Se d'estate il tuo problema è la sudorazione eccessiva la tua soluzione potrebbe essere il botulino: non le punture tanto amate dalle star per avere sempre un viso giovane e delicato, ma le iniezioni di tossina botulinica nella zona ascellare che combattono il sudore.

Si tratta infatti di un'infiltrazione locale che disattiva delle ghiandole sudoripare responsabili dell'iperidrosi, che così scompare, permettendo a chi soffriva di questo disturbo di vivere serenamente anche le giornate più calde."Il fatto di poter eliminare lo sgradevole problema della sudorazione eccessiva – afferma la dott.ssa Maria Grazia Caputo, medico estetico di Roma – consente ai soggetti trattati di avere una vita di relazione molto più serenaIl paziente che soffre di iperidrosi ascellare, grazie alla iniezione locale della tossina botulinica, non ha più quel senso di disagio che mette a rischio i rapporti interpersonali. Niente più aloni sugli abiti o cattivi odori, ma anche una maggiore sicurezza relazionale. Con la tossina botulinica si può ottenere un’inibizione temporanea della secrezione da parte delle ghiandole sudoripare con conseguente riduzione della sudorazione. Effetto che dopo il trattamento rimane anche fino a 8 mesi”.

Il trattamento può anche essere utilizzato per zone come mani, piedi e genitali; è meno invasiva di altre tecniche chirurgiche perché non elimina totalmente le ghiandole ma le isola solamente per un periodo temporaneo. E' un trattamento consigliato non solo a chi soffre di sudorazione eccessiva a causa delle elevate temperature estive, ma anche a chi è molto sensibile agli stimoli emozionali e soffre di iperidrosi durante tutto il periodo dell'anno. Per effettuare il trattamento è necessario rivolgersi a delle cliniche specializzate, che procederanno con le infiltrazioni: la durata varia dai 15 ai 30 minuti di esecuzione a seconda della zona trattare. Non ci sono controindicazioni per la salute né per il corpo: dopo il trattamento potrebbero essere visibili solamente un lieve gonfiore e un alone violaceo.