Il conto alla rovescia è terminato, questa mattina è stata messa in vendita l'esclusiva collezione di Giambattista Valli x H&M ma i risultati non hanno soddisfatto del tutto le aspettative. Erano diversi mesi che i capi griffati ma in versione economica venivano sponsorizzata su tutti i canali social delle due aziende. Le prime ad averli indossati erano state icone di stile come Chiara Ferragni e Kendall Jenner, finite anche nella campagna pubblicitaria, e negli ultimi giorni anche le italianissime Alessia Marcuzzi e Caterina Balivo ne avevano dato un'anteprima in tv, facendo crescere il desiderio in tutti quelli che non vedevano l'ora di avere uno degli abiti o degli accessori tra le proprie mani. La cosa che nessuno si sarebbe mai aspettato è che, a differenza delle precedenti linee griffate low-cost, questa non ha registrato il sold-out in poche ore. È perché i prezzi proposti non sono davvero economici o semplicemente perché Giambattista Valli è un brand di nicchia, conosciuto solo dai veri appassionati fashion?

Giambattista Valli x H&M, un paio di calzini costa 15 euro

Era da mesi che si aspetta il lancio sul mercato della collezione di Giambattista Valli x H&M ma i risultati non sono stati esattamente quelli che si speravano. Il motivo? Le vendite si sono aperte alle 10 del 7 novembre e alle 13 sono ancora moltissimi i capi disponili, cosa che non era mai capitata negli scorsi anni quando il colosso della moda low-cost aveva proposto delle simili linee griffate in versione economica. Il motivo potrebbe essere molto semplice: la collezione non è davvero low-cost, basti pensare al fatto che il capo più economico è un paio di calzini con la scritta Love, venduto al costo di 14,99 euro, un prezzo un tantino eccessivo per dei semplici calzini. Come se non bastasse, Giambattista Valli è un marchio di nicchia, conosciuto e apprezzato solo dagli appassionati del mondo della moda che impazziscono per il suo stile romantico fatto di tulle, fiori e pizzi. Vista da questa prospettiva, dunque, non sembrerebbe un caso che gli unici capi andati a ruba sono quelli più costosi come il sontuoso abito "bomboniera" rosso fuoco da 399 euro, una vera e propria chicca per tutte quelle che seguono con regolarità le sfilate della Maison e che considerano quella gonna asimmetrica in tulle il suo simbolo.

È finita l'epoca delle collezioni griffate low-cost?

Non è la prima volta che H&M propone una collezione griffata in versione low-cost ma con Giambattista Valli si è verificato qualcosa di insolito: i capi fanno fatica ad andare in sold-out come successo in passato. Con Balmain, Kenzo, Moschino, ad esempio, era stato registrato il tutto esaurito in pochissimi minuti, negli store si erano viste scene di panico e "battaglie" per accaparrarsi l'abito dei sogni, mentre online bastava perdere anche un solo minuto perché l'accessorio che si desiderava non fosse più disponibile. Insomma, quasi sempre tra attese notturne, file alle casse e gare al "click più rapido", si era venuto a creare un vero e proprio delirio di massa. Questa volta, però, non è accaduto e non si può fare a meno di riflettere. Certo, rispetto all'Alta Moda i prezzi sono davvero stracciati ma a quanto pare quelle cifre un po' troppo elevate per i "comuni mortali" non fanno più tanta gola ai clienti. Sarà arrivata la fine dell'epoca delle collezioni griffate low-cost o semplicemente si dovrebbe smetterla di "spacciarle" come super economiche?

L'evento per il lancio della collezione

Il lancio di una collezione attesa come quella firmata da Giambattista Valli x H&M non poteva che essere anticipata da un evento esclusivo. Ieri sera il flagship store milanese del colosso della moda low-cost è stato invaso dalle star che hanno indossato in anteprima alcuni capi della linea. C'era Anna Dello Russo con l'iconico abito in tulle rosso, Valentina Ferragni con la minigonna bianca e nera, Filippa Lagerback con la chemisier a fiori, Giorgia Palmas con il minidress monospalla dal sapore primaverile. Insomma, le celebrities amano il noto stilista di origini italiane e non hanno potuto fare a meno di sostenerlo in un momento tanto importante della carriera. In quante acquisteranno gli abiti di Alta Moda in versione low-cost solo per imitarle?