Andrea Pinna, meglio conosciuto come LePerleDiPinna, è uno dei primi influencer della storia, è infatti attivo dal 2010 sui social, ma, avendo un passato come commesso, si diverte a commentare i look delle star, soprattutto durante un evento glamour e super seguito come il Festival di Sanremo. Ormai si è detto tutto sui suoi protagonisti ma lui, in un'intervista rilasciata a Fanpage.it, ha deciso di essere un tantino più irriverente rispetto ai colleghi, dando dei voti (il più delle volte bassi) a ognuno dei big. La sua preferita è Elodie, Achille Lauro non lo ha fatto impazzire, mentre ha bocciato senza usare mezzi termini Amadeus con le sue giacche glitterate: ecco le pagelle di stile de LePerleDiPinna.

Andrea Pinna su Sanremo: "Non avrei voluto vedere le paillettes di Amadeus"

Andrea Pinna ha seguito attentamente la 70esima edizione del Festival di Sanremo e, intervistato ai microfoni di Fanpage.it, non è apparso troppo entusiasta dei look che sono stati sfoggiati sul palco da cantanti e presentatori. A tal proposito ha infatti dichiarato:

Non mi è piaciuto il 75%, più che altro non capisco come si faccia a sbagliare certe volte. Nel senso, siamo pieni di abbigliamento ovunque, anche se vai in negozi da 3 euro trovi roba migliore di quella che hanno indossato orgogliosamente su quel palco. 

È passato poi all'artista che più gli è piaciuta, Elodie, che con i suoi abiti Versace può entrare nella classifica delle più stilose di Sanremo 2020. Se nella prima serata ha puntato tutto su un minidress dalla scollatura audace e irregolare, è passata a un abito portato con la camicia durane la terza puntata, mentre nella quarta è tornata al nero con un tubino sexy senza spalline. Pinna ha spiegato:

Il mio look preferito di Sanremo è stato quello di Elodie, che almeno si è degnata di guardare una sfilata e dire "Guardi, voglio quello". Brava. Poi le sta così bene, lei è molto bella, quindi già è  molto facile. Si è vestita di nero, di Versace, sfilata, leggera, easy, voto 8.

Cosa non avrebbe voluto vedere all'Ariston? Le giacche scintillanti di Amadeus, descritte con parole molto dure:

Non avrei voluto vedere le paillettes di Amadeus, non le metto neanche io. L'esibizionismo no sense. Fin quando la Berté si mette la pancia per far finta di essere incinta, è la Berté. San Francesco… Dove c'era il look magari mancava il resto, dove c'era il resto mancava il look. 

LePerleDiPinna dà i voti ai look di Sanremo

A questo punto Andrea Pinna ha cominciato a dare i voti ai veri protagonisti del Festival, i cantanti, dando vita a vere e proprie pagelle di stile. È partito da Elettra Lamborghini e, passando per Rita Pavone e Tosca, non ha mai superato il 7 per alcune delle donne della kermesse canora. Ha infatti spiegato:

Elettra Lamborghini sembra Moira Orfei sotto psicofarmaci, no scherzo. Lei di base non nasce cantante, quindi è un personaggio abbastanza ingombrante, in più si è messa quella specie di volatile, mi chiedo perché. Elettra Lamborghini 5 meno meno meno, 4+. L'inseguimento della giovinezza a tutti i costi non mi fa impazzire, io amo Irene Grandi, però questo infinito rock… 5 e mezzo. Tosca per i capelli 7 e mezzo. Rita Pavone la amo talmente tanto che non riesco a giudicarla, perché è lei, è come un monumento, 6 politico.

Anche con gli uomini non è stato clemente, anzi si può dire che ha approvato ben poco dei look sanremesi, non gli è piaciuta la maxi t-shirt di Anastasio, la giacca lucida di Junior Cally, lo stile rock di Piero Pelù e neppure l'originalità di Achille Lauro, secondo lui l'artista non avrebbe compreso a pieno il concetto dello "spogliarsi dai beni" di San Francesco, a cui si è ispirato nella prima serata. L'influencer ha dichiarato:

Achille Lauro ha puntato moltissimo sul look, c'è tutta un'idea dietro di Gucci su San Francesco che si spogliava… non sono però molto sicuro che lo abbia capito, però l'idea c'era, tanto fumo, 6 e mezzo. Per Junior Cally diciamo che le giacche lucide solo se sei un modello di Dolce&Gabbana o uno sposo tamarro, quindi 6 meno meno. Anastasio già dal nome, l'ultima principessa di Russia, sicuramente era un po' fuori luogo, non vado con la maglia larga a Sanremo ma almeno non era vestito in calcestruzzo, quindi per me è un 6 e mezzo. Riki ha una di quelle facce per cui perdoni il pantalone, ci passo sopra, quindi gli stava bene, 7. Piero Pelù è uno di quelli che gli guardi i capelli e dici "Speriamo sappia cantare". Non puoi giudicare il look, è come la voce di Maria De Filippi, cosa dici, che è cacofonica? Non si può, quindi promosso, 6 politico.

LePerleDiPinna: la Leotta voto 6, Rula Jebreal 10

Per l'influencer la situazione non migliora quando si parla dei presentatori. La prima di cui ha voluto commentare i look è stata Diletta Leotta, la co-conduttrice della prima serata, che si è "sfidata" a colpi di stile con Rula Jebreal. Per Pinna il risultato di questa gara è abbastanza chiaro, ha spiegato:

Diletta Leotta era vestita Etro, il problema è che era un abito che poteva fare la mia sarta. Era molto elegante ma moda non ce n'era, poteva essere sia Cenerentola che la Bella e la Bestia, che mia cugina. 6 e mezzo, bella però. Rula Jebreal prende 10 anche se io non sono un grande fan di Armani ma pazzesca, la donna Armani top, 10. Fiorello secondo me ha il suo fascino, 7. 

La terza serata è stata quella che ha visto nei panni di presentatrici Georgina Rodriguez e Alketa Vejsiu, entrambe secondo Pinna non hanno brillato e potevano fare di più. Ha affermato:

Alketa Vejsiu sembra uscita da un matrimonio libanese, però certe volte a me gli eccessi piacciono perché comunque è Sanremo, se uno non osa a Sanremo, dove deve osare? Per me è un 6 e mezzo. Georgina Rodriguez secondo me aveva un vestito che poteva essere bellissimo ma lei non se lo sentiva, quindi era tipo pietrificata, però molto bella, promossa, 7. 

Gli ultimi della lista sono stati Amadeus e Tiziano Ferro, due star dallo stile letteralmente opposto su cui l'influencer ha le idee abbastanza chiare:

Io non ho molta simpatia per Amadeus, lui è una bravissima persona però mi ricorda molto i villaggi turistici, quindi non ce la faccio, voto 4. Tiziano lo promuovo anche in pigiama, sono fan, promossissimo, 8. 

Per concludere, non ha potuto fare a meno di dare un consiglio a tutti coloro che si trovano a un evento atteso e seguito come il Festival di Sanremo. Andrea Pinna ha infatti dichiarato senza mezzi termini: "Penso che sia molto difficile vestirsi per un palco come Sanremo, il consiglio che do sempre a tutti, anche a degli amici che cantano è non travestitevi perché vi si sgarra subito, siate voi stessi".