Il taglio più pratico e versatile per l'estate 2019 è lo shag alla francese, da portare liscio, mosso, scalato, con frangia o ciuffo: sta bene a tutte ed è poco impegnativo. Il taglio perfetto per le vacanze, perché può essere portato anche scompigliato: in questo caso la versione ideale è quella medio-lunga scalata. I capelli shag, tornati già di moda alla fine del 2018, sono un ritorno alla moda dei anni Settanta, che ha conquistato molte star, come Anne Hathaway, Scarlett Johansson, Julia Roberts, Charlotte Gainsbourg, Laetitia Casta, Cecil Cassel, e super modelle come Anja Rubik, solo per citarne alcune. Un hairstyle a metà lunghezza che si presta a molti stili diversi, e per questo molto amato: a definirlo è la scalatura, che dona morbidezza e strati alla chioma, a differenza delle versione tipica degli anni Settanta, troppo sfilata sulle punte. Ma scopriamo perché scegliere lo shag e come portarlo questa estate.

Perché scegliere lo shag: il taglio adatto a tutte le età

Lo shag è un taglio medio lungo scalato da portare molto morbido e wild e da assecondare alle diverse esigenze e stili. Il taglio a bassa manutenzione perfetto per le donne che hanno poco tempo da dedicare allo styling: può essere portato liscio, mosso riccio e si adatta a ogni tipologia di capello e di lunghezza. Le scalature di questo taglio donano un bel movimento alla chioma, che lo rende ideale anche per chi ha i capelli fini, inoltre è adatto per ogni viso e per ogni età. Lo shag, quindi, è un taglio che sta bene praticamente a tutte: è perfetto per i visi ovali e allungati, ammorbidisce i volti tondi e, se sfilzato, dona equilibrio ai lineamenti più marcati. Ma scopriamo come portarlo questa estate.

Scarlet Johansson
in foto: Scarlet Johansson

Shag con frangia o ciuffo perfetto per l'estate

A definire lo shag questa estate è la frangia, che aumenta il fascino di questo taglio e risalta zigomi e sguardo, oltre a donare uno stile più sbarazzino . La frangia potrà essere a tendina, ideale per capelli lisci e mossi, oppure lunga fino agli occhi: se avete il viso quadrato meglio una frangia arrotondata e più morbida, se avete il viso a cuore optate per una frangia più lunga e sfilata, mentre per il viso tondo, sì a una frangia più netta. In alternativa alla frangia c'è il ciuffo laterale che ricade libero su un lato del viso, ideale per uno shag molto scalato, in quanto dona più volume e dona movimento alla chioma. Per quanto riguarda la lunghezza può arrivare al mento o alle spalle: in quest'ultimo caso si tratta di una scelta strategica, perché staranno benissimo anche asciugati al naturale.

Suki Waterhouse
in foto: Suki Waterhouse

Quale colore scegliere per lo shag?

Per rendere al meglio lo shag il colore dei capelli deve essere quanto più naturale possibile: sono concesse le sfumature color caramello, miele o nocciola che donano un effetto sunkissed e che nascondono in modo perfetto la riscrescita. Il must di questo taglio è quindi praticità e naturalezza, anche nella scelta del colore.

Anne Hathaway
in foto: Anne Hathaway

Come asciugarlo e i consigli per lo styling

Per l'estate l'ideale è asciugare lo shag al naturale tenendo la testa in giù e muovendo ogni tanto i capelli con le dita, per donare volume alla chioma. Riguardo allo styling: se volete eliminare l'effetto crespo, tipico dell'estate, potete applicare un po' di olio naturale sui capelli umidi, per avere un effetto più lucido. Se invece preferite l'effetto semi lucido, potete optare per una cera da applicare sulle punte.