Sono passati ormai 20 anni da quel fatidico 6 giugno del 1998, giorno in cui andava in onda negli Stati Uniti la prima puntata di una serie Tv basata su un romanzo di Candace Bushnell. Una serie innovativa e rivoluzionaria, un vero e proprio fenomeno di costume capace di influenzare intere generazioni di donne e non solo. Vent'anni fa sullo schermo e nella vita di quelli che poi sarebbero diventati milioni di fan comparivano, su un paio di tacchi firmati Manolo Blahnik, Carrie Bradshaw, Samantha Jones, Miranda Hobbs e Charlotte York, quattro donne tra i 35 e i 40 anni, le protagoniste di "Sex and the City".

In breve tempo la serie tv è diventata un cult non solo per i temi trattati, dal sesso alla maternità, dal cancro alle relazioni difficili in una metropoli come New York: a trasformare ognuna delle protagoniste in un'icona è stato anche il loro stile. Stile creato dalla visionaria costumista Patricia Field (celebre per aver curato anche i costumi nel serial "Ugly Betty" e nel film "Il Diavolo veste Prada") che per ogni attrice ha disegnato, con gli abiti, le scarpe e gli accessori firmati e non, un mood ben riconoscibile, uno stile unico, un carattere differente che ha permesso a tutte le donne di identificarsi in una delle "ragazze". "Sex and the City" per un gran numero di persone è diventata una religione che continua a fare proseliti, è incredibile infatti quanto ancora oggi le puntate di una serie partita nel '98 siano ancora attuali, non solo nei temi trattati ma anche per lo stile delle protagoniste.

Dal nude dress al tutù: lo stile di Carrie Bradshaw

Quante donne vorrebbero svettare sui tacchi griffati di Carrie Bradshaw? Quante vorrebbero indossare i maxi orecchini scenici di Samantha o sfoggiare un romantico completino rosa pastello in stile preppy come Charlotte o, infine, esibire un look da business woman alla Miranda? Come si diceva, il lavoro fatto da Patricia Field nella serie tv ha contribuito a rendere la serie un cult, trasformando Sarah Jessica Parker in una vera e propria icona di stile. I look dell'attrice nelle diverse puntate sono ben impressi nella mente dei fan. Chi non ricorda gli accostamenti azzardati eppure così azzeccati, gli abbinamenti audaci eppure così poetici? Come dimenticare il nude dress color cipria scelto da Carrie per posare nei cartelloni che pubblicizzano la sua rubrica sul sesso o il celebre tutù anni '80 della riccioluta protagonista (un capo vintage che la Field ha confessato di aver comprato per pochi dollari in un mercatino).

Carrie Bradshaw col nude dress nella prima serie
in foto: Carrie Bradshaw col nude dress nella prima serie

Lo stile di Carrie nella serie è chiaro, riconoscibile, ha personalità, è affascinante e culmina in una serie di spettacolari outfit sfoggiati in quel di Parigi, nell'ultima serie dello show, in cui la protagonista vola in Francia per seguire la sua ultima fiamma "il russo". Qui Carrie dà il meglio di sé correndo lungo la Senna con splendide gonne in tulle celeste e manicotti in pelliccia, emozionandosi dinanzi alla Tour Eiffel con completo optical e basco, danzando in un McDonald's con uno scultoreo modello fucsia dalla gonna balloon firmato Oscar de la Renta o affondando in un divano disperata, mentre aspetta il suo uomo, con indosso uno spettacolare "abito meriga" di Versace.

I sexy look di Samantha e il preppy style di Charlotte

Nelle 94 puntate della serie Tv non è stata solo Carrie Bradshaw a catturare l'attenzione: le sue amiche sono riuscite a conquistare uno spazio nel cuore dei fan. Basti pensare alla splendida Samantha Jones e al suo stile audace e sexy, agli abiti in rosso sgargiante ai minidress super scollati e alle tutine aderenti che mostrano la forza di una donna sicura di sé. Come non citare, poi, i tailleur pantalone in color block o total white che rivelano il carattere forte e deciso della bionda protagonista interpretata da Kim Cattrall. Il rovescio della medaglia è rappresentato dallo stile romantico e bon ton di Charlotte York, la sognatrice del gruppo, la "preppy girl" che dopo aver indossato al liceo jeans aderenti e polo col colletto, per lo shopping sulla Fifth Avenue indossa solo completi Chanel, giacchine alla Jackie Kennedy e abiti dalla stampa check e dalla nuance delicata. C'è poi Miranda, la donna in carriera e mamma single che sembra non badare alle cose superflue ma non rinuncia ai tacchi alti, agli abiti firmati dalle stampe etno chic e ai "little black dress" rigorosi ma femminili.

Nell'ultima puntata dello show (siamo nel 2004), oltre a far disperare i fan più accaniti, a vincere è finalmente l'amore, non solo quello tra Carrie e Mr Big. La scena d'amore che chiude la serie è quella che indugia sulla più bella storia d'amore che tutti dovrebbero avere nella vita, la più vera e concreta, la più duratura, quella con le amiche del cuore, le uniche che rimarranno per sempre.