Eliminare in modo definitivo i peli superflui è il sogno di molte donne: tra i tanti metodi di depilazione si è sempre più propense, infatti, a scegliere quelli che rallentano al massimo l'odiosa ricrescita dei peli. Tra i metodi di "depilazione definitiva" troviamo la depilazione a luce pulsata che, più che una scelta risolutiva, riesce a ridurre notevolmente i peli nelle aree trattate ma non garantisce l'eliminazione per sempre, si tratta comunque di una delle tecniche più innovative di depilazione. Ma vediamo come funziona la fotoepilazione con luce pulsata e se ci sono delle controindicazioni.

Come funziona la depilazione a luce pulsata

La depilazione a luce pulsata è spesso consigliata per ridurre al minimo il problema dei peli superflui soprattutto in aree poco estese come zona bikini e viso, ma viene spesso utilizzato anche per le gambe, con risultati meno soddisfacenti. Questo trattamento di fotoepilazione utilizza una tecnica simile a quella della depilazione laser, in questo caso però non si tratta di un raggio laser, ma di una luce molto intensa che viene distribuita a pulsazioni tramite una macchina chiamata "flash". Questo macchinario agisce in modo selettivo sul singolo follicolo del pelo: assorbendo questa luce molto forte, la melanina, pigmento che colora il pelo, subisce un aumento di temperatura, l'energia allora si converte in calore che viene trasmesso al bulbo pilifero, che si scioglie. Tutto ciò non crea però problemi alla pelle circostante, che non subisce alcun danno. Prima di cominciare la seduta presso un centro estetico, viene applicato un gel che fungerà da conduttore proteggendo allo stesso tempo la pelle. Una volta preparata la zona da trattare l'operatore emetterà, attraverso il macchinario apposito, questi impulsi di luce sulla zona da trattare. Il trattamento, per essere efficace, va eseguito mentre il follicolo pilifero è in fase attiva, quando cioè i peli stanno crescendo.

Qual è la differenza con altri metodi di depilazione e quali sono i vantaggi?

Rispetto ai metodi di depilazione tradizionale come la ceretta a caldo, a freddo, la ceretta araba, l'epilazione elettrica, la crema depilatoria e il rasoio, la depilazione a luce pulsata non si  limita ad eliminare i peli all'istante, ma agisce più in profondità con lo scopo di ridurre al minimo la ricrescita dei peli nella zona trattata. Non si tratta però di un metodo definito e funziona meglio se utilizzato su aree del corpo poco estese: inguine, ascelle, viso, è poco consigliato invece per le gambe in quanto è difficile trattare in modo omogeneo delle aree più ampie.

Ma quali sono i vantaggi della depilazione a luce pulsata? Dopo circa 3 sedute di trattamento i peli sono molto più sottili e radi e ricrescono molto lentamente. Si tratta inoltre di un trattamento quasi indolore: si avverte infatti solo un leggero pizzicore a livello del bulbo pilifero.

A chi è consigliata?

La depilazione a luce pulsata è consigliata a chi ha la pelle chiara e i peli scuri, mentre è poco o per niente efficace sui peli biondi, rossi, bianchi e grigi. Ciò perché la luce pulsata colpisce la melanina e non potrà mai essere efficace su peli chiari. Questo trattamento è inoltre poco indicato a chi ha la pelle molto scura, in questi casi infatti, per evitare la formazione di macchie, è necessario regolare il macchinario su una minore potenza, condizionando così il risultato finale. Anche chi ha la pelle abbronzata deve evitare il trattamento: prima di eseguire la depilazione a luce pulsata bisogna infatti evitare l'esposizione al sole nelle 48 ore prima e dopo la seduta.

Sedute e costi

La depilazione a luce pulsata necessita di un trattamento che può variare dalle 5 alle 10 sedute che durano dai 15 ai 30 minuti, in base alla zona da trattare, da effettuare a cadenza mensile. Per baffetti e sopracciglia sono previste circa 4 sedute mentre, per le altre zone, da 8 a 10 sedute. È poi consigliabile un trattamento di mantenimento ogni due mesi, o comunque ogni volta che compaiono dei peli, magari a causa di cambiamenti ormonali o farmaci che mettono di nuovo in attività il follicolo. I costi variano in base alla zona da trattare, si va dai 50 ai 70 euro per le aree meno estese, fino ad arrivare a 100 euro e oltre per le gambe. Prima di cominciare il trattamento fatevi sempre consigliare dalla vostra estetista di fiducia che valuterà le caratteristiche del vostro pelo e della pelle garantendovi un trattamento efficace e sicuro.

Funziona le depilazione a luce pulsata fai da te?

Se volete provare la depilazione a luce pulsata a casa, potete utilizzare uno dei tanti apparecchi in commercio che vanno dai 200 a oltre 500 euro. Rispetto al trattamento nel centro estetico è quindi meno costoso e più comodo, perché si fa a casa, ma i risultati arrivano più lentamente, inoltre si tratta perlopiù di apparecchiature che possono essere utilizzate per un tot di volte, dopodiché hanno bisogno di una ricarica che può costare dai 200 ai 300 euro. Di solito sono necessari dai 4 ai 6 trattamenti da fare ogni 15 giorni, per vedere i primi risultati.

Avvertenze e controindicazioni

È consigliabile parlare con un medico prima di cominciare un trattamento a luce pulsata per essere sicure di agire in tutta sicurezza. Ecco le principali avvertenze.

  • Prima di eseguire la depilazione a luce pulsata evitate di esporre la pelle al sole per almeno 48 ore, in ogni caso è meglio non eseguire il trattamento su pelle molto scura o abbronzata.
  • Evitate l'esposizione alla luce del sole per le due settimane successive al trattamento per evitare la formazione di macchie.
  • È consigliabile eseguire il trattamento in inverno.
  • Depilare la zona da trattare almeno 3 giorni prima con un rasoio.
  • Prima della seduta dovrà essere applicato un apposito gel o crema anestetica, inoltre l'operatore dovrà fornire degli occhiali protettivi che dovranno essere indossati per tutta la durata del trattamento.
  • È necessario eseguire diverse sedute a distanza di alcune settimane l'una dall'altra per raggiungere i risultati desiderati.
  • Infine è importante ricordare che la depilazione a luce pulsata non risolve in modo definitivo il problema dei peli superflui ma può ridurre la ricrescita fino al 90%.

Quali sono invece le principali controindicazioni? La depilazione a luce pulsata è sconsigliata in caso di:

  • Dermatite atopica, ferite, eczemi, cicatrici e nei, in quest'ultimo caso può essere applicato uno stick protettivo solare, ma sarà l'operatore a valutare in base al caso specifico.
  • In gravidanza e allattamento.
  • Assunzione di farmaci fotosensibilizzanti come antibiotici o pillola anticoncezionale o in presenza di determinate patologie come il diabete e il lupus.
  • Se si è soggetti ad allergie.