I punti neri, detti anche comedoni aperti, sono delle impurità cutanee che interessano le pelli grasse e le pelli miste, indipendentemente dall'età o dal sesso. Si tratta di inestetismi che compaio principalmente in quelle zone del viso – e del corpo – maggiormente ricche di ghiandole sebacee, ossia naso, mento, fronte e schiena.
I punti neri sono una dilatazione dei punti bianchi, detti anche comedoni chiusi. Questi punti bianchi sono causati da un accumulo di sebo, cheratina, cellule morte o microorganismi che, a contatto con l'aria, si ossidano formando quel tappo scuro che caratterizza i punti neri.

Se vi state chiedendo come eliminare i punti neri senza doverli schiacciare, ebbene dovete sapere che esistono diversi rimedi e prodotti che ci permettono di eliminare queste impurità delle cute senza lasciare alcun segno. Schiacciarli è, infatti, il metodo meno adatto: oltre ad essere doloroso, si rischia di irritare la pelle, lasciando segni rossi ancor più antiestetici dei fastidiosi comedoni.

Cosa sono i punti neri e le cause

I punti neri sono una dilatazione dei punti bianchi, detti anche comedoni chiusi. Non è raro, infatti, che il sebo in eccesso prodotto dalle ghiandole sebacee vada ad ostruire i follicoli piliferi presenti sulla pelle. L'ostruzione di questi pori porta alla formazione dei comedoni chiusi che, sotto la spinta del materiale accumulato al loro interno, si aprono, formando i comedoni aperti. Sebo, cheratina e impurità varie presenti all'interno dei pori ostruiti, a contatto con l'aria si ossidano, prendendo quella colorazione scura che contraddistingue i punti neri.
L'evoluzione dei punti neri, inoltre, può cambiare da individuo ad individuo: in alcuni casi, i comedoni chiusi possono scomparire da soli e senza lasciare traccia, in altri casi possono infiammarsi causando la formazione di brufoli o, peggio, di acne.
Anche le cause che portano alla formazione di questo inestetismo possono essere diverse: gli squilibri ormonali legati al periodo adolescenziale sono il fattore principale ma anche una skincare della pelle del viso non corretta ed uno stile di vita poco sano possono concorrere alla formazione dei punti neri.

Come eliminare i punti neri: prodotti e cosmetici

In commercio esistono tantissimi prodotti utili ad eliminare e – in alcuni casi – prevenire la comparsa dei punti neri. Scopriamo insieme quali sono i più efficaci e che aiutano ad togliere i punti neri senza schiacchiarli.

Cerotti

Must-have nella lotta contro i comedoni, i cerotti sono il prodotto più utilizzato per la rimozione dei punti neri ed, in particolare, per quelli che si formano sul naso e sul mento. In commercio esistono diverse strisce per punti neri e impurità e sono molto semplici da utilizzare: basta applicarli sulla zona seguendo attentamente le istruzioni, lasciarli agire e tirarli via lentamente. Ovviamente, non si riusciranno ad eliminare tutti i punti neri con una sola applicazione, ma con costanza e associando una corretta skincare la pelle sarà visibilmente più liscia. Il consiglio è di utilizzarli dopo aver fatto un bagno caldo o una doccia – quando i pori saranno più aperti – o dopo una maschera purificante. Si può optare anche per degli stick anti-imperfezioni a base di tea tree oil che possono svolgere un'azione purificante localizzata nella zona dell'inestetismo.

Aspiratori

Diventati un vero e proprio trend negli ultimi anni, gli aspiratori per i punti neri nascono con il preciso scopo di favorire l'eliminazione dei comedoni senza stressare eccessivamente la pelle. La maggior parte degli aspiratori di punti neri disponibili in commercio sono dotati di diverse testine e velocità regolabili, per adattarsi al meglio alle caratteristiche specifiche della propria pelle. Si tratta di un dispositivo economico, semplice da utilizzare, che ci permette di eliminare qualsiasi impurità dal viso.

