Sta per concludersi la Paris Fashion Week, uno degli eventi più attesi dell'anno nel mondo della moda che in questa edizione, a differenza della Settimana della Moda milanese, non ha risentito affatto dell'emergenza Coronavirus. Nel penultimo giorno di sfilate, ad andare in scena è stata la collezione Autunno/Inverno 2020-21 di Alexander McQueen, la Maison che ha voluto rendere omaggio al Galles tra abiti audaci e sensuali. In passerella non poteva mancare una delle modelle più richieste del momento, Kaia Gerber, apparsa decisamente irriconoscibile. La figlia di Cindy Crawford ha cambiato look per lo show, dicendo addio al bob e passando a un taglio cortissimo e a delle sfumature rosso fuoco.

Kaia Gerber cambia look per la sfilata di Alexander McQueen

Dimenticate Kaia Gerber con il caschetto castano, nelle ultime ore ha cambiato look in modo drastico. Sulla passerella di Alexander McQueen è apparsa decisamente irriconoscibile con dei capelli cortissimi con delle originali sfumature rosso fuoco. Li ha pettinati con il gel, così da tenerli fermi e da evitare che qualche ciuffo le cadesse sul viso, ma le novità sono nel taglio e nella tintura. Certo, probabilmente si tratterà di un'acconciatura momentanea ideata solo per la sfilata ma la differenza rispetto al "normale" è impressionante. La figlia di Cindy Crawford vorrà passare al rosso anche nella quotidianità? L'unica cosa certa è che è così bella che sta benissimo anche in questa versione.

Le regine di cuori di Alexander McQueen

Alexander McQueen ha presentato la collezione per l'Autunno/Inverno 2020-21 durante la Paris Fashion Week, mandando in scena un vero e proprio viaggio nel Galles. La stilista della Maison Sarah Burton si è voluta ispirare alla storia, al folklore e alle tradizioni del paese, descrivendo una donna  coraggiosa, audace, eroica. Gli abiti rendono omaggio al patrimonio artistico e poetico britannico, sono delle creazioni femminili, sensuali e originali capaci di trasferire memoria e sapere. Bustier aderentissimi che lasciano spazio a pompose gonne di tulle, decorazioni in velluto a forma di cuori, maxi maniche con i volant, trench di pelle, dettagli di pizzo iper femminili, maxi stivali in latex, a dominare sono il rosso, il nero, la flanella e i tessuti trapuntati, dettaglio che da sempre ha contraddistinto l'opera dei sarti gallesi. La linea vuole essere dunque una lettera d'amore dedicata al Galles destinata a delle donne forti ed eroiche che non vogliono perdere il contatto con le loro radici.