Le vesciche si formano solitamente nella zona sopra il tallone o sulle dita. A causarle sono spesso scarpe non adatte, che non aderiscono bene al piede, sfregando eccessivamente alcune zone, sulle quali si formano queste piccole bolle piene di siero che diventano dolorose e ci impediscono di camminare. Queste vesciche si formano quando lo strato di pelle più esterno è stato danneggiato. La bolla, quindi, è una sorta di difesa messa in atto dalla pelle per evitare altre lesioni. Ma come fare per curarle e prevenirle? Ci sono degli ottimi rimedi naturali in grado si farla guarire in poco tempo. Per evitare che si formino basta seguire dei semplici consigli.

Perché si formano le vesciche?

A causare le vesciche è soprattutto l'uso di scarpe non adatte, perché troppo larghe o troppo strette, associate all'uso di calze della misura sbagliata, con cuciture e non traspiranti, che favoriscono sudore e sfregamento e la conseguente formazione di vesciche. Ci sono poi altre cause che potrebbero provocare vesciche e, tra queste, eczemi, piede d'atleta, oltre a ustioni, scottature e allergie a farmaci antinfiammatori.

Come curare le vesciche velocemente

Per curare le vesciche ai piedi in poco tempo, potete fare ricorso a dei semplici rimedi naturali che potete realizzare con prodotti semplici e che non hanno controindicazioni.

Acqua e sale: uno dei rimedi più semplici, quando ci accorgiamo di avere le vesciche ai piedi, è quello di utilizzare acqua calda e sale, lasciando i piedi in acqua per almeno un quarto d'ora così da ammorbidirli sfruttando anche le proprietà disinfettanti del sale.

Aloe vera: è un ottimo antinfiammatorio naturale, aiuta a cicatrizzare velocemente e aiuta la pelle a restare idratata e a guarire presto. Va applicato direttamente sulle vesciche che vanno bendate, lasciando agire anche tutta la notte.

Aceto di mele: questo è un'efficace rimedio della nonna che ci aiuterà a disinfettare in modo naturale grazie alle proprietà antibatteriche dell'aceto di mele. È un rimedio utile anche quando le vesciche si rompono. Applicatelo direttamente sulla zona interessata con del cotone e ripetete anche due volte al giorno.

Olio di tea tree: è un efficace disinfettante che, oltre a prevenire infezioni, aiuta anche a far ritirare velocemente la vescica grazie alle sue proprietà astringenti. Anche l'olio di tea tree va applicato direttamente.

Rosmarino e bicarbonato: questo è un rimedio combinato che utilizza sia il rosmarino che il bicarbonato. Prima fate un pediluvio in acqua calda alla quale avrete aggiunto qualche rametto di rosmarino che servirà a disinfettare le vesciche: Lasciate per alcuni minuti, asciugate e preparate una bacinella d'acqua con bicarbonato e acqua ossigenata. Il composto andrà applicato direttamente sulle zone interessate anche due volte al giorno.

Aglio: prima di applicare questo rimedio è consigliato fare un pediluvio con rosmarino o timo, lasciando i piedi in acqua per almeno 20 minuti, in modo da ammorbidirli e disinfettarli naturalmente. Dopo tritate l'aglio, mettetelo su una garza e applicatelo sulla vescica lasciandolo agire anche per mezz'ora. L'aglio agirà come antibiotico naturale.

Quando ricorrere al medico

Di solito le vesciche guariscono da sole o dopo poco tempo, grazie all'utilizzo dei rimedi naturali. Se però notate che la vescica si è arrossata o che all'interno si è formato del sangue, o del pus, allora è il caso di rivolgersi al medico che vi saprà suggerire la giusta terapia per curare al meglio la vescica ed evitare infezioni.

Come prevenire le vesciche ai piedi

Per prevenire la formazione di vesciche è importante seguire alcuni semplici consigli:

  • mantenete i piedi idratati: sia il sudore che la secchezza possono favorire la comparsa delle vesciche;
  • usare crema a base di ossido di zinco che evitano l'attrito tra il piede e la calza;
  • indossare calze sottili e senza cuciture, magari in microfibra e traspiranti. Devono inoltre coprire bene tutto il piede e la caviglia e devono essere della giusta misura;
  • le scarpe della misura adatta, sono le uniche che possono evitare la formazione di vesciche. Il piede non deve essere compresso nella scarpa né stare troppo largo, situazioni che aumentano lo sfregamento tra piede e scarpa.