Anche quest'anno sul palco dell'Ariston si sono esibiti i cantanti in gara, sfoggiando look più o meno discutibili. C'è chi ha lasciato tutti a bocca aperta come Noemi sul red carpet e chi ha sfoggiato look tanto criticati sul web come Arisa.

A Sanremo ogni dettaglio dovrebbe essere curato al meglio, ma, come è successo negli anni passati, sembra proprio che gli hair style anche quest'anno non saranno tanto apprezzati. Durante la prima serata abbiamo avuto un assaggio dei look dei cantanti che si sono esibiti ma anche delle vallette. Madalina Ghenea è stata la più trasformista, passando da un mosso sbarazzino molto bello che rendeva il suo look frizzante a un raccolto molto pulito e perfetto che però non la valorizzava molto, per chiudere poi la serata con un raccolto ondeggiato anni'20 che si abbinava perfettamente all'abito: senza dubbio uno degli hair style più belli della serata.

Le altre acconciature infatti non sono state particolarmente degne di nota: da bocciare l'acconciatura di Irene Fornaciari raccolta su un lato a ricreare un side cut, che rendeva i tratti del suo viso ancora più spigolosi, così come il taglio cortissimo e mascolino di Arisa, che puntava tutta l'attenzione sulla sua fronte spaziosa e ampia rendendo il suo viso ancora più tondo. Il capello mosso e morbido di Laura Pausini richiamava uno dei trend i stagione con la riga laterale: semplice e sobrio. La coda di Deborah Iurato sarà anche stata laterale, ma l'assenza di volume alla radice rendeva il raccolto troppo austero. Anche i capelli di Noemi non sono apparsi al loro meglio: probabilmente l'hair style doveva essere un mosso naturale, ma il risultato è stata una chioma priva di vitalità.

Anche la seconda serata del Festival di Sanremo non sarà di certo ricordata per le acconciature apparse sul palco. Bocciati i raccolti di Madalina Ghenea: se nella prima serata si erano susseguiti look diversi, ieri sera la valletta ha sfoggiato tre raccolti molto simili tra loro, nessuno dei quali valorizzava il volto dell'attrice. Gli hair style più belli della serata sono stati senza dubbio quello di Annalisa Scarrone, morbido e naturale, e quello di Dolcenera, vaporoso e dall'animo vintage. Nicole Kidman non è apparsa al meglio: se il volto sembrava quello di una bambola di porcellana, le extension di colori differenti rendevano "finti" anche i suoi capelli. Particolare ed estroso il look di Cecile, la cantante di Sanremo Giovani, che ha sfoggiato un raccolto alto sulla nuca creato con piccole treccine.

La più chiacchierata della terza serata è stata senza dubbio Patty Pravo: forse l'intento era quello di creare un look rock e sbarazzino, ma in realtà l'acconciatura della cantante ha scatenato sui social il paragone con un pappagallo. Decisamente bocciata. Gli hair stylist hanno puntato tutto sui capelli sciolti, sia per le cantanti in gara che per la valletta, che ha sfoggiato un mosso pizzicato e definito che valorizzava il suo volto molto più dei raccolti delle serate precedenti. Molto bella anche Francesca Michelina, che ha finalmente abbandonato il look da scolaretta dando un tocco di femminilità e sensualità. Chi avrà vinto la gara di stile sul palco dell'Ariston? Sfoglia la gallery per scoprirlo!