I saldi sono alle porte e per le shopping addicted finalmente il countdown è arrivato al termine. Si darà la caccia ai migliori affari e quest’anno lo si farà non solo nei negozi ma anche online. Lo shopping su Internet è una delle più grandi innovazioni di tutti i tempi poiché permette di acquistare gli abiti e gli accessori più svariati semplicemente con un click, rimanendo comodamente seduti a casa. Nell’ultimo anno si sono contate ben 200 milioni di transazioni, soprattutto da dispositivi mobile.

Sconti, promozioni e svendite sono all’ordine del giorno negli store virtuali, ma la maggior parte delle volte la truffa è dietro l’angolo. Non solo bisogna prestare attenzione al prezzo proposto, ma soprattutto ci si deve accertare di rivolgersi ad un’azienda seria, che non propone prodotti contraffatti, le cui taglie e modelli corrispondono realmente a quelli mostrati in foto. Secondo l’ultimo Shopping Report di MarkMonitor, azienda specializzata nella protezione del brand online, un cliente su sei viene ingannato da siti che vendono merci contraffatte. Ecco quindi alcuni consigli per non essere truffati su Internet durante il  periodo dei saldi estivi 2015.

1. Usare le giuste chiavi di ricerca – Quando ci si dedica allo shopping online bisogna imparare ad usare le parole giuste sui motori di ricerca. “Outlet” e “Sconto” solitamente indirizzano ai siti che vendono merce contraffatta. Meglio dunque digitare il nome del proprio marchio preferito o rivolgersi a siti noti come eBay e Amazon.

2. Controllare il prezzo – Solitamente quando su un prodotto viene applicato uno sconto superiore al 50%, ci sono buone probabilità che sia contraffatto. Per non farsi ingannare durante i saldi online di fine stagione, sarebbe bene controllare il prezzo anche nei negozi, così da poter fare un vero affare.

3. Verificare l’affidabilità del sito – Alcuni siti sembrano davvero professionali a primo impatto, ma non è detto che siano davvero delle aziende serie. La presenza di un numero telefonico di linea fissa o di un domicilio fisico sono essenziali per uno store affidabile. Se poi nella home page del sito compare anche un numero di partita Iva della società e l'iscrizione alla Camera di Commercio, allora ci si potrà davvero fidare.

4. Controllare i feedback – Quando si acquista da qualche privato che rivende a prezzo scontato un prodotto su siti come Amazon e eBay, bisogna innanzitutto verificare la sua reputazione attraverso i feedback lasciati dai precedenti acquirenti. Inoltre, è essenziale informarsi sul diritto di recesso che dovrebbe essere sempre assicurato da un venditore affidabile.

5. Attenzione all’URL dell’indirizzo – Quando, dopo aver scelto il prodotto dei propri sogni, si passa all’acquisto, l’indicazione nella barra dell’indirizzo deve passare da “http” a “https”, con il simbolo di un lucchetto in fondo. Questi dettagli garantiscono una connessione sicura, capace di proteggere i dati della propria carta di credito.