Alla fine anche Sua Maestà la regina Elisabetta ha dovuto cedere e accettare il trasferimento al castello di Windsor. Da giorni staff e collaboratori stavano monitorando la situazione contagi da Coronavirus nel Regno Unito, lavorando su un piano per mettere in salvo la sovrana. A preoccupare è, infatti, l'età avanzata di Elisabetta, che a breve compirà 94 anni. Dopo un weekend trascorso insieme al marito Filippo, proprio nel castello di famiglia, la regina aveva fatto ritorno a Buckingham Palace, per continuare a svolgere il suo lavoro. Ma adesso il piano è stato messo in atto.

A MESSAGE FROM HER MAJESTY THE QUEEN . As Philip and I arrive at Windsor today, we know that many individuals and families across the United Kingdom, and around the world, are entering a period of great concern and uncertainty. We are all being advised to change our normal routines and regular patterns of life for the greater good of the communities we live in and, in particular, to protect the most vulnerable within them. At times such as these, I am reminded that our nation’s history has been forged by people and communities coming together to work as one, concentrating our combined efforts with a focus on the common goal. We are enormously thankful for the expertise and commitment of our scientists, medical practitioners and emergency and public services; but now more than any time in our recent past, we all have a vitally important part to play as individuals – today and in the coming days, weeks and months. Many of us will need to find new ways of staying in touch with each other and making sure that loved ones are safe. I am certain we are up to that challenge. You can be assured that my family and I stand ready to play our part. ELIZABETH R

A post shared by The Royal Family (@theroyalfamily) on

Il comunicato di Sua Maestà

In una nota pubblicata sugli account social la regina ha fatto accenno al suo effettivo trasferimento a Windsor insieme al duca di Edimburgo, e si è poi appellata ai suoi sudditi e al mondo intero, che sta vivendo un momento di profonda incertezza e preoccupazione. «Ci viene consigliato di cambiare la nostra normale routine e gli schemi di vita per il bene più grande delle comunità in cui viviamo e, in particolare, per proteggere i più vulnerabili – si legge nel comunicato – In momenti come questo mi viene da pensare che la storia della nostra nazione è stata forgiata da un popolo e da comunità capaci di unirsi per agire come una cosa sola». Sua Maestà ha poi voluto ringraziare quanti stanno combattendo in prima linea per fronteggiare questa pandemia che ha messo in ginocchio il mondo intero.

Siamo enormemente grati per l'esperienza e l'impegno di scienziati, medici, servizi di emergenza e pubblici; ma ora più che mai nel nostro recente passato, tutti abbiamo un ruolo di vitale importanza da svolgere come individui – oggi e nei giorni, nelle settimane e nei mesi che verranno. Molti di noi dovranno trovare nuovi modi per rimanere in contatto tra loro e assicurarsi che i propri cari siano al sicuro. Sono certa che siamo all'altezza di questa sfida. Io e la mia famiglia siamo pronti a fare la nostra parte.

Il resto della royal family

Intanto sono numerosi i provvedimenti presi a Buckingham Palace, per cercare di limitare i contagi: sono stati annullati i Garden Parties con i quali annualmente si saluta l'ingresso della bella stagione e rimandato il viaggio di Carlo e Camilla tra Bosnia, Giordania e Cipro che li avrebbe impegnati per dieci giorni. Anche William e Kate trascorreranno questi giorni delicati ad Ammer Hall, la loro casa a Norfolk, dedicandosi ai figli, tra giochi e le lezioni online da seguire. Restano in Canada, invece, i duchi del Sussex, Harry e Meghan, che hanno fatto ritorno a Vancouver, poco prima che il Paese chiudesse le sue frontiere.