Giulia De Lellis è tra le protagoniste della 77esima edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, qualche giorno fa ha calcato il red carpet della prima del film "Amants", incantando tutti con il suo abito di tulle in glicine. Non ha avuto paura di mettere in mostra i brufoli durante un evento tanto importante e, così facendo, è diventata simbolo di body positivity. Dopo l'evento serale, l'influencer è ancora una volta apparsa in pubblico durante l'attesa manifestazione: per l'arrivo al Lido non solo ha sfoggiato un look griffato da quasi 2.000 euro ma è anche tornata a mostrare i segni dell'acne, a dimostrazione del fatto che non bisogna vergognarsi di un problema tanto "normale" e comune.

Giulia De Lellis, il look di lusso per l'arrivo al Lido

Per prendere parte al Festival del Cinema di Venezia Giulia De Lellis non ha badato a spese e, dopo essere apparsa sul red carpet come una principessa, per l'arrivo al Lido ha puntato tutto sul lusso. È apparsa più trendy che mai in un completo di raso con degli shorts a fantasia sui toni del verde firmato Camila Coelho Collection e una camicia rosa di Gucci decorata con l'iconico logo con la doppia G tono su tono (il cui prezzo è 980 euro).

Per completare il tutto ha scelto un paio di sandali mules con il tacco in bianco e una mini bag di Jacquemus abbinata, per la precisione un modello da 800 euro. In tutto ha speso quasi 2.000 euro, una cifra che non tutte sono disposte a spendere per un outfit da pomeriggio, ma in compenso il risultato è stato super trendy.

L'influencer è simbolo di body positivity

Giulia De Lellis non ha mai nascosto la sua lotta contro l'acne e in più di un'occasione ha messo i brufoli in mostra sui social. Pochi giorni prima del Festival di Venezia, ad esempio, aveva condiviso per la prima volta un selfie senza filtri, dando prova di andare assolutamente fiera della sua "normalità".

Al Lido, nonostante abbia coperto i segni sul viso con il fondotinta, ha dimostrato di avere un grande coraggio, visto che di solito le star non sono disposte a mostrare con orgoglio le imperfezioni. La De Lellis, però, lo ha fatto ed è diventata il simbolo di body positivity. Non era forse arrivata l'ora che influencer e celebrities celebrassero la loro "normalità" piuttosto che degli stereotipi di bellezza irraggiungibili?