Nel giorno dell'Inauguration Day, tra le donne che hanno maggiormente attirato l'attenzione in quanto a stile c'era anche Ella Emhoff. E difatti il debutto nel mondo della moda per la "figliastra" della vicepresidente Kamala Harris non si è fatto attendere. La 22enne ha sfilato alla Fashion Week di New York per il marchio Proenza Schouler e poco dopo l'evento ha firmato un contratto con  una prestigiosa agenzia. La IGM Models non solo rappresenta dive del calibro di Gisele Bündchen, Bella Hadid e Gigi Hadid. Di recente ha incluso nella sua squadra anche la poetessa Amanda Gorman, altra stella che ha cominciato a brillare agli occhi del mondo intero proprio all'insediamento di Joe Biden.

Chi è Ella Emhoff

Ella Emhoff, la figlia 22enne del marito di Kamala Harris, è una brillante studentessa della Parsons School di New York, dove si sta specializzando in maglieria e lavorazione tessile. Insomma, la passione per l'arte e la moda fanno parte della sua vita da sempre e la condivide sui suoi social, mostrando le sue creazioni originali. Il suo outfit non è passato inosservato all'Inauguration Day, anzi l'ha eletta definitivamente icona di stile di quella giornata così importante per la sua famiglia, quella che avrebbe ufficialmente dato avvio alla vicepresidenza di Kamala Harris, col giuramento. Per lei cappotto a quadretti con cristalli arancioni e colletto bianco di Miu Miu e abito bordeaux della griffe newyorkese Batsheva.

Ella Emhoff all’Inauguration Day
in foto: Ella Emhoff all’Inauguration Day

Ella Emhoff sfila alla Fashion Week

La "Second Daughter" Ella Emhoff a sorpresa ha preso parte alla sfilata (virtuale) del marchio Proenza Schouler alla Fashion Week newyorkese. Gli stilisti Jack McCollough e Lazaro Hernandez hanno optato per il formato video, con il marciapiede attorno al Parrish Art Museum eletto a passerella. La 22enne ha sfilato presentando tre diversi look della collezione Autunno Inverno 2021-2022: cappottino grigio su pantaloni dello stesso colore, dolcevita giallo abbinato a giacca di pelle e blazer su pantaloni a vita alta. Al New York Times ha detto, a proposito del suo nuovo impegno di modella con la IMG Models, di voler dare il suo contributo nel rendere la moda sempre più inclusiva: per lei i nuovi esempi proposti dalle passerelle sono stati di grande ispirazione e le hanno fatto capire che c'è posto anche per chi è fuori da certi canoni, da certi stereotipi. E lei vuole far parte di questo cambiamento che sta lentamente avvenendo proprio oggi sotto i nostri occhi.