farò io”.

William e Harry, settembre 2017
William e Harry, settembre 2017

La linea di successione al trono britannico

La storia ha fatto il suo corso senza Lady Diana, venuta prematuramente a mancare nel 1997. Oggi William è il secondo in linea di successione al trono britannico. Prima di lui suo padre Carlo, il cui effettivo ruolo di re è da sempre in bilico. Gli inglesi amano moltissimo William e vorrebbero che Carlo abdicasse in suo favore. Per legge, infatti, la corona non può passare automaticamente da Elisabetta a William. L'unica possibilità è la rinuncia di Carlo, eterno erede al trono. Seguono in linea di successione i tre figli di William e Kate Middleton, in ordine di nascita e non in base al sesso: dunque George poi Charlotte e infine Louis. Sesto è Harry, duca di Sussex, seguito dai suoi figli Archie e Lilibet. L'undicesima bisnipote della regina Elisabetta è nata senza titolo nobiliare e, come il fratello, non potrà dirsi principessa fino a quando il nonno (il principe Carlo) non diventerà re.

La foto dell'infanzia felice di William ed Harry: Lady Diana amava vestirli in coordinato
La foto dell'infanzia felice di William ed Harry: Lady Diana amava vestirli in coordinato
ll principe Harry segue le orme di Lady D, insieme a Meghan contro le mine antiuomo in Angola
ll principe Harry segue le orme di Lady D, insieme a Meghan contro le mine antiuomo in Angola
Solo la statua di Diana può portare la pace tra Harry e William, altrimenti niente lo farà
Solo la statua di Diana può portare la pace tra Harry e William, altrimenti niente lo farà
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni