È tornato trendy da qualche tempo e anche per quest'inverno rimane uno dei tagli più gettonati e richiesti: è il bob, uno degli hair style più amati anche dalle star. Corto e versatile, è facile da portare anche se richiede alcune attenzioni. Non è vero che il bob è un taglio che non richiede "manutenzione", ma basteranno pochi gesti e accorgimenti per essere sempre impeccabili.

Cos'è il bob?

È il taglio a caschetto tipico degli anni'20, che veniva portato spesso con la frangia. Sfiora la mandibola e oggi viene spesso portato con la riga di lato oppure con la scriminatura centrale, e con questo taglio si possono creare sia styling mossi che lisci, risultando sempre perfette. È il taglio del momento perchè è versatile e permette di essere perfette in pochissimo tempo, ma attenzione a non trascurarlo.

A chi sta bene il bob

Il bob sta bene a tutte? Sì, ma bisogna saperlo adattare a seconda della forma del viso. Chi ha linee rotonde deve scegliere una frangia non troppo regolare e possibilmente più corta ai lati, mentre per la lunghezza è meglio optare per qualche centimetro in più, andando oltre la linea del mento. Chi ha il viso squadrato invece deve puntare su linee morbide con uno styling mosso, mentre chi ha il viso ovale può osare con taglio più corto, facendolo arrivare all'altezza delle labbra. Per chi ha il viso allungato invece, è ideale una maxi frangia che può essere portata anche di lato.

Il bob senza frangia

Il bob nasce con la classica frangetta, proprio come si portava negli anni '20 e come lo ha sempre portato Anna Wintour, pioniera di questo look nell'era moderna. Ma se la frangia non piacesse? Niente paura: sono tantissime le star che scelgono di portare il bob senza frangia, optando per il ciuffo morbido e laterale oppure per la scriminatura centrale, che rende il taglio sbarazzino e trendy.

Capelli ricci e bob

Il bob può essere portato anche da chi ha i capelli ricci? Assolutamente si, basta affidarsi a mani esperte per creare il taglio giusto non solo in base alla forma del viso ma anche al capello. La lunghezza ideale è quella sotto il mento, che sfiora quasi le spalle. Meglio puntare su un taglio non troppo regolare con qualche ciocca asimmetrica.

Bob, Wob, Lob: quale scegliere?

È vero che il bob è uno, ma ci sono tantissimi modi per portarlo: il classico bob è liscio con frangetta, ma può essere valorizzato anche con il ciuffo oppure con la scriminatura centrale. Il Wob invece, letteralmente Wave Bob, è il bob mosso, uno dei look più amato dalle star, morbido e sensuale. Il Lob, Long Bob, è invece la versione più lunga del bob, quella che arriva fino alle spalle.

Faux bob, il taglio per chi non vuole rinunciare ai capelli lunghi

Ami i tuoi capelli lunghi ma vuoi provare il bob per una sera? Puoi creare un "finto bob", conosciuto anche come faux bob. Come si crea? Per prima cosa dovrai realizzare dei boccoli morbidi per rendere il look più naturale, e poi spazzolarli delicatamente. A questo punto crea una coda molto bassa con un elastico trasparente, poi nascondi la coda: dovrai attorcigliare la coda alla base della nuca, e fissarla con delle forcine alla radice dei capelli; a questo punto con l'aiuto delle dita rendi lo styling più spettinato e naturale, per renderlo morbido e sbarazzino. I tuoi capelli sembreranno appena tagliati!

Le regole per portare il bob

Al contrario di quanto si pensa, il taglio medio ha bisogno di attenzioni: per avere sempre la lunghezza perfetta dovrai andare dal parrucchiere almeno una volta al mese per regolare le punte, in modo da non trasformare il tuo bob in un taglio senza forma. Per pettinarli è meglio usare le dita invece del pettine, per evitare di renderli elettrici: in questo modo anche lo styling sarà più naturale. Lavali spesso in modo che siano sempre perfetti, utilizzando prodotti nutrienti come creme e maschere per evitare di stressare troppo la chioma.