Le modelle di Victoria’s Secret hanno sempre vantato un corpo perfetto e marmoreo. Tutte quelle che desiderano un fisico tanto meraviglioso sono convinte infatti che bisogna seguire necessariamente un regime alimentare rigorosissimo. Con l’avvicinarsi dello show-evento, che quest’anno andrà in scena a New York l’8 dicembre, si dice che le ragazze, dopo aver passato una terrificante selezione, non solo facciano delle sessioni di training speciali tra yoga, pilates e boxe, ma che, nei 60 giorni precedenti alla sfilata, siano seguite anche da un nutrizionista che misura il loro livello di grasso, di massa muscolare e di ritenzione idrica.

Come se non bastasse, fanno un’ora e mezza di allenamento al mattino e un’ora e mezza nel pomeriggio. Nei due mesi antecedenti al grande evento bevono un litro di acqua al giorno, mangiano solo verdure, fette di tacchino scondite, albume d’uovo, yogurt scremato, frullati di frutta, fino ad eliminare completamente i cibi solidi nelle settimane che precedono il grande evento. L'obiettivo? Arrivare ad avere meno del 18% di massa magra nel corpo nel momento in cui attraversano passerella. Alessandra Ambrosio, una dei più famosi “angeli” del brand, negli anni scorsi aveva ammesso: “Lavoriamo come delle atlete. Proiettiamo noi stesse e la nostra vita in funzione dello show”. Sarà forse per sfatare il mito dell’assurda dieta rigorosa seguita nei mesi precedenti alla grande sfilata che il brand Victoria’s Secret ha lanciato una campagna pubblicitaria decisamente diversa dal solito.

Le top model infatti non solo indossano dei bellissimi e sensuali babydoll in pizzo ma hanno tra le mani un’abbondante porzione di spaghetti. Il messaggio che sembrano lanciare è che anche loro amano i piaceri della tavola, tanto che sono proprio i carboidrati a renderle così femminili. Forse avranno voluto seguire il consiglio della diva per eccellenza Sophia Loren che in passato diceva: “Tutto quello che vedete lo devo agli spaghetti” oppure si tratta di una semplice mossa stategica per mettere a tacere le polemiche che ogni anno puntualmente vengono fuori con l’avvicinarsi dello show. Certo è che i capi di lingerie pubblicizzati non sono più disponibili. Il marchio Victoria’s Secret si sarà forse reso conto che mangiare pasta in babydoll senza macchiare lenzuola e biancheria intima è un po’ insolito e strano?