È da diverse settimane che le foto di Adele stanno facendo il giro del web, la cantante è dimagrita 30 chili, apparendo quasi irriconoscibile sui social. Se all'inizio sono stati molti quelli che l'hanno celebrata, tanto da voler conoscere a tutti i costi il segreto che ha usato per dire addio ai chili di troppo in così poco tempo, oggi è diventata ancora una volta vittima di body shaming. Dopo che per anni è stata presa di mira per il presunto sovrappeso, ora a essere finito al centro del mirino degli haters è stata la sua silhouette definita "eccessivamente magra". Di fronte un fenomeno simile viene normale chiedersi: non è forse arrivato il momento di giudicare un'artista solo per il suo talento e non per l'aspetto fisico?

Adele definita "troppo magra" dagli haters

Adele è cambiata in modo drastico in pochi mesi, passando dalla silhouette in carne che l'ha sempre caratterizzata fin dagli esordi a un corpo magrissimo. Le foto di Natale, nelle quali ha sfoggiato un elegantissimo abito di velluto nero, hanno fatto il giro del web e ancora oggi ogni volta che viene paparazzata in giro per il mondo fa discutere. Gli haters l'hanno accusata di essere troppo magra, di non stare bene in questa nuova versione, dimenticando che anche lei è una persona "normale" che, oltre alle continue pressioni a cui viene sottoposta ogni donna famosa, si è ritrovata ad affrontare un momento difficile come il divorzio dal compagno Simon Konecki. Che abbia seguito una dieta specifica, che abbia perso l'appetito a causa dello stress o che nasconda altri tipi di problematiche, non importa, Adele continua a rimanere una delle cantanti più talentuose al mondo: il suo aspetto fisico più o meno magro non riuscirà mai a oscurare la splendida voce che da sempre la contraddistingue.

Le star che sono diventate vittime di body shaming

I social sono ormai entrati di prepotenza nella vita di ognuno di noi e, se da un lato facilitano la comunicazione, dall'altro permettono a tutti di dire la loro anche in settori su cui il più delle volte non si ha alcuna competenza. La cosa scatena critiche senza fondamento al limite dell'offensivo e terribili fenomeni di odio, soprattutto quando si parla di star. Negli ultimi anni molte di loro sono finite al centro delle polemiche a causa dell'aspetto fisico, accusate di non essere più all'altezza del mondo dello spettacolo solo per aver messo su qualche chilo proprio come succede a qualsiasi donna "normale". Tra le vittime di body shaming più famose ci sono Christina Aguilera, che a 39 anni dopo 2 figli non vanta più la silhouette magrissima che la caratterizzava negli anni 2000, Mariah Carey, presa di mira ogni volta che è ingrassata nel corso della carriera. Non si può non fare riferimento a Vanessa Incontrada, più volte definita "grassa" dagli haters a causa delle sue forme procaci, o a Valentina Ferragni, il cui fisico secondo molti non sarebbe adatto a un'influencer. Adele è solo l'ultima delle celebrities finite nel mirino degli "odiatori del web": se prima veniva criticata di essere troppo in carne, oggi viene accusata di essere dimagrita in modo eccessivo. Non è forse arrivato il momento di mettere fine a polemiche tanto sterili, concentrandosi solo sull'innato talento di una donna famosa?