Maschere viso purificanti

Le maschere purificanti sono un vero toccasana per la pelle: eliminano le impurità, riducono i pori, aiutano nella rimozione di punti neri e ne prevengono la formazione. Nella scelta delle maschere per il viso tra quelle disponibili in commercio è importante capire quale siano più adatte al proprio tipo di pelle. Per chi ha una cute grassa o mista, sono da preferire prodotti a base d'argilla, un ingrediente dalle ottime capacità purificanti e opacizzanti. Per le pelli normale e secche, invece, si può optare per maschere a base di miele. Le migliori maschere purificanti in commercio sono questa all'argilla pura di L'Oreal, dall'imbattibile rapporto qualità/prezzo, e questa di Caudalie.

Come togliere i punti neri fai da te: i rimedi naturali

Una volta comparsi, è possibile eliminare i punti neri ricorrendo a rimedi semplici e naturali che, oltre ad essere efficaci, risultano anche più delicati. Vediamo insieme quali sono.

Acqua e bicarbonato

Quello a base di acqua e bicarbonato è sicuramente il rimedio casalingo più utilizzato per rimuovere i punti neri. Basterà portare l'acqua ad ebollizione e aggiungere due cucchiaini di bicarbonato. Mettete il viso in corrispondenza del vapore, meglio ancora se coprite la testa con un asciugamano e lasciate che i fumi caldi aprano i pori della cute. Quando la cute sarà ammorbidita, sarà semplice togliere i punti neri. Per garantire una maggiore igiene, potete utilizzare dei bastoncini di cotono oppure questi kit in acciaio per i punti neri appositamente ideati per facilitare l'eliminazione dei comedoni.

Black mask al carbone vegetale

Anche il carbone vegetale è un ottimo alleato nella battaglia contro i punti neri. È possibile, infatti, creare una black mask mescolando del carbone vegetale con miele e acqua distillata – o, in alternativa, del latte. Possiamo aggiungere anche delle gocce di oli essenziali: quelli di camomilla e lavanda per un effetto lenitivo, o tea tree oil per un effetto purificante ed antibattetico.

Scrub naturale

Abbiamo già detto che l'esfoliazione della pelle è un passaggio fondamentale per una skincare a prova di punti neri. Ebbene creare uno scrub casalingo è molto semplice: possiamo utilizzare dello zucchero di canna, fondi di caffè o del bicarbonato, mescolando insieme a del miele o a dello yogurt magro. Basterà massaggiare il prodotto sul volto per qualche minuto e poi risciacquare abbondantemente.

Argilla verde

L'argilla e, in particolare, l'argilla verde, è indicata per trattare le pelli miste, grasse o con tendenza acneica. Si tratta di un ottimo ingrediente naturale che, oltre a rendere la pelle più opaca, contrastando il fastidioso effetto lucido e regolando la produzione di sebo in eccesso, la purifica, evitando la comparsa di antiestetici brufoli. L'argilla verde è molto facile da reperire in commercio ed è semplice da utilizzare: per creare una maschera fai da te basta semplicemente creare un composto di argilla verde ed acqua, applicarla sulle zone più impure del viso e lasciarla in posa per circa 20 minuti.

Succo di limone

Il limone è un agrume molto versatile, il cui succo e perfetto da utilizzare per preparare rimedi casalinghi per prenderci cura della nostra bellezza. Il succo di limone, infatti, ha proprietà idratanti, schiarenti, leviganti, antisettiche ed aiuta la pelle a restare tonica ed elastica. Anche per eliminare i punti neri è un vero e proprio toccasana: occorre semplicemente passare sulle zone del viso delle fettine di limone, lasciando in posa il succo che si depositerà su di esse per circa 15 minuti, e risciacquare con acqua fredda. In alternativa, è possibile spremere un po' di succo di limone su un dischetto di cotone e tamponarlo sul viso pulito.

Tea tree oil

Il tea tree oil è indicato per qualsiasi tipologia di pelle, anche quelle sensibili, grazie alle sue proprietà antibatteriche, antimicotiche, cicatrizzanti, anti-infiammatorie, ed anti-odoranti. Proprio per queste sue capacità benefiche viene molto utilizzato anche per togliere i punti neri, ma non solo: è molto efficace anche contro i brufoli e contro i punti bianchi. Utilizzarlo è davvero molto semplice: basta versarne qualche goccia su un dischetto o un batuffolo di cotone e tamponarlo sulle zone del viso interessate.

Albume d'uovo

L'albume d'uovo è un ingrediente naturale purificante e dalle forti capacità astringenti. Per preparare una maschera all'albume d'uovo in casa occorre semplicemente sbattere in una ciotola due albumi d'uovo, spalmare il composto sul viso, lasciarlo agire per 30 minuti e risciacquare con acqua tiepida. Con l'albume d'uovo è anche possibile preparare dei cerotti da applicare sulle zone dove sono presenti i punti neri: tutto ciò che occorre è una garza da immergere nel composto e da lasciare in posa fin quando l'albume non si asciuga. Rimuovere delicatamente la garza e risciacquare con dell'acqua tiepida.

Tè verde

Il té verde, oltre ad essere una bevanda salutare e dalle ottime proprietà benefiche, è un ottimo rimedio naturale per eliminare i punto neri. Per utilizzarlo basta preparare una tazza di tè verde, lasciano in infusione la bustina fin quando non è pronto, far raffreddare ed utilizzare un dischetto o un batuffolo di cotone e tamponarlo sulle zone del viso interessate.

Maschera alle fragole

Un altro metodo fai da te per eliminare i punti neri consiste nell'utilizzo di un ingrediente assolutamente naturale: le fragole. Per preparare una maschera in casa basta mischiare tre fragole, due cucchiaini di miele e succo di limone fin quando non si ottiene un composto omogeneo da poter applicare facilmente sul viso. Lasciare in posa per cinque minuti e risciacquare.

Come togliere i punti neri senza schiacciarli

Togliere i punti neri manualmente senza schiacciarli è possibile utilizzando strumenti appositi: gli estrattori di punti neri. Si tratta di strumenti realizzati in acciaio inox caratterizzati da un'estremità che ha forma di anello. Per utilizzarli correttamente basta posizionare il comedone aperto al centro dell'anello, premere leggermente fin quando l'impurità non fuoriesce e pulire accuratamente la zona. Ovviamente gli estrattori di punti neri devono essere sempre perfettamente puliti ed igienizzati.

Cosa non fare per eliminare i punti neri

Per eliminare i punto neri in modo igienico, sicuro ed efficace è assolutamente sconsigliato schiacciarli con le dita e con le unghie. Si tratta, purtroppo, di una pratica casalinga molto diffusa, ma che potrebbe causare alla pelle problemi di una certa rilevanza, come infiammazioni, rossori, irritazioni e, in alcuni casi, anche sanguinamenti. Un altro luogo comune da sfatare è quello che riguarda l'impiego dei cosiddetti rimedi della nonna, tra i quali spicca il dentifricio. L'utilizzo del dentifricio per togliere i punti neri è assolutamente sconsigliato e non ha alcuna tesi che dimostri la sua efficacia. Anzi, il suo utilizzo potrebbe scaturire un effetto inverso, irritare la cute e aumentare la produzione di sebo in eccesso.

Altri consigli per togliere i punti neri

Il sebo in eccesso e le impurità presenti sul nostro viso sono la principale causa della formazione dei punti neri. Eliminarli, dunque, è possibile prendendoci cura della nostra pelle con costanza e seguendo degli step semplici ma fondamentali.
È importante che il viso venga deterso accuratamente sia di mattina che di sera, utilizzando un detergente viso capace di eliminare il sebo in eccesso e le impurità che si accumulano sulla cute durante la notte o lungo la giornata. Almeno una volta a settimana, è importante effettuare una pulizia del viso più efficace, utilizzando prima un esfoliante o uno scrub e, subito dopo, applicando una maschera purificante o detox per liberare i pori ostruiti. Anche i prodotti cosmetici utilizzati possono contribuire alla formazione dei punti neri: sono da evitare prodotti con un inci a base di siliconi che occludono i pori e non lasciano la pelle libera di respirare. In ogni caso, anche se si usano cosmetici più green, è importante ricordarsi di eliminare sempre ogni traccia di makeup dal viso, prima di andare a dormire